GLOW: Netflix ha cancellato la quarta e ultima stagione della serie
GLOW: Netflix ha cancellato la quarta e ultima stagione della serie

Netflix ha cancellato la quarta e ultima stagione di GLOW

La storia ispirata al wrestling femminile anni' 80 termina dopo 3 stagioni

GLOW 4, nonostante il rinnovo per la nuova ed ultima stagione arrivato nell’Agosto del 2019, non si farà: Netflix ha cancellato la serie ispirata al wrestling femminile anni ’80, creata da Carly Mensch e Liz Flahive, causa COVID-19, ad annunciarlo con un messaggio proprio le due ideatrici dello show.

La storia delle Gorgeous Ladies of Wrestling, le quindici favolose ragazze guidate da Alison Brie (Mad Man, Community) e Betty Gilpin, si è bruscamente conclusa ieri in tarda serata, quando le ideatrici di GLOW, Carly Mensch e Liz Flahive, hanno annunciato la cancellazione della serie, rinnovata soltanto l’Agosto scorso per la quarta ed ultima stagione.

Netflix cancella la serie causa COVID-19

Un messaggio emozionato quello con cui le due creatrici della serie hanno salutato il cast e il proprio prodotto, chiuso dopo la frenata delle riprese arrivata a Marzo, causa COVID-19, e da ieri sera, Netflix ha ufficialmente cancellato la serie, che si chiude dunque con la terza stagione.

“Il COVID-19 ha ucciso molte persone, è una tragedia nazionale e dobbiamo riflettere su questo. Il COVID, a quanto sembra, ha sconfitto anche il nostro show.

Netflix ha deciso di terminare le riprese di GLOW. Ci era stata offerta la libertà di creare una comedy complicata sulle donne e raccontare le loro storie.

E parlare di wrestling. Ora è finita. Stanno accadendo molte cose orribili nel mondo che sono molto più importanti di questa. Ma fa comunque schifo non rivedere più queste quindici ragazze insieme.

Ci mancheranno il nostro cast, gli strani clown e la nostra troupe con il suo grande coraggio. È stato il lavoro migliore di sempre… Registratevi per votare. Fatelo, per favore.”

Ispirata ad una storia vera

Quella di GLOW è una storia che prende spunto da quella dell’omonima federazione, diventata conosciuta al grande pubblico andando in onda negli anni ’80, tra i primi a dare visibilità alla rappresentazione del wrestling, inteso come puro entertainment, incentrato su sole donne negli Stati Uniti: il programma continuato per diversi anni, è stato un trampolino di lancio per alcune atlete, tra le quali spicca il nome dell’ex WWE e Women’s Champion Ivory.

La serie ha adattato nomi e incentrato la trama sulle vicende delle due migliori amiche/nemiche Ruth Wilder (Alison Brie), sfortunata attrice agli esordi e alla costante ricerca della grande occasione, arrivata poi come wrestler, e di Debbie Heagan (Betty Gilpin), anche lei attrice, conosciuta al pubblico per una soap opera, ma sul viale del tramonto.

I wrestler nel cast di GLOW e le guest star

La produzione, rivelatasi tra le grandi sorprese del 2017 e confermatasi anche nei due anni successivi, ha attinto sapientemente dal mondo del pro-wrestling non solo seguendo lo zeitgeist del periodo in cui è ambientato, ma soprattutto grazie alla presenza nel cast di lottatori e lottatrici professioniste come Awesome Kong della AEW, tra le co-protagoniste nel ruolo di Welfare Queen.

Tra i vari cameo come guest star spiccano John Morrison nel ruolo di allenatore delle ragazze nella prima stagione, Brodus Clay e Carlito, entrambi ricorrenti anche nelle successive stagioni nel ruolo dei fratelli pro-wrestler di Carmen/Machu Picchu, Alex Riley, Chavo Guerrero, Christopher Daniels e Frankie Kazarian degli SCU (AEW).

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su Facebook Seguici su Google News

 

Altre storie
ACH annuncia nuovamente il ritiro
ACH annuncia nuovamente il ritiro
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: