La grande notizia riguarda l’incontro tra PAC e Adam Page stipulato per Double or Nothing. Il match è stato, infatti, rimosso dalla card del primo evento della AEW.

Il match tra PAC e Adam Page è stato cancellato dalla card di Double or Nothing. Sabato si svolgerà il primo evento della AEW, e durante lo show non assisteremo al debutto dell’ex Neville nella neonata federazione. Il match tra i due, infatti, è stato anticipato. La contesa ha avuto luogo in un evento a Nottingham, in Inghilterra, della Dragon Gate. Federazione di cui PAC è l’Open the Dream Gate Champion.

L’incontro è terminato con la vittoria di Page per squalifica, dopo esser stato colpito da una steel chair. Dopo ciò, PAC ha preso un microfono e ha affermato di aver già dato una lezione a Page e di conseguenza non andrà a Double or Nothing. Successivamente è stato rivelato che il match è stato rimosso a causa di “differenze creative”.

L’ex Neville non aveva intenzione di perdere visto il suo status di campione in Dragon Gate, cosa che vuole prendere molto seriamente. E di fatti la AEW aveva in mente già la direzione da seguire per il match, se si fosse svolto. Si è deciso di far terminare, dunque, in squalifica il match in Dragon Gate per lasciare tutto aperto in caso PAC voglia collaborare con loro in futuro.

Nell’ultima edizione del Wrestling Observer Radio, Dave Meltzer ha aggiunto altri dettagli riguardo il perché il match è stato rimosso da Double or Nothing e riguardo i piani originari della AEW per quell’incontro.

Meltzer ha rivelato che PAC è sotto contratto con la AEW, ma non è un accordo full time, bensì part time. Ciò gli consente di poter lavorare con la Dragon Gate che l’ex King of Cruiserweight non ha intenzione di abbandonare. Inoltre, l’ex Neville è stato pagato dalla AEW per l’incontro in Inghilterra contro Page, quindi il match è come se si fosse svolto per la federazione di Cody.

Pare, inoltre, a detta sempre dello stesso Meltzer, che i piani della AEW vedevano comunque PAC battere Adam Page a Double or Nothing. Ha aggiunto: “Credo che la questione sia stata male interpretata. Il problema non è il non voler concedere un job ad Adam Page. La realtà è che PAC avrebbe vinto il match. E voi vi chiederete ‘Oh, quindi l’incontro poteva farlo’, ma non è così. C’è una ragione per cui avrebbe battuto Page. Subito dopo la vittoria avrebbe iniziato una faida con Kenny Omega, nella quale sarebbe uscito sconfitto. E lui non vuole né perdere né vincere con Omega

La verità è: non volevano che PAC battesse Adam Page casualmente, dunque è questa la ragione per cui non si è andati avanti. Si è deciso di accantonare anche le ipotesi pareggio e squalifica: il primo perché sarebbe stato un problema per le tempistiche dello show e la seconda perché sarebbe andata contro la tipologia di evento che vogliono presentare come prima uscita ufficiale.

Meltzer ha aggiunto che la AEW ha scritto una nuova storia che li condurrà comunque dove vogliono arrivare, coinvolgendo probabilmente il nuovo avversario di Page.
Il giornalista ha concluso dicendo che le future collaborazioni tra PAC e la All Elite ci saranno nel caso in cui potranno bookare una sua sconfitta.