Report RAW 03-08-2020
Report RAW 03-08-2020

Report RAW 03-08-2020

Report RAW 03-08-2020: Champion vs Champion match stasera a Monday Night RAW

Report RAW 03-08-2020: Benvenuti al consueto report di Monday Night RAW. Dopo la controversa scorsa puntata, questo episodio dello show rosso ci offre un nuovo match titolato. Parliamo del campione degli Stati Uniti Apollo Crews, che fa il suo ritorno dopo un breve periodo d’assenza ed ha intenzione di affrontare Montel Vontavious Porter per decidere una volta per tutte chi è il vero campione della cintura a stelle e strisce. A farvi compagnia, come di consueto, c’è il Direttore Yuri“Thearchitect”Martinelli.

L’episodio parte con il solito trio di commento, composto da Tom Philips, Byron Saxton e Samoa Joe che ricapitola ciò che ci attende oggi ma viene interrotto da un brevissimo corto circuito.
Le luci riprendono a funzionare e si passa al già annunciato match per il titolo degli Stati Uniti.

Sul ring ci sono i due campioni, Apollo Crews ed MVP, ovviamente accompagnato da Shelton Benjamin e Bobby Lashley. L’ex NJPW dice di voler chiudere la storia e voler diventare l’unico e legittimo campione.

UNITED STATES CHAMPIONSHIP MATCH: APOLLO CREWS VS MVP (W./BOBBY LASHLEY & SHELTON BENJAMIN)

Apollo Crews e MVP partono molto lentamente lottando molto al centro del ring ma senza prendere il sopravvento sull’avversario. Gli scagnozzi dell’ex NJPW provano ad interferire ma ricevono solo una Senton di Crews che si catapulta sul trio nemico. Apollo trova un break importante, dopo la pubblicità, colpendo MVP con un Enzuigiri Kick alla schiena, seguito da un Crossbody ma non basta, ci vuole anche la successiva Powerbomb che finalmente assegna il titolo al legittimo proprietario.

VINCITORE E CAMPIONE: APOLLO CREWS

Bobby Lashley e Shelton Benjamin provano ad aggredire Crews ma il campione sfugge ed esulta sullo stage. Il campione rivela a Charley Caruso quanto sia felice ed orgoglioso di poter portare la cintura ai suoi figli e renderli orgogliosi di lui.

Intanto MVP non è molto felice e dice che tutti sono una vergogna, soprattutto Apollo Crews, che ad Extreme Rules non si è nemmeno presentato. Lo sconfitto vuole il rematch perché si sente derubato e lo vuole a SummerSlam.

Sasha Banks e Bayley sono con Sarah Schrieber nel backstage. L’intervistatrice vorrebbe sapere se le cinture delle campionesse saranno tutte in palio a SummerSlam ma deve invece sorbirsi un video di elogi dedicato alle due ragazze. A fare giustizia ci pensa Asuka, che memore di quanto le è stato fatto sette giorni fa, cerca vendetta.

Siamo da un’altra parte del backstage e vediamo che Peyton Royce e Billie Kay cercano di essere invitate al KO Show ma non attacca, il canadese ha già un ospite e si tratta di Ruby Riott.

Kevin Owens raggiunge il ring e chiama l’ex leader della Riott Squad sul ring. La ragazza ripercorre i duri mesi passati e la rivalità con le IIConics. La Riott si dice felice di averle sconfitte ma avrebbe voluto festeggiare con Liv Morgan. Owens ha una sorpresa in serbo ed invita proprio la ragazza sul ring.

Ruby non perde occasione e si scusa per l’ennesima volta con la Morgan dicendole di aver sbagliato tutto e di volere un’altra chance. A questo punto, senza invito, si presentano le IIConics. Le australiane si dicono stanche di questa storia tra Ruby e Liv e si dicono decisamente migliori di tutta la categoria di coppia esistente in WWE. Ora sale in cattedra Liv Morgan, che si dice pronta a fare squadra con Ruby Riott per affrontare Peyton Royce e Billie Kay.

Kevin Owens cerca di mediare ma prende la peggiore parte della situazione e finisce schiaffeggiato dalle due ioniche. A questo punto il canadese chiede un piccolo aiuto a Liv e Ruby, che partono all’attacco.

TAG TEAM MATCH: LIV MORGAN & RUBY RIOTT VS IICONICS (PEYTON ROYCE & BILLIE KAY)

L’incontro è rapido e veloce, a fare la differenza ci pensa Liv Morgan, che mette in seria difficoltà Peyton Royce, la quale viene salvata da Billie Kay. Non basta questo alle IIConics però, dato che poco dopo la Morgan beffa Peyton con un Roll Up vincente.

VINCITRICI: RUBY RIOTT & LIV MORGAN

Royce e Kay cercano vendetta ma le due della Riott Squad giocano di squadra ed hanno ancora la meglio.

Charley Caruso ha un brusco incontro con MVP nel backstage, dato che l’ex campione vuole il suo rematch. La ragazza lo placa dicendogli che Apollo Crews ha accettato la sfida per SummerSlam.

Sul ring giunge Drew McIntyre, desideroso di parlare di Randy Orton dopo l’attacco di sette giorni fa. Lo scozzese si rivolge direttamente alla telecamera per raggiungere Orton ed inizia a parlare di tutte le possibilità che l’ex leader della Legacy ha avuto, di tutte le volte che doveva essere licenziato e di tutte le situazioni che lo hanno favorito. Il campione poi paragona la storia di Orton alla sua, dicendo che lui fu scelto da Vince McMahon come il Chosen One ma ha commesso degli errori ed ha meritato di essere licenziato. McIntyre riconosce le sue colpe ma dice anche che grazie al suo percorso di redenzione è diventato ciò che è ora. A questo punto salta fuori proprio Randy Orton. La vipera non apprezza il trattamento ricevuto da Drew ma passa avanti e fa notare che se non è mai stato licenziato è solo perché, per la WWE, il vero Chosen One era lui.

McIntyre riprende la parola e continua ad attaccare il suo sfidante accusandolo di non essere un leader e di non aver mai avuto riguardo verso le giovani stelle che meritano. Il WWE Champion afferma che a SummerSlam non combatterà solo per il suo titolo ma anche per vendicare tutte le giovani star che sono state snobbate da Randy Orton.

Sul ring ci sono Nia Jax ed il dirigente che lei ha aggredito sette giorni fa. La samoana dovrebbe scusarsi ma coglie l’occasione per invitare l’uomo a combattere un match. Il dirigente cerca di dissuadere la donna ma non c’è verso e dunque l’uomo si vede costretto, viste anche le azioni compiute dalla Jax sette giorni fa, a sospenderla a tempo indeterminato. Ovviamente la Jax non la prende bene ed attacca ancora il povero malcapitato.

Dopo questo capitolo se ne apre un altro, Shelton Benjamin dovrà difendere il 24/7 Championship contro R-Truth ed Akira Tozawa. A presentarsi con il titolo è Truth, che poco prima aveva rubato la cintura a Benjamin.

Tozawa si sottrae sempre alla lotta mentre Truth va vicino alla vittoria ma subisce la Pay Dirt di Benjamin. Sul più bello, il campione si distrae, MVP e Lashley intervengono per fronteggiare i Ninja di Tozawa, mentre il loro leader connette una Senton su R-Truth e si aggiudica la vittoria.

Intanto Shane McMahon si mostra per un breve collegamento, tra poco ci mostrerà “RAW Underground”.

Sarah Schrieber è con Dominik Mysterio, che si dice convinto più che mai sul da farsi ora che suo padre è stato danneggiato in maniera probabilmente irreparabile, il figlio di Rey vuole un match con il Monday Night Messiah per SummerSlam.

Sul ring è tempo di combattere!

SINGLES MATCH: SHAYNA BASZLER VS SASHA BANKS (W./BAYLEY)

Shayna Baszler parte fortissimo e ci delizia subito con un Gutwrench Suplex Into Armbar. La Bo$$ è in seria difficoltà e si salva solo grazie agli interventi scorretti ma non puniti di Bayley. La campionessa di RAW esegue la Bank Statement ma la Queen Of Spades resiste e torna a dominare. Il match però si ferma qua perché Asuka torna a farsi sentire attaccando prima Bayley e poi Sasha Banks.

VINCITRICE VIA DQ: SASHA BANKS

Rivediamo il trionfo di Sasha Banks avvenuto sette giorni fa e subito dopo ascoltiamo le parole di Asuka, che vuole assolutamente il suo rematch per SummerSlam.

Shayna Baszler si rivolge ad Asuka dicendole che farà il tifo per lei perché vuole affrontarla e strapparle la cintura.

Torna in scena Sasha Banks per dire alla giapponese che avrà il suo rematch ma solo se la settimana prossima sconfiggerá Bayley. La campionessa di SmackDown non sembra felice ma non rifiuta dato che molte volte anche lei ha usato questo trucchetto per i suoi comodi.

È finalmente tempo di RAW Underground! Shane McMahon ci illustra lo scenario di questa sorta di Fight Club nel quale dei lottatori combattono in un ring senza corde.

A dominare la scena è Dabba Kato, l’ex Babatunde, che si sbarazza di tutti i suoi avversari.

Torniamo sul classico ring per vedere in azione Angelo Dawkins ed Angel Garza.

SINGLES MATCH: ANGELO DAWKINS (W. /MONTEZ FORD) VS ANGEL GARZA (W./ANDRADE & ZELINA VEGA)

Angelo Dawkins si dimostra superiore nella fase iniziale e Montez Ford si esalta per ogni colpo messo a segno dal partner. Garza cerca di recuperare il leggero svantaggio e prova la Wing Clipper ma senza successo. Il messicano è una volpe e capitalizza grazie ad una distrazione del nemico, colpendolo con un micidiale superkick.

VINCITORE: ANGEL GARZA

Ora è tempo di cambiare gli interpreti.

SINGLES MATCH: MONTEZ FORD (W. /ANGELO DAWKINS) VS ANDRADE (W./ANGEL GARZA & ZELINA VEGA)

Montez Ford la mette fin da subito sull’atletismo e balza da una parte all’altra del ring per confondere e stordire Andrade. Il messicano pare abbastanza confuso mentre Ford non sembra avere una bella cera ed infatti dopo un volo oltre la terza corda si accascia a terra al centro del ring.

NO CONTEST

Montez Ford viene soccorso dai medici mentre le telecamere ci portano nel backstage.

Seth Rollins ha a che fare con i rimorsi di coscienza di Murphy, che però viene elogiato dal Monday Night Messiah per quanto fatto ad Aleister Black.

Prosegue RAW Underground e questa volta a prendersi la scena è Erik dei Viking Raiders, che si sbarazza dei due avversari messi sulla sua strada.

Charley Caruso chiede informazioni ad Angelo Dawkins e Bianca Belair a proposito delle condizioni di Montez Ford. Il wrestler sembra essere stato avvelenato e la ragazza non ha dubbi, per lei sono stati Zelina Vega ed i suoi uomini ad avvelenare Ford.

Scatta la rissa ma non possiamo assistere perché la regia mostra un breve video nel quale si vedono un gruppo di persone che lanciano una molotov su una delle centraline del Performance Center.

Entrano in scena Seth Rollins e Murphy. Il Monday Night Messiah ha un nuovo bersaglio, oggi se la prende con Tom Philips. A Seth non è andato giù il modo con il quale Philips ha descritto la ribalta di Dominik Mysterio avvenuta sette giorni fa contro di loro. Per il Messia del lunedì sera era un modo per fuorviare i fan a casa. Seth aggredisce con male parole Philips e Joe non ci sta. L’ex TNA non si fa intimidire e sfida i due wrestler ma a questo punto interviene Dominik Mysterio, che scaccia via Murphy e Rollins a colpi di bastone. Seth è una furia e dice al figlio di Rey che accetta la sfida per SummerSlam.

Si torna a RAW Underground; questa volta è Dolph Ziggler a divertirsi almeno fin quando non arrivano MVP, Shelton Benjamin e Bobby Lashley. Il trio infiamma l’ambiente e mette fuori gioco tutti, Dabba Kato compreso. Shane McMahon osserva compiaciuto e chiude la puntata elogiando il trio. MVP, Benjamin e Lashley hanno trovato un nuovo Business e si godono la chiusura della puntata.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff, ci sono diverse posizioni disponibili, se sei interessato CLICCA QUI

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!



Seguici su Google News

Altre storie
Risultati NJPW G1 Climax 30 - Day 1
Risultati NJPW G1 Climax 30 – Day 1