#SpeakingOut: due wrestler italiani coinvolti?
#SpeakingOut: due wrestler italiani coinvolti?

#SpeakingOut: due wrestler italiani coinvolti?

Due lottatori italiani sono stati menzionati in una recente denuncia

#SpeakingOut: due wrestler italiani coinvolti? Una denuncia di qualche ora fa vede protagonisti due lottatori italiani

Come già raccontato in questi giorni, lo #SpeakingOut Movement ha toccato diverse parti del mondo. La Gran Bretagna, come abbiamo potuto vedere, ha pagato di più le conseguenze ma il resto del mondo non ne è uscito indenne. Questa ultima denuncia arriva da New York e coinvolge anche due lottatori italiani. Andiamo con ordine e vediamo assieme questa storia.

L’accusa

Pochi minuti fa, la lottatrice indipendente Brooke Danielle ha lanciato, tramite il suo account di Twitter, un’accusa di violenza sessuale nei confronti di Giuseppe Danza, noto wrestler italiano famoso in Italia e negli USA col nome di King Danza. Ecco il Tweet in questione nel quale cita lo #SpeakingOut Movement :

 

Fa male. Ma è ora. Il suo nome è Giuseppe Danza. Ha fatto qualcosa di sbagliato e c’è voluto molto tempo per me nell’ammettere quello che mi ha fatto. Non cerco simpatie, voglio solo levarmi questo peso dallo stomaco. Ora sono libera.

Il tweet, che potete vedere qua sotto, contiene il racconto di quanto successo quella notte:

Anni fa, la House of Hardcore invitò due wrestler italiani ad allenarsi con noi. Entrambi sembravano carini e, per come sono fatta io, ho cercato di farli sentire come a casa. Sono uscita con loro dopo l’allenamento, stavamo sempre assieme. Poi è arrivata la mia vacanza preferita vicino Halloween. Ho pensato di portarli a divertire dato che non conoscevano le nostre tradizioni.
Dissi loro di vestirsi e di venire con i miei amici. Dopo la nottata, siamo andati a casa dei miei genitori. Ho un soppalco e un grande letto. Uno dei due ragazzi andò nel soppalco e l’altro venne nel letto con me. Lui mi piaceva, c’era un flirt ma quella sera è stata così aggressiva che non volevo fare niente, ero ubriaca, stanca e dissi no.
Lui ignorò i miei no… L’altro ragazzo gli disse di smetterla. Penso si sia addormentato perché non mi ha aiutato. Mi tappò la bocca così che nessuno potesse sentirmi piangere e dire NO. Alla fine l’ho lasciato fare e ho pianto finché è finita.
Questo wrestler continua a scrivermi e, qualche settimana fa, mi ha mandato una foto del suo pene dicendomi che gli manco e mi pensa ogni giorno. Non ho raccontato questa storia a nessuno per molto tempo perché uscivamo assieme e tutti addirittura scherzavano su di noi e ho pensato che gliel’avessi chiesto io. O che fosse stata colpa mia. Ora so che sbagliavo e che non avrei dovuto tenerlo per me per così tanto tempo.”

Sebbene si parla di due lottatori italiani, solo uno, Danza, è stato indicato come l’autore della violenza. Il secondo, del quale non si sa il nome perché la Danielle non lo ha scritto, si trovava da un’altra parte e, dopo aver detto al collega di fermarsi, si è addormentato senza rendersi conto di cosa succedeva.

Come in tutte le storie già raccontate in questi giorni, la redazione di The Shield Of Wrestling mantiene la più assoluta neutralità. Non ci mettiamo la toga dei giudici, ci limitiamo a riportare il fatto.

La redazione resta aperta a ricevere un’eventuale replica da Giuseppe Danza qualora sentisse il bisogno.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
SIW Just Fight - Risultati dell'evento
SIW Just Fight – Risultati dell’evento
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: