The Shield Of Wrestling è live, pronto per il report di Money In The bank 19-05-2019, il pay per view che più di tutti permette di trasformare mid-carder in main-eventer.

Hartford, Connecticut … are you ready? Alla XL Center va in scena il pay per view Money in the Bank, dove sognare non solo è lecito ma è la conditio sine qua non per strappare la valigetta posta sopra il ring ed ottenere una chance di vincere i titoli massimi.

Mai come quest’anno Money in the bank è stato tanto vicino a WrestleMania e ciò forse ha danneggiato la costruzione dei ladder match. Ma questo è un evento che genera hype già solo a nominarlo e anche oggi ci sarà la possibilità di vivere momenti unici che rivedremo negli highlights degli anni a venire.

Money in the Bank 19-05-2019 inizia con il consueto Kick-off: prima di arrivare all’unico match in lista per questo pre-show c’è un lungo recap dei match che si disputeranno stanotte. Viene intervistata la campionessa di Raw e Smackdown Becky Lynch che avvisa le due avversarie di stasera, Charlotte Flair e Lacey Evans, che non ha alcuna intenzione di perdere nessuna delle due cinture. Becky 2 Belts doesn’t quit.

La risposta di Lacey Evans non si fa attendere: “Più che #Becky2Belts sei Becky Big Mouth perché sento tante stupidaggini uscire dalla tua bocca e non vedo l’ora di chiudertela. Sarà poi il turno di Charlotte Flair e ti accorgerai di come The Man non regge il confronto con una queen o una lady“.

Ai microfoni si presenta anche un concentratissimo Kevin Owens che ha un messaggio chiaro per il suo rivale di stasera “Sono passate due settimane da quando ho distrutto il New Day. La domanda non è come diventerò campione, ma quando. Kofi non ha alcuna possibilità e stanotte porrò fine al suo sogno. Non sarà più un New Day ma il First Day di una nuova era, quella di Kevin Owens campione“.

Nikki Cross parla delle sue chance nel ladder match: “Alexa Bliss ha vinto il MITB lo scorso anno e io voglio essere esattamente come lei. Voglio essere io a strappare la valiggetta. Let’s Nikki Win“.

TAG TEAM MATCH: THE NEW DANIEL BRYAN & ROWAN VS THE USOS (JIMMY & JEY)

Il match inizia con Daniel Bryan e Jimmy Uso sul quadrato. Dopo una breve serie di scambi Rowan e Jey si prendono i tag: prima parte del match completamente diretta dai campioni di SmackDown e concretizzata da un vertical suplex dell’ex membro della Wyatt Family che da un buon vantaggio al team ‘ecologista’.

Jey riesce a dare il tag a suo fratello grazie ad un Samoan Drop che manda fuori giri Daniel Bryan.

Doppio superplex meraviglioso da parte di Erick Rowan che riporta la contesa a favore dei campioni. Jey Uso risponde con un Superkick che manda al tappeto Daniel Bryan e vola dal paletto ma l’ex WWE champion anticipa la mossa e lo chiude nella LeBell Lock. Interviene Jimmy per spezzare la sottomissione, caos nel ring, doppio suicide dive degli Usos su Rowan. Bryan prova a rispondere ma il suo tentativo di tuffo viene anticipato da un doppio super kick che porta alla Usos Splash ed al conteggio di 3 ai danni di “The Dagger”.

VINCITORI: THE USOS (JIMMY & JEY)

Ha inizio il pay per view Money in the Bank e si parte subito con il botto: ladder match femminile con in palio la valigetta.

WOMEN’S MONEY IN THE BANK LADDER MATCH: NATALYA VS DANA BROOKE VS NAMOMI VS BAYLEY VS MANDY ROSE VS EMBER MOON VS CARMELLA VS NIKKI CROSS

Inizio subito forte di Nikki Cross che incastra Carmella e Dana Brooke nella copertura del ring prende una scala e fa piazza pulita delle altre concorrenti salvo poi essere atterrata da Dana Brooke e rovesciata contro la scala da Ember Moon. Naomi ruba la scena: sfrutta le scale per schiantarsi su Mandy Rose e poi con una spaccata costringe quattro sfidanti a scontrarsi tra loro. Carmella si allontana dal ring per un infortunio. Bayley da sola sul ring, posiziona la scala ma Mandy Rose e Natalya la raggiungono e la schiacciano ripetutamente all’interno dello stesso oggetto contundente, Naomi conclude l’opera con un moonsault che costringe la hugger ad impattare sulla scala. Dana e Mendy in cima alla scala provano a strappare la valigetta, si fiondano tutti all’interno del ring tranne Natalya che rovescia la scala ed Ember Moon che si lancia dall’esterno del ring proprio sulla canadese.

Torna Carmella che manda fuori dal ring Mandy Rose ed inizia la scalata ma viene interrota da … Sonya Deville che la getta al tappeto e poi la colpisce con una spear. Sonya trascina sul quadrato Mandy Rose e la trascina fisicamente sulla scala. Bayley si presenta davanti alle due, le lancia giù e … strappa la valigetta. Bayley è MISS MONEY IN THE BANK.

VINCITORE: BAYLEY

Sami Zayn interrompe Triple H che sta parlando al telefono: “Braun Strowmann è un grosso problema. Vorrà vendicarsi per la sconfitta dello scorso lunedì“. “Sami tranquillo” risponde HHH “Strowmann non è neanche all’arena“. Verità o finzione? Lo scopriremo solo tra poco.

UNITED STATES CHAMPIONSHIP: SAMOA JOE (C) VS REY MYSTERIO

Serie di botta e risposta tra i due sfidanti con il campione in carica che perde sangue. SJ prova a sollevare Rey Mysterio che ribalta e chiude con un roll-up. Conto di 3, il folletto di San Diego è campione degli Stati Uniti. Dominick arriva sul ring per congratularsi con suo padre ma Samoa Joe attacca Rey proprio davanti a suo figlio che indietreggia. La Submission machine si allontana dal quadrato ma la faida non finisce qui. Mi aspettavo un match di tutt’altro livello e soprattutto di una durata differente da quella di WrestleMania ma non è stato così, rivedibile anche il segmento finale.
VINCITORE E NUOVO CAMPIONE: REY MYSTERIO

BRAUN STROWMAN SI PRESENTA NEL BACKSTAGE E STA CERCANDO SAMI ZAYN

STEEL CAGE MATCH: SHANE McMAHON VS THE MIZ

Shane prova subito la fuga ma viene intercettato da Mizanin, la scena si ripete per tre volte con il rampollo della famiglia McMahon sempre stoppato dall’Awesome One. Risposta rapida da parte di Shane che si diverte a lanciare l’avversario da una parte all’altra della gabbia, prepara un coast to coast steel cage edition ma viene intercettato e chiuso in una Figure Four dalla quale riesce a liberarsi via rope break.

Cerca di fuggire dalla porta d’ingresso ma Miz lo riporta dentro seppure il figlio di Vince porta con sé una sedia.

Il rivale gliela sottrae ed inizia a colpirlo senza pietà alcuna con il pubblico che apprezza ed intona “This is Awesome” (e non parla di The Miz). Skull Crushing sulla sedia, parte il conteggio, 1, 2, Rope Break. Shane vicinissimo alla fuga viene raggiunto da Miz sulla cima della gabbia che lo rilancia sul tappeto e provo un conteggio che si ferma nuovamente a due. Miz prova un incredibile suplex dalla cima della gabbia ma Shane sguscia via dalla sua maglia e cade di fuori.

VINCITORE: SHANE MCMAHON

TORNIAMO IN ONDA NEL BACKSTAGE E TROVIAMO SAMI ZAYN A TESTA IN GIU E SVENUTO.

CRUISERWEIGHT CHAMPIONSHIP: TONY NESE (C) VS ARIYA DAIVARI

Inizio frenetico con i due che si rispondono colpo dopo colpo sebbene sia lo sfidante a riuscire a prendere il controllo del quadrato con una serie di prese a terra. Nese risponde con uno Spinning Heel Kick ed un Moonsault che portano ad un conteggio di 2. Sfida molto tecnica ed atletica come prevedibile che finalmente raccoglie lo spazio che merita e non solo un quarto d’ora di Kick-off. Daivari schianta Nese al tappeto ma non riesce a trovare il conteggio di 3, il campione risponde con una stupenda 450 splash che porta solo ad un conto di due. Frog splash e Hammerlock short-arm Lariat di Daivari che porta ad un nuovo conto di due. Tony Nese riesce a rimettersi in carreggiata ed anzi rovescia la situazione con una running knees che mette la parola fine alla contesa.

VINCITORE: TONY NESE.

Triple H va da Strowman per provare a placarlo ma quest’ultimo sembra una furia.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP: BECKY LYNCH (C) VS LACEY EVANS

Parte forte Becky Lynch che manda al tappeto The Lady con due dropkick. Lacey tenta la fuga ma l’irlandese la riporta sul quadrato. Lacey Evans risponde con una gomitata over the third rope eseguita molto bene: senza partire con i favori del pronostico il prodotto di NXT sta rispondendo colpo su colpo. Si tira fuori un fazzoletto dal costume, lo usa per asciugarsi il sudore e poi lo infila nella bocca della campionessa che non la prende bene e con un moto d’orgoglio schianta al tappeto la sfidante. Lacey riprende possesso del ring e connette una serie di mosse che porta ad un conteggio di due. Ma The Man è ostinata a difendere le cinture e chiude la contesa con il Disarmher.
VINCITORE: BECKY LYNCH

MA SI PRESENTA SUBITO SUL RING CHARLOTTE FLAIR E QUINDI SEMBRA ESSERE GIA’ ARRIVATO IL MOMENTO DELLO SMACKDOWN WOMEN’S CHAMPIONSHIP: BECKY LYNCH (C) VS CHARLOTTE FLAIR

Charlotte è subito irruenta e nelle prime battute riesce a portare la sfida dalla sua, The Man seppur stanca riesce ad eseguire mosse che tengono la contesa in parità. Equilibrio che si rompe con un Boston Crab eseguito dalla figlia di Ric. Becky cerca di chiudere la sfidante nel Disarmher ma quest’ultima riesce sempre a fuggire. INTERVIENE LACEY EVANS CHE COLPISCE LA CAMPIONESSA CON UN PUGNO … Charlotte Flair colpisce con un Superkick e diventa la nuova campionessa di Smackdown. Becky non ci sta e si lancia all’assalto della Lady alla quale arriva in soccorso la queen, è un 2 vs 1.
VINCITORE E NUOVO CAMPIONE: CHARLOTTE FLAIR

ARRIVA BAYLEY FRESCA VINCITRICE DEL MITB e ristabilisce la parita numerica. Charlotte pecca d’ingordigia ed invece che battere in ritirata prova a colpire the hugger che schiva e … INCASSA LA VALIGETTA.

SMACKDOWN WOMEN’S CHAMPIONSHIP: CHARLOTTE FLAIR (C) VS BAYLEY

Elbow drop, 1, 2, 3. BAYLEY VINCE IL TITOLO FEMMINILE DI SMACKDOWN.
Dopo un periodo che definire complicato sarebbe un eufemismo finalmente The Hugger ottiene ciò che merita. VINCITORE E NUOVO CAMPIONE: BAYLEY.

Torniamo in onda ed Elias attacca Roman Reigns alle spalle con la chitarra nel backstage.

SINGLES MATCH: ELIAS VS ROMAN REIGNS

Si presenta sullo stage Roman Reigns che con un Superman Punch riporta Elias sul ring ed inizia la contesa. O meglio, inizia e finisce perché basta una Spear al Big Dog per avere la meglio.
VINCITORE: ROMAN REIGNS

WWE UNIVERSAL CHAMPIONSHIP: SETH ROLLINS (C) VS AJ STYLES

Fase di stallo iniziale con i due wrestler che si studiano: prende l’iniziativa AJ Styles con un Hurricanrana ed un Armdrag alle quali Seth Rollins risponde con una Clothesline molto potente. Dropkick del Phenomenal con successivo Backbreaker. AJ prova un piledriver dall’apron, il beast slayer si libera ma viene colpito da una running knee. L’ex membro dello Shield esegue due Suicide Dive uno dopo l’altro prendendosi un buon vantaggio che viene ampliata da un Flying Clothesline. Serie di rollup che non porta a nulla se non ad una powerbomb sul paletto ai danni del Fenomenale connessa con un tuffo dalla terza corda: solo conto di 2. Torture Rack da parte di AJ ma ancora una volta l’arbitro non arriva al tre.

Il campione disinnesca la Phenomenal Forearm sul nascere e va per un superplex mozzafiatante: 1, 2, … AJ è ancora nel match. Seth carica il Curb Stomp l’ex wrestler di Smackdown si sposta e opta per una sottomissione alla caviglia che non fa cedere l’architetto. Seth tenta un nuovo Curb Stomp ma Styles lo ribalta in una STYLES CLASH e sfiora di un millimetro la vittoria, colpo di reni per il nativo di Buffalo. Superkick di Rollins … è il momento del CURB STOMP: 1, 2, 3. AJ torna sul ring, faccia a faccia tra i due contendenti, Styles offre ima stretta di mano a Rollins che seppur titubante accetta. La costruzione di questo match è stata sicuramente pessima ma quando puoi mandare sul quadrato due performer di questo livello è tutto più facile. WHAT A MATCH!
VINCITORE: SETH ROLLINS.

Si presentano i Lucha House Party sul quadrato ed iniziano a scimmiottare qualche coro per fomentare il pubblico. Arriva Lars Sullivan che però ha altri programmi e si sbarazza dei tre procurandosi un brutto taglio in testa.

WWE CHAMPIONSHIP: KOFI KINGSTON (C) VS KEVIN OWENS

Contesa gradevole fin dalle prime battute, a partire meglio è il campione che regala subito una grande acrobazia dal paletto verso un Kevin Owens fuori dal quadrato. Si torna sul ring ed è KO a prendere un vantaggio con una Senton Bomb. Kofi Kingston ribalta un tentativo di powerbomb dello sfidante e lo spedisce contro il paletto, è un buon momento per il leader del New Day che mette a segno anche un buon dropkick salvo poi essere catturato in una Boston Crab. Double stomp sull’apron da parte della fu sensazione giamaicana che vuole connettere con un tuffo dal paletto ma si risolve in un superkick subito che porta Owens ad un passo dalla vittoria.

S.O.S. per il campione ma il conteggio si ferma solo a 2.

Trouble in Paradise intercettato ed ancora Boston Crab da parte del canadese: Rope Break. POP UP POWERBOMB 1-2-NIENTE, KOFI RESTA A GALLA ed anzi rilancia TROUBLE IN PARADISE ma KO finisce fuori dal ring. Si torna sul quadrato ed arriva la Stunner di Owens … il rope break salva il campione. KO sfila gli stivali a Kofi e va per una Senton, Kofi la evita e trova il secondo Trouble in Paradise: 1, 2, 3. Kingston è ancora campione.
VINCITORE: KOFI KINGSTON

MEN’S MONEY IN THE BANK LADDER MATCH: SAMI ZAYN VS RICOCHET VS DREW McINTYRE VS BARON CORBIN VS ALI VS FINN BALOR VS ANDRADE VS RANDY ORTON

Sami Zayn non si presenta a causa del pestaggio ricevuto in precedenza. Subito Randy Orton protagonista: la vipera si sbarazza di due avversari lanciandoli contro il tavolo di commento e va per prendere la valigetta ma Andrade ha altri piani per la testa e lancia via la scala con un dropkick. Suicide dive con una scala come ostacolo per Ali che precipita contro Drew McIntyre. Viper DDT di Orton su Baron Corbin che evita la RKO e lancia l’ex Legend Killer contro la Claymore che stava caricando lo scozzese. Finn Balor si sbarazza della strana coppia Drew-Baron e si prende il centro del quadrato sale sulla scala assieme ad Andrade che esegue una Sunset Flip Powerbomb mandando il campione intercontinentale a schiantarsi contro una scala.

Andrade sale su una scala, Ali su un’altra e vola portandosi con sé proprio il messicano.

CHOKESLAM DI CORBIN AI DANNI DI ALI sul tavolo di commento. Baron tradisce McIntyre e lo spedisce fuori dall’area che delimita il ring, CHOKESLAM ANCHE SU BALOR ma McIntyre è tornato e gli restituisce il favore: CLAYMORE. Lo scozzese domina in lungo e in largo in questa parte del match: prende Ricochet e lo scaraventa contro una scala posta fuori dal tappeto. Nulla sembra poterlo fermare, sale sulla scala ma rinviene Randy Orton che chiude con un RKO. Ali sale sulla scala, sta per strappare la valigetta ARRIVA BROCK LESNAR ED E’ INTENZIONATO A PRENDERSI IL MONEY IN THE BANK. Strappa il contratto, suona la campana: senza alcun senso Brock Lesnar vince il Money in the bank Ladder Match maschile: assurdo

VINCITORE: BROCK LESNAR

Sulle note della Theme Song della Bestia si chiude il pay per view e lo fa nel peggiore dei modi. Sicuramente questo genererà hype ma era la scelta meno opportuna. Tutto sommato un evento gradevole, sicuramente migliore di WrestleMania. Questo era Money in the Bank! Un saluto amici di The Shield of Wrestling, ci vediamo al prossimo report.