Report RAW 06-05-2019. A due settimane da Money In The Bank restano ancora gli ultimi match da delineare. Si attende l’apparizione, contro ogni divieto, di Roman Reigns che ha qualche conto in sospeso. Dunque fan del wrestling ma soprattutto di The Shield Of Wrestling seguite la puntata insieme a noi. Alla tastiera, come sempre, il direttore, Yuri”Thearchitect”Martinelli.

Il padrone di casa, Vince McMahon apre la puntata nell’arena di Cincinnati, in Ohio! Il Chairman si appresta ad autocelebrarsi ma come previsto giunge a RAW, The Big Dog, Roman Reigns!

Vince mette subito le cose in chiaro ed invita Roman Reigns a tornare sui suoi passi prima di colpirlo nuovamente con un Superman Punch. McMahon fa notare a Reigns di non essere più un membro di RAW e chiede cosa stia facendo qua.

Roman Reigns dice di essere un membro di SmackDown ma ha passato tantissimo tempo a RAW ed ora ha qualcosa da chiarire.

The Big Dog fa notare al boss che suo figlio sta letteralmente facendo quello che gli pare credendo ancora che esista l’Authority quando la stessa famiglia McMahon ha comunicato che l’autorità era il pubblico. Vince si appresta a rispondere per le rime ma ecco che incredibilmente fa il suo ritorno Daniel Bryan!

L’ex Planet Champion dice di essere stato derubato del titolo a WrestleMania e se Roman può venire a RAW a parlare lui crede di poter fare la stessa cosa.

Vince McMahon pensa di essere in un incubo perchè a portare scompiglio giunge anche Kofi Kingston che in realtà risponde soltanto alle parole di Daniel, ricordandogli chi è il nuovo WWE Champion! Vince McMahon cerca di riprendere la parola con un tentativo abbastanza pietoso, cercando di far credere che tutto ciò fosse un suo piano. Chiaramente Kofi non crede ad una parola e fa notare che tutto è partito da un hashtag di Roman Reigns. La decisione però viene comunque presa da Vince che sancisce la Wildcard Rule. Tre superstar di RAW possono andare a SmakDown Live e viceversa.

Risuona la theme song di Drew McIntyre e lo scozzese fa notare con durezza che questo non è SmackDown poi va faccia a faccia con Roman Reigns e con fare provocatorio lo sfida. Tutto ciò è pane per i denti del Boss che annuncia due match, precisamente due rematch di WrestleMania. Roman Reigns vs Drew McIntyre e Kofi Kingston vs Daniel Bryan per il WWE Championship.

I wrestler in scena si fanno da parte e giunge al loro posto AJ Styles! The Phenomenal One cerca di capire cosa è questa “Wildcard Rule” che ha sentito nominare. Vince continua con il suo ragionamento fatto prima spiegando che questo non significa portare scompiglio ma semplicemente che tre membri di RAW ora possono essere invitati a SmackDown domani sera. AJ crede di essere in svantaggio ora che Roman, il migliore amico di Seth Rollins, suo avversario, si trovi a RAW.

Proprio Seth Rollins esce allo scoperto, Vince cerca di calmarlo ma Rollins se ne frega delle parole del capo. Il campione Universale promette ad AJ Styles di vendicarsi dell’attacco subito sette giorni fa e gli spiega per bene che RAW è il suo show, ribattezzato Monday Night Rollins. A nulla servono le puntualizzazioni di Vince che ricorda che in realtà si tratta del suo show.

Il Chairman riesce a prendere la parola ed ufficializza un match, Seth Rollins ed AJ Styles vengono forzatamente messi insieme contro un team che si farà avanti.

A farsi avanti sono Bobby Lashley e Baron Corbin.

TAG TEAM MATCH : SETH ROLLINS&AJ STYLES VS BARON CORBIN&BOBBY LASHLEY

Cominciano Baron Corbin e Seth Rollins. Avviene quasi subito un doppio tag. I due contendenti al titolo Universale collaborano bene, facendo piazza pulita grazie ad un accenno di gioco di squadra. La pubblicità spezza il ritmo per gli osservatori. Dopo la pausa vediamo Baron Corbin prendere il sopravvento su Seth Rollins. Il campione massimo di RAW, riesce a divincolarsi ed avviene un altro doppio tag. Ottima ripartenza del Phenomenal One il quale però poi viene sbattuto contro il paletto. Bobby cerca di connettere la Dominator ma senza successo.

Dopo una seconda pausa pubblicitaria (addirittura due in un match) ritroviamo la contesa in preda al panico più totale.

Inseguimento intervallato da colpi distribuiti qua e la. Baron Corbin viene colpito da un Superkick e sta per cadere vittima del Curb Stomp, AJ o colpisce dall’apron e Seth viene travolto dal Lone Wolf. AJ va per il Phenomenal Forearm ma colpisce per errore Rollins! Styles oltre all’errore decide anche di andare via, lasciando Seth vittima della End Of Days. 1..2..3!

VINCITORE : BARON CORBIN&BOBBY LASHLEY

Seth Rollins è infuriato ma per ora può fare poco.

Intanto vediamo The Miz che nel backstage sistema la sua sedia davanti al camerino di Shane McMahon.

Sullo stage si presenta Sami Zayn!

Il canadese prima ricorda quanto accaduto poco fa con il subbuglio portato da Roman Reigns e compagnia. Dopodiche Sami si scaglia nuovamente contro il pubblico, facendo notare che qualunque cosa accada, loro restano sempre…loro, chiaramente il tutto fatto notare con accezione negativa.

A rovinare il discorso interviene Braun Strowman che si dirige verso il suo ex rivale con fare minaccioso. Parte un inseguimento degno di un poliziesco che porta i due nel backstage.

Mentre la corsa continua, entrano in scena i Lucha House Party.

Braun raggiunge Sami e lo solleva per gettarlo nella spazzatura. Il povero Zayn viene anche caricato dal camion preposto a raccogliere i rifiuti e catapultato dentro ad altra spazzatura.

Intanto il trio dei messicani vince agilmente contro tre wrestler locali.

Nel Backstage assistiamo a Naomi, Natalya e Dana Brooke che scoprono di essere state invitate ad accompagnare Lacey Evans a bordo ring ma la cosa non è proprio di loro gradimento.

Si torna sul ring perchè la ruggine tra Ricochet e Robert Roode persiste.

SINGLES MATCH : RICOCHET VS ROBERT ROODE

Ricochet dopo una partenza non ottimale riesce a connettere uno spettacolare Moonsault per contrattaccare ad un counter di Roode. L’incontro prosegue in maniera rapida ma ricca di colpi ad effetto. Robert Roode intercetta Ricochet e lo schianta a terra con una SpineBuster. In maniera quasi sorprendente l’ex Prince Puma sorprende l’avversario all’altezza della terza corda e lo lancia a terra per poi colpirlo con la 630° Senton.

VINCITORE : RICOCHET

Dopo la vittoria di sette giorni fa, Rey Mysterio si è guadagnato l’opportunità di affrontare Samoa Joe per il titolo degli Stati Uniti.

Proprio Rey e suo figlio Dominic passeggiano per il backstage e si separano dopo aver salutato Heath Slater. Per Dominic però sono in arrivo i guai dato che Samoa Joe lo segue minacciosamente ma il tutto viene interrotto dalla pubblicità.

Samoa Joe non aggredisce Dominic ma vuole solo che quest ultimo porti un messaggio a suo figlio, Joe vuole chiarire che difenderà ad ogni costo il titolo degli Stati Uniti a Money In The Bank.

Sale sul ring Lacey Evans seguita dalle wrestler che ha invitato lei stessa e da…Alexa Bliss. Le cinque atlete osservano la facile vittoria di Lacey che subito dopo assicura a tutte loro che se dovessero vincere la valigetta il 19 maggio e decidere di incassare su di lei, verranno respinte. A questo punto però interviene Becky Lynch vogliosa di vendetta!

Becky2Belts in pochi minuti colpisce ripetutamente la sua sfidante e la costringe alla fuga.

Daniel Bryan dal backstage giura a Kofi Kingston che tornerà nuovamente Planet Champion mentre sul ring fanno il loro ingresso i Viking Riders.

Ivar ed Erik dopo aver reso vacanti le cinture di NXT, la settimana scorsa tornano in azione a RAW, contro i campioni di coppia, Zack Ryder e Curt Hawkins.

TAG TEAM MATCH : THE VIKING RIDERS(IVAR&ERIK) VS CURT HAWKINS&ZACKRYDER)

I campioni di coppia partono molto bene mettendo alle corde i due colossi. Ivar subisce una combo di coppia ma riesce a spezzare l’offensiva con la sua potenza. Curt Hawkins però non demorde e trova il modo di dare il tag a Zack Ryder. Dopo aver resistito anche più delle attese, Ivar ed Erik trovano la vittoria con la Powerslam assistita di Ivar.

VINCITORI : THE VIKING RIDERS

Torna nuovamente la FireFly Fun House capitanata da Bray Wyatt questa volta accompagnato anche da alcuni bambini dallo sguardo piuttosto triste. Il messaggio finale per ora resta sempre lo stesso: Bray chiede di farlo entrare.

Seth Rollins dal backstage grida vendetta verso AJ Styles e giura di fargli due occhi neri e di rompergli la faccia.

Si torna in azione!

SINGLES MATCH : DREW MCINTYRE VS ROMAN REIGNS

Drew McIntyre parte in maniera più aggressiva e sembra trovare la chiave di lettura del match. Il quattro volte Main Eventer di WrestleMania subisce un poderoso Suplex e non riesce a contrattaccare. Double R trova il break solo qualche minuto dopo e fa finire l’avversario oltre le corde ma poi viene nuovamente colpito da un Big Boot. Lo scozzese è padrone del match e come se non bastasse afferra Roman per i piedi e lo sbatte violentemente con il volto sull’apron ring.

Dopo la pubblicità la contesa si è spostata sul quadrato.

Drew cerca in tutti i modi la vittoria ma Reigns alza la spalla sempre all’ultimo secondo. Drew cerca un volo dal paletto ma viene intercettato da un Superman Punch al volo. Double R prepara la Spear, McIntyre però risponde con un calcio, Glasgow Kiss di Drew ma Roman cerca il rimbalzo sulle corde e connette la Spear! Il match però viene interrotto da Shane McMahon ed Elias che attaccano Roman Reigns.

VINCITORE VIA DQ : ROMAN REIGNS

The Miz interviene per cercare di acciuffare Shane McMahon e parte una fuga sfrenata.

Sul ring invece Elias assiste Drew McIntyre che connette il Claymore Kick Su Roman Reigns.

La rincorsa di The Miz lo porta fino al garage. Shane prova a nascondersi ma grazie al cameraman di Charley Caruso assistiamo alla fine della caccia. Miz e Shane si colpiscono davanti ad una limousine. McMahon riesce a scappare solo dopo aver colpito Mike nei gioielli di famiglia.

The Revival si apprestano ad affrontare Karl Anderson e Luke Gallows ma prima del match escono allo scoperto gli Usos che si rivolgono a dei visibilmente accaldati Revival. Jimmy e Jey rivelano ai due di avergli fatto un brutto scherzo. I due ex SmackDown infatti hanno scambiato la crema di Dash e Scott con una urticante che gli sta facendo bruciare le parti intime. Gli ex campioni di coppia sembrano tarantolati e cercano di alleviare il fastidio in ogni modo ma senza successo. Gli Usos gli danno l’acqua…Peccato che la situazione peggiori ulteriormente.

Kofi Kingston dal backstage risponde a Daniel Bryan assicurandogli che dimostrerà di essere un campione meritevole.

Giunge sul ring con il suo solito trenino festante, No Way Josè. Brutta giornata per il gruppetto canterino che si ritrova davanti Lars Sullivan. The Freak massacra letteralmente chiunque e poi va via soddisfatto.

And now it’s time for the Maaaaaaaaaaain Eeeeevent!

WWE CHAMPIONSHIP MATCH : KOFI KINGSTON(C) VS DANIEL BRYAN

Ci vorrebbe decisamente più minutaggio per un match del genere e sicuramente meno pubblicità. Nonostante tutto i due wrestler ci offrono una contesa godibile e combattuta. Daniel Bryan è tornato bene in azione e dimostra di rivolere il titolo ad ogni costo. Lo sfidante prova più volte la Label Lock ma Kofi riesce sempre a resistere e risponde con i suoi guizzi sorprendenti come il balzo che esegue verso l’esterno de ring con il quale travolge l’avversario. Il campione sembra vicino alla vittoria dopo aver connesso il Boom Drop ma Bryan respinge la Trouble In Paradise con una ginocchiata al volo. Lo sfidante cerca la chiusura con la sottomissione ma Kingston risorge nuovamente e chiude RAW da vincitore con la sua finisher!

VINCITORE ED ANCORA CAMPIONE : KOFI KINGSTON

Ora non ci resta che scoprire chi saranno le superstar di RAW che domani appariranno a SmackDown Live.

Io vi saluto e vi do appuntamento alle ore 16.00 per tirare le somme sulla puntata con i nostri Ups&Downs.