Review NJPW G1 Climax 30 – Day 4
Review NJPW G1 Climax 30 – Day 4

Review NJPW G1 Climax 30 – Day 4

Analisi, voti e considerazioni sulla quarta giornata del G1 Climax 30

Review NJPW G1 Climax 30 – Day 4 con analisi, voti e considerazioni sulla quarta giornata del G1 Climax 30

Quarta giornata di Climax, seconda di Blocco B. Il blocco sulla carta peggiore del torneo ci sta regalando sempre match di livello ma prima di addentrarci, le solite due paroline sull’incontro tra Young Lion di oggi. Tsuji batte Uemura e porta gli ipotetici 2 punti del non ufficiale torneo a casa. Contesa non valida come la precedente ma sicuramente guardabile, affascinante il Powerslam di Tsuji. Voliamo subitamente ai match di blocco.

 

SANADA vs Hirooki Goto

Incontro decisamente molto buono, strategie funzionali da parte di entrambi ma decisamente poco conclusivo SANADA, che sbaglia sempre la tempistica per l’attimo decisivo. Goto, nonostante il dolore alla spalla provocatogli da KENTA, riesce a creare una forte offensiva dagli sbagli dell’avversario e capitalizzarla. Seiya non è forse ancora nell’ottica G1 ma servono prestazioni decisamente più concrete in termini di risultato per poter ambire ad un qualcosa di grosso. Detto ciò, l’incontro va sempre spedito ma in alcuni tratti sembra stucchevole, il Guerriero riesce a portare i 2 punti a casa grazie alla GTR.

VOTO: 7.75/10

Notte fonda per SANADA
Notte fonda per SANADA

 

Hiroshi Tanahashi vs Toru Yano

Un solido incontro comedy, un po’ diverso dall’incontro standard di Yano anche se ovviamente simile. Tana riesce a contrattaccare l’ironica offensiva ma fino ad un certo punto, fascia la testa di Yano rendendolo letteralmente cieco ma non basta. Tutto si ritorce contro Tanahashi, anche le cose più piccole ed insignificanti. Yano vince e da bendato grazie alle sue sporche manovre.

VOTO: 6.5/10

Tanahashi ricorda quasi Daniel LaRusso
Tanahashi ricorda quasi Daniel LaRusso

 

Juice Robinson vs KENTA

Anche qui un bell’incontro di wrestling, KENTA sembra tornato in forma smagliante e nemmeno Juice ha perso colpi. Al membro del BULLET CLUB non servono fortunatamente scorrettezze per far valere la sua posizione. Juice, invece, si ritrova sempre a combattere come fosse il match più importante della sua carriera. L’incontro va spedito e arriva ad un piccolo errore tecnico nel finale che ricorda quasi il leggendario scontro tra KENTA e Kenta Kobashi, quello del 2006, in cui il Jr. fallì tecnicamente l’esecuzione della GTS. Stesso accade qua ma non è assolutamente un problema che intacca la trama, quindi di per sé non è un problema. Nel finale Juice, dopo una super sequenza, arriva all’esecuzione del Pulp Friction e la porta a casa.

VOTO: 8/10

PULP FRICTION!
PULP FRICTION!

 

YOSHI-HASHI vs EVIL

Un altro eroico scontro in cui EVIL si mette in cattedra e dirige tutto, riprendono gloriosamente la faida nata in NEW JAPAN CUP e che quasi fece finire l’anno di YOSHI-HASHI. Da lì in poi, però, l’anno di YOSHI è cambiato in maniera radicale, vince il suo primo titolo in 12 anni e crea grandi prestazioni su grandi prestazioni. Questo è un po’ il culmine, YOSHI resiste praticamente a tutta la sporca offensiva e va epicamente avanti. La vendetta, ecco cosa voleva il membro del CHAOS. Inizio del match speculare, appunto, a quello di CUP, in cui EVIL aspetta il suo avversario armato di sedia per l’esecuzione. YOSHI stavolta schiva e la storia va diversamente, fino ad un certo punto. Nonostante i forti tentativi, il campione NEVER 6-man cade nel finale dopo la EVIL/STO, sarà per un’altra volta. EVIL sta dimostrando a tutti il grande wrestler che è, poco da dire. Si spera soltanto che a lungo si dosi questo senso di epicità.

VOTO: 8.75/10

THIS. IS. EVIL.
THIS. IS. EVIL.

 

Tetsuya Naito vs Zack Sabre Jr.

Si scontrano nuovamente due volti che si odiano reciprocamente da tempo immemore. Zack, sull’onda della vittoria del match della CUP vinta, lo distrugge. Veramente, per tanti minuti della contesa ZSJ fa suo il match martoriando Naito e le sue chance di vittoria. Si arriva subito addirittura ad un pin mancato, su Naito, che sembrava proprio conteggio di 3. Lo stesso Tetsuya prova a dire la sua sul mat, eseguendo anche la storica Pluma Blanca, manovra dosata alla perfezione. Più il match va avanti e più le chance di Naito si fanno forti nonostante il dominio del Submission Master. Nonostante la Zack Driver nel finale, Naito riesce a fare luce verso la vittoria attraverso tre diverse tipologie di Destino. Prima una Running Destino, poi una Counter Destino e infine la Destino vera e propria. C’è rammarico per Zack, ma Tetsuya l’ha sfangata come solo i fenomeni sanno fare. Incontro veramente coinvolgente e tecnicamente ottimo, che va a chiudere un’altra grande giornata di Climax.

VOTO: 9/10

Che bellezza!
Che bellezza!

Ci becchiamo nuovamente il 27, rivincita tra il Drago e l’Assassino!

 

*FOTO PROVENIENTI DAL SITO UFFICIALE DELLA NEW JAPAN PRO-WRESTLING*

 

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
Reckoning afferma di esser stata impossessata a RAW
Reckoning afferma di esser stata impossessata a RAW