AEW
AEW

AEW | Tony Khan parla del futuro della federazione

AEW | Tony Khan parla del futuro della federazione: Intervistato da “Stone Cold” Steve Austin, il co-fondatore della AEW ha fornito informazioni sulle prossime mosse della compagnia.

Il nuovo episodio del podcast gestito dal WWE Hall of Famer Steve Austin ha visto come protagonista il proprietario della AEW, Tony Khan. Austin ha annunciato che ci sarà un nuovo episodio del podcast ogni Martedì, oltre al solito appuntamento classico del Giovedì.

Un piccolo salto nel recente passato…

“Stone Cold” Steve Austin prima di tutto ha voluto complimentarsi con Tony Khan per l’ottima riuscita del primo Pay-Per-View della storia della AEW, Double or Nothing. Khan ha sottolineato come l’obiettivo principale fosse quello di realizzare uno dei più grandi eventi della storia del pro-wrestling. A giudicare dalla grande risposta degli appassionati, e dal sold-out di All Out, il proprietario della AEW ha detto di essere soddisfatto e di essere riuscito a raggiungere l’obiettivo prefissato.

… e uno sguardo verso il futuro

Tony Khan è poi passato a parlare del futuro della compagnia. L’imprenditore ha assicurato i fan, dicendo loro di prepararsi al miglior show settimanale di wrestling. Khan ha aggiunto inoltre che con il lancio di Tuesday Night Dynamite verrà data moltissima importanza ai tag team. Inizierà anche un torneo per l’assegnazione dei primi titoli di coppia della compagnia. Il già proprietario del Fulham Football Club e della squadra NFL Jacksonville Jaguars ha annunciato che sarà un torneo straordinario e che saranno presenti i migliori tag team del panorama mondiale. Inoltre c’è anche l’idea di dare importanza alla divisione femminile, con l’inserimento degli AEW Women’s Tag Team Titles.

On the road?

Durante il podcast di Steve Austin, Khan ha parlato anche dell’utilizzo dei wrestler che compongono il roster. Il presidente della federazione ha detto che non vuole tenere gli atleti on the road per 5 giorni a settimana. Secondo le sue stime ci saranno “solo” tra i 100 e i 120 show all’anno, molti meno di quelli che organizza la WWE. Ha inoltre aggiunto che i wrestler non presenzieranno a tutti gli show, perchè vorrebbe lasciare loro del tempo per farli recuperare dagli acciacchi rimediati nei vari eventi. Khan ha concluso dicendo che crede fermamente nel business model che sta seguendo, e che non organizzerà degli house show se non porteranno benefici a livello economico.

Altre storie
RAW Underground: chi ha vinto il match tra Braun Strowman e Dabba Kato?
RAW Underground: chi ha vinto il match tra Braun Strowman e Dabba Kato?