Report NXT UK 03/04/2019: Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti! Alla tastiera Alessandro “Jin” Leone per il report dell’ultima puntata di NXT UK!

KENNY WILLIAMS & AMIR JORDAN VS EUROPEAN UNION (FABIAN AICHNER & MARCEL BARTHEL)

Buon incontro, che mescola le caratteristiche tipiche europee a dell’azione più rapida. A proposito di rapidità, la parte centrale dell’incontro si basa su dei tag molto veloci da parte di Aichner e Barthel per isolare Jordan. Errore però dell’ex Axel Dieter Jr. nell’esecuzione di una manovra e da lì Williams prende in mano le redini della situazione. Aichner rimette tutto a posto, ma viene fregato da un roll-up.

VINCITORI: KENNY WILLIAMS & AMIR JORDAN

Rhea Ripley commenta l’arrivo di Piper Niven ad NXT UK. Settimana prossima ci sarà il suo debutto.

Johnny Saint e Sid Scala parlano del match di TakeOver: New York tra Pete Dunne e WALTER. Arriva Jordan Devlin, arrabbiato del fatto che l’austriaco abbia ottenuto una title shot prima di lui. Seguirà molto da vicino l’incontro.

KAY LEE RAY VS ISLA DAWN

Breve incontro che riesce nel suo intento: dare una vittoria prestigiosa all’attuale campionessa della Insane Championship Wrestling. La Dawn ha una breve offensiva, ma il Superkick e la seguente Gory Bomb la lasciano al tappeto.

VINCITRICE: KAY LEE RAY

Toni Storm vorrebbe parlare della sua difesa titolata di settimana prossima contro Jinny, ma quest’ultima l’aggredisce malamente.

Travis Banks fa un promo contro Kassius Ohno e lo sfida ad un match.

Arrivano i campioni di coppia di NXT UK, i Grizzled Young Veterans. Zack Gibson, insieme a James Drake, dichiara che non sono qui per lottare perché lui non è stato dichiarato pronto. Hanno ascoltato tutte le critiche sul loro regno, ma la colpa per loro è del fatto che il talento è stato lasciato a casa e c’è stata l’invasione dei wrestler acrobatici e degli striker. Nessuno è al loro livello e sono i leader dello spogliatoio.

JOE COFFEY VS TRENT SEVEN

Con il pubblico tutto a favore di Seven come cornice, i due danno una vita ad una “sagra delle mazzate” dal gusto decisamente britannico. Quindici minuti che si susseguono tra sottomissioni e manovre di potenza. Basta guardare i due per capire che si sarebbe trattato di un incontro di questo tipo. Seven Star Lariat solo per un due. Tentativo di Burning Hammer fallito e Powerbomb di Coffey, che esegue poi una Single Leg Boston Crab, riuscendo a traslarla in una completa e facendo cedere il nemico.

VINCITORE: JOE COFFEY