Review NJPW G1 Climax 30 – Day 3
Review NJPW G1 Climax 30 – Day 3

Review NJPW G1 Climax 30 – Day 3

Analisi, voti e considerazioni sulla terza giornata del G1 Climax 30

Review NJPW G1 Climax 30 – Day 3 con analisi, voti e considerazioni sulla terza giornata del G1 Climax 30

Siamo arrivati già alla terza giornata di questo emozionante G1 Climax, nelle prime due tranche di torneo abbiamo visto incontri di assoluto livello e scelte di booking interessanti. Vediamo ora come si è evoluta la situazione. Intanto partiamo come al solito col match odierno dei giovani leoni che va ad ampliare questa non ufficiale Young Lion Cup. Kidd batte Uemura con un Double Arm Suplex, sembra un qualcosa di comune e invece non lo è. Secondo le forti logiche di formazione talenti, il membro con più esperienza dovrebbe avere fortissimi vantaggi nell’economia dell’incontro. Kidd però sorprende tutti e nel finale si inventa anche questo bellissimo Double Arm Suplex, chapeau. LA Dojo quindi vince di giustezza un incontro, nel suo, importante. Andiamo però agli scontri di blocco, oggi se ne son viste delle belle.

Shingo Takagi vs Jeff Cobb

Un grande opener di blocco, una gran bella lotta tra imponenti Powerhouse. Forse creare questo accoppiamento è stato pazzo dopo le prime due giornate, che han visto entrambi perdere, ma per ora possiamo dire sia stato riuscito. Shingo ha provato il Pumping Bomber per chiuderla prima del previsto ma Cobb è di un’altra pasta e non si lascerà alle grinfie del Drago così semplicemente. Nel corso del match, il momentum ha chiaramente favorito Cobb, probabilmente il più scaltro dei due nella contesa. Il Tour Of The Island nel finale certifica il tutto, Jeff Cobb guadagna una grossa vittoria in un incontro decisamente molto fisico e divertente.

VOTO: 8.5/10

Jeff Cobb funge da Cicerone
Jeff Cobb funge da Cicerone

 

Kazuchika Okada vs Yujiro Takahashi

Una contesa carina ma che contestualmente quasi sfigura, anzi togliamo il quasi. Okada è in un cammino transitorio, creatosi dai tanti dubbi lasciati dalle sconfitte di Wrestle Kingdom. Yujiro prova un po’ a fare l’avvoltoio della situazione ma non riuscendoci mai, la loro faida è stata tragica per il membro del BULLET CLUB, che si è trovato sconfitto praticamente in ogni confronto. Okada, anche se per poco, il suo lo fa e capitalizza nel finale col Cobra Clutch. Non è assolutamente un brutto incontro e nemmeno un match semplicemente sufficiente, ma per Kazuchika questa risulta sempre mera transizione.

VOTO: 7.25/10

Kazuchika Okada esegue il Cobra Clutch
Kazuchika Okada esegue il Cobra Clutch

 

Minoru Suzuki vs Taichi

Un incontro veramente emozionante tra il leader della stable e un membro che si sta facendo sempre più strada per esserne il successivo. Minoru forse un po’ fiuta la clamorosa crescita di Taichi e fin da subito sembra provato dalla sfida, vuole mettere a tacere tutto e subito, ma la quiete di Taichi interrompe sempre la tempesta di Minoru. L’incontro è raccontato in maniera impeccabile, le telecamere e i due atleti sono stati semplicemente sublimi. Non sarà l’incontro più spettacolare del mondo, ma diamine se questi due han dato una lezione di Brawling e di Mat. D’altronde, nient’altro ci si poteva aspettare da due performer simili. ”…You come at the King, you best not miss…” e Taichi non ha mancato il colpo, Black Mephisto di giustezza e si porta a casa i due punti. Incontro di un’espressività mostruosa.

VOTO: 8.75/10

Il sontuoso striking di Taichi
Il sontuoso striking di Taichi

 

Will Ospreay vs Tomohiro Ishii

Durante le prime due giornate abbiamo trattato due match fantastici e una volta visti si pensava chiaramente che niente, più di quelli, uscisse in modo migliore. Tale è un comportamento umano perché nell’esatto momento non si riesce a prevedere un futuro ancora più roseo. Bene, questo match è quanto di più spettacolare e perfetto che sia stato realizzato in questo torneo fino ad ora. Possiamo prenderlo come una sorta di ipotetico sequel della faida Omega/Ishii o possiamo prenderlo come il primo e storico Ospreay/Ishii, nulla cambia poi, il match resta intoccabile. 18 minuti di perfezione che non hanno incontrato mezza sbavatura. Ospreay ha aggiunto manovre e movimenti al suo fare e Ishii sa sempre quando è il momento giusto per attaccare. Tomohiro Ishii è probabilmente il miglior gregario in wrestling che io conosca attualmente, il suo avversario può essere anche un papera di gomma, lui saprà trasformatela nel miglior wrestler al mondo. I due hanno capacità complementari che mischiate, per la prima volta in un incontro singolo, vanno a creare un clima di stupore generale che supera standard di spettacolarizzazione. Si potrebbe dire veramente tantissimo su questo match, Ospreay ha aggiunto al suo moveset quel grande Rolling Elbow che solo i migliori della storia han saputo destreggiare al meglio, un Rolling Elbow che ha da poco anche ripreso Go Shiozaki, l’Asso dell’Arca. Si va poi ancor più nell’assurdo con quella Storm…Bomb, Storm…Driver? il nome nome non importa, l’abbiam vista tutti e tutti allo stesso modo siamo impazziti. Nel finale la solita combo Hidden Blade-Stormbreaker uccide Ishii. Questo è sicuramente uno dei migliori incontri dell’anno e una vera perla di Professional Wrestling.

VOTO: 10/10

StormDriver o StormBomb?
StormDriver o StormBomb?

 

Jay White vs Kota Ibushi

Questo incontro lascia notare da subito un grande pregio, l’essere arrivato dopo l’incontro di cui abbiamo appena parlato ma aver saputo dire la sua in maniera molto forte. Un match tra Jay White e Kota Ibushi non è cosa nuova, questo è il terzo capitolo della faida per i due. Il primo è il più epico, il secondo è forse quello più crudele ed il terzo è quello più reale. Per reale, inteso non come Pro e nemmeno come Contro, intendo una realizzazione non propriamente esagerata, dosata intelligentemente nei suoi passi. Il match di oggi è questo, un Kota Ibushi che nel cammino verso Dio deve affrontare reali crudeltà, l’astuzia e la malizia del Diavolo in questo caso. Jay White è un mago del wrestling e sa perfettamente fare di ogni sequenza uno schema preciso, con delle tempistiche ben precise tenute in mente. L’aggiunta di Gedo nel contesto l’ho trovata molto più originale di altre volte, carino lo spot con l’asciugamano. Il finale è proprio ciò a cui White voleva arrivare, uccidere la preda nel modo più veloce possibile, affinché non si possa liberare. Che dire, l’ennesimo grande incontro di wrestling della giornata.

VOTO: 9/10

Il Diavolo in persona
Il Diavolo in persona

 

3 giornate son passate, ne mancano soltanto 16! (fortunatamente)

 

*FOTO PROVENIENTI DAL SITO UFFICIALE DELLA NEW JAPAN PRO-WRESTLING*

 

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

 

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
Matthew McConaughey appare a RAW tra il pubblico del WWE ThunderDome
Matthew McConaughey appare a RAW tra il pubblico del WWE ThunderDome