Report WrestleMania 37 Night 2 - WWE

WrestleMania 37 Report Night 2 – WWE

Report WrestleMania 37 Night 2 - WWE: La seconda ed ultima parte dello Showcase of the Immortals

Ultimo aggiornamento:
WrestleMania 37 - Night 2
Data di uscita
11 Aprile 2021
Luogo
Raymond James Stadium (Tampa, Florida)
Orario
01:00 (Italia), 19:00 (USA)
Luogo della messa in onda
WWE Network, Peacock (USA)

E dopo la prima serata andata in onda ieri (QUI! il report e QUI! i risultati), WrestleMania 37 arriva alla sua seconda serata in quel del Raymond James Stadium di Tampa (QUI! l’anteprima). La card di stasera prevede il match tra Kevin Owens e Sami Zayn e la resa dei conti tra Randy Orton e “The Fiend” Bray Wyatt, così come vengono messi in palio il titolo femminile di RAW, quello Intercontinentale e quello degli Stati Uniti, mentre il main event ha in palio il titolo Universale, conteso tra il campione “The Tribal Chief” Roman Reigns, Edge e Daniel Bryan.. A raccontarvelo in diretta sarà il vostro amichevole Alex Bruno di quartiere.

Report WrestleMania 37 Night 2 – WWE

Il kickoff della seconda notte dello Showcase of the Immortals inizia alle 01:00 italiane e, come di consueto, ci accolgono Kayla Braxton, Booker T, Jerry “The King” Lawler Peter Rosenberg pronti ad illustrarci e a discutere della card dell’evento.

La regia manda in onda il commovente discorso di Vince McMahon fatto ieri sera, seguito da quanto successo in serata.

La regia manda in onda quanto successo durante la Hall of Fame, stavolta per quanto riguarda gli introdotti nella classe del 2021.

Al tavolo di analisi si unisce brevemente Sonya Deville, la quale discute con gli altri analisti riguardo il match con in palio il titolo Intercontinentale, supponendo cosa potrebbe succedere ed in cosa consiste tale incontro.


Ad aprire WrestleMania 37 è la canzone “America the Beautiful”, cantata dalla cantante country Ashland Craft.

Fanno nuovamente il loro ingresso gli host, Titus O’Neil ed Hulk Hogan, stavolta vestiti da pirata per darci il benvenuto anche a questa seconda serata.

SINGLES MATCH: “THE FIEND” BRAY WYATT (w/ALEXA BLISS) VS RANDY ORTON

L’opener della serata è lo scontro tra Randy Orton “The Fiend” Bray Wyatt, con quest’ultimo che rigenera le sue ferite e bruciature prima dell’entrata mentre Alexa Bliss, entrata prima di lui, gira la molla di una scatola gigante e dalla quale fuoriesce proprio il Demonio. The Fiend atterra sopra il rivale per poi colpirlo con un Uranage, al quale segue lo svitamento del collo prima di lanciarsi nuovamente all’attacco ma The Viper esce fuori dal ring. Wyatt esce e viene fatto sbattere contro il tavolo dei commentatori, ma si riprende quasi subito e va a segno con una Mandible Claw prima di subire una Apron DDT. L’Eater of Worlds evita la RKO, costringendo il Legend Killer a ricorrere ad un’altra Apron DDT ma il rivale è sempre più invulnerabile, il quale ottiene il pieno controllo della contesa pur non andando a segno con una Senton e venendo scagliato fuori dal ring. Orton va a segno con una terza Apron DDT, poi si prepara e va per la RKO ma The Fiend lo blocca nella Mandible Claw, per poi tentare la Sister Abigail, ma la demoniaca Alexa Bliss lo distrae permettendo ad Orton di andare a segno con la RKO decisiva.

VINCITORE: RANDY ORTON

Nel post-match calano le luci e The Fiend, arrabbiato, scompare.

La visuale si sposta su Titus O’Neil ed Hulk Hogan in compagnia di Eric Bischoff, i quali vengono raggiunti da Bayley che invita l’ex-General manager di presenziare al suo “Ding Dong, Hello”, invito che viene declinato.

La regia inquadra Daniel Bryan.

WWE WOMEN’S TAG TEAM CHAMPIONSHIP MATCH: SHAYNA BASZLER & NIA JAX (c) VS NATALYA & TAMINA

Il prossimo incontro è quello con in palio i titoli di coppia femminili, contesi tra le campionesse Shayna Baszler & Nia Jax Natalya & Tamina, le vincitrici del Tag Team Turmoil di ieri sera. Iniziano la contesa la Queen of Spades e la figlia di Jim Neidhart, le quali si danno battaglia e la candese tenta subito la Sharpshooter prontamente evitata dall’avversaria. Entra Nia Jax, ma lei vuole soltanto Tamina venendo accontentata poco dopo. Le due cugine si colpiscono a suon di Headbutt, per poi battagliarsi fino all’ingresso delle rispettive tag team partner che vede prevalere le contendenti. Natalya tenta la Sharpshooter di nuovo, ripiegando su un German Suplex dopo essere uscita da un roll-up prima di andare a segno con la combo Slingshot & Superkick con Tamina su Shayna. La Horsewoman della UFC recupera con un potente Knee Strike, mentre Tamina e Nia si danno battaglia fuori dal ring, portando la contesa a suo favore. Le campionesse dominano la contesa concentrandosi sulla sola Natalya, la quale è impossibilitata a dare il tag a Tamina, messa ko da una Bodyslam di Nia Jax poco prima. La Diva of Doom, allora, le tenta tutte per avere la meglio sull’Irresistible Force, addirittura ricorrere alla Discus Clothesline, ma Nia la scaglia al suolo con una Powerbomb venendo però salvata da Tamina nello schienamento seguente. La figlia di Jimmy Snuka torna ad essere la donna legale, iniziando da sola a ribaltare lo svantaggio evitando addirittura la Kirifuda Clutch ed andando a segno con un Samoan Drop. Tamina si arrampica sulla terza corda, sta per subire un Super Samoan Drop di Nia venendo salvata da Natalya ma entrambe vengono travolte da un Diving Crossbody della campionessa. Nia è pronta a chiudere la contesa, ma Tamina si stanca degli insulti della cugina e va a segno con una Bodyslam per poi ricorrere al Superfly Splash ma tale mossa viene evitata da Nia. Natalya torna ad essere la donna legale, ma stavolta domina e chiude Nia nella Sharpshooter ma viene bloccata nella Kirifuda Clutch facendo svenire la canadese.

VINCITRICI ED ANCORA CAMPIONESSE: SHAYNA BASZLER & NIA JAX

La regia manda in onda il teaser di WWE 2K22.

Al tavolo di commento si unisce brevemente John “Bradshaw” Layfield.

SINGLES MATCH: KEVIN OWENS VS SAMI ZAYN (w/LOGAN PAUL)

Il prossimo scontro vede affrontarsi Kevin Owens Sami Zayn, quest’ultimo con Logan Paul al suo angolo. Il Prizefighter va subito a segno con la Pop-up Powerbomb, con Sami che va fuori dal ring e riuscendo ad evitare un’altra Popo-up Powerbomb tenendosi alle corde. Owens ha il pieno controllo della contesa, andando a segno con una Cannonball Senton ed arrampicandosi sulla terza corda ma Zayn esce ed i due si battagliano sopra l’apron con il Great Liberator che colpisce il rivale con una Brainbuster. L’Underdog from the Underground ottiene il controllo della contesa e sfodera la Michinoku Driver, chiamata erroneamente da Michael Cole “Blue Thunder Bomb”, prima di darsi battaglia con Owens sopra l’angolo venendo fatto cadere e colpito con la Frog Splash. Owens ntenta nuovamente la Pop-up Powerbomb, ripiegando poi su un Neckbreaker prima di tentare la Package Driver, venendo però colpito con un Exploder Suplex all’angolo e, pur evitando l’Helluva Kick, una Blue Thunder Bomb. Zayn va a segno con un altro Exploder Suplex seguito da una Brainbuster, o “Brainbustah” come era solito chiamarla in passato, per poi tentare un Superplex prima di essere colpito da un Fisherman Suplex. Owens si riprende ma viene poi colpito dall’Helluva Kick, riuscendo ad evitare una seconda con un Superkick seguito da un altro, prima di chiudere il match con la Stunner.

VINCITORE: KEVIN OWENS

Nel post-match Logan Paul si scusa con Zayn e va a congratularsi con Owens, finendo per spingere via il Great Liberator per poi subire una Stunner del Prizefighter.

La visuale si sposta sul campione degli Stati Uniti Riddle, il quale raggiunge The Great Khali Ranjin Singh congratulandosi per l’introduzione nella Hall of Fame del gigante indiano. Riddle e Khali vengono raggiunti da un altro Hall of Famer, Rob Van Dam, che consegna loro della cartine e augura buona fortuna all’Original Bro.

UNITED STATES CHAMPIONSHIP MATCH: RIDDLE (c) VS SHEAMUS

Il prossimo incontro è quello dove il campione degli Stati Uniti Riddle mette in palio la cintura contro Sheamus. Il Celtic Warrior blocca subito l’avversario in una Headlock, iniziando a dominare pesantemente la contesa ma Riddle riesce ad avere una breve ripresa iniziale, stroncata però dall’avversario. L’Original Bro tenta una Sleeper Hold, ma l’avversario si libera e va a segno con l’Irish Curse, tornando ad avere il pieno controllo della contesa, per poi ricorrere alla sua serie di pugni alle corde. Il Celtic Warrior, poi, si arrampica sulla terza corda ma subisce un devastante Belly-to-Belly del campione seguito da un Pelé Kick e la BroTon, per poi andare a segno con una Jackhammer. Riddle tenta la BroDerek, rovesciata dall’irlandese che poco dopo stronca una mossa in Springboard di Riddle con un Knee Strike. Sheamus tenta una White Noise sull’apron, finendo per subire un German Suplex sull’apron ed una Senton dalle corde. Riddle va a segno con la Floating Bro, poi va per un Triangle Lock che, però, viene ribaltata in una Powerbomb da Sheamus. Il Celtic Warrior si carica Riddle sulle spalle sulla terza corda, ma questi si libera e tenta il Belly-to-Belly finendo per essere colpito da una White Noise ed un Diving Knee Strike. Sheamus prepara il Brogue Kick, ma Riddle lo evita e va per uno Springboard Moonsault stroncato dal rivale con un calcio, il quale si porta a casa la vittoria poco dopo.

VINCITORE E NUOVO CAMPIONE: SHEAMUS

La regia manda in onda un filmato dove Triple H consegna una valigetta a Bad Bunny. Il rapper apre la valigetta e dentro c’è un microfono a forma di teschio e segue l’annuncio del suo “El Ultimo Tour del Mundo”.

INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP NIGERIAN DRUM FIGHT: BIG E(c) VS APOLLO CREWS

L’incontro che segue è il Nigerian Drum Fight con in palio il titolo Intercontinentale, conteso tra Apollo Crews ed il campione Big E, quest’ultimo introdotto dal rapper Wale. I due prendono due shinai ed iniziano a colpirsi a vicenda, ma è l’Alpha Unicorn ad avere la meglio sull’avversario facendogli travolgere dei tamburi. Big E cerca di colpire Apollo con il gong, finendo per essere colpito più volte con lo shinai dal rivale prima di contrattaccare con la Big Spear. Il Powerhouse of Positivity prende dei gradoni d’acciaio e li posiziona davanti l’apron , ma Apollo contrattacca con un Suplex sull’apron per poi posizionare altri gradoni d’acciaio accanto ai primi, usandoli per lanciarli addosso all’avversario che si scansa in tempo. Apollo e Big E si danno battaglia sull’apron, con il membro del New Day che prevale con un’Uranage sui gradoni d’acciaio prima che questi prenda un tavolo. L’Alpha Unicorn apre il tavolo, ma Apollo torna in pieno controllo dopo un Enziguri seguito da violentissimi colpi di shinai, per poi posizionare il campione su un tavolo e tentando la  Frog Splash evitata da Big E, il quale va a segno con la Big Ending prima di essere attaccato a sorpresa da Dabba-Kato. L’ex-RAW Underground, così facendo, permette ad Apollo di vincere il match.

VINCITORE E NUOVO CAMPIONE: APOLLO CREWS

La regia manda in onda, esattamente come ieri sera, l’annuncio della prossima edizione dello Showcase of the Immortals.

La regia manda in onda quanto successo durante la cerimonia dell’Hall of Fame, stavolta soffermandosi sulla classe del 2021.

Poco dopo la classe del 2021 dell’Hall of Fame si presenta sullo stage.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP MATCH: ASUKA (c) VS RHEA RIPLEY

Il penultimo incontro della serata è quello con in palio il titolo femminile di RAW, conteso tra la campionessa Asuka Rhea Ripleyquest’ultima introdotta da Ash Costello. L’Empresso of Tomrrow va a segno con un Dropkick, seguito da una serie di roll-up evitati dall’avversaria. The Nightmare esce dal ring, ma continua a subire i colpi della nipponica sia dentro che fuori dal ring prima di evitare un Hip Attack, andando poi a segno con un Superkick ribaltando la situazione. L’australiana è in pieno controllo del match, colpisce la giapponese con un Dropkick per poi usare nuovamente il Superkick prima di essere bloccata in una Ankle Lock, riuscendo a ribaltarla in un’impressionante German Suplex. Rhea fa sbattere più volte la testa dell’avversaria sull’angolo, poi la posiziona sopra la terza corda per tentare un German Superplex ma Asuka la fa cadere e, poco dopo, la colpisce con un Missile Dropkick. La fu KANA va a segno con un Dropkick e ben due Hip Attack, ribaltando la situazione per poi salire sulla terza corda ma Rhea la ripaga facendola cadere con un Dropkick. La Ripley fa sbattere la testa della campionessa contro l’apron, poi si da battaglia con lei sopra l’apron finendo per subire una DDT dall’apron fuori del ring. Asuka tenta un Knee Strike, ma The Nightmare la evita e la chiude in una Cloverleaf che, però, viene ribaltata in un’Armbar dalla rivale. Rhea colpisce l’avversaria con un Apron Suplex, prima di essere bloccata nella Asuka Lock ribaltandola in un ponte dalla quale Asuka esce. Rhea, allora, va a segno con la Riptide si porta a casa la cintura.

VINCITRICE E NUOVA CAMPIONESSA: RHEA RIPLEY

La regia manda in onda il trailer del film “Nobody”.

Sullo stage tornano gli host Hulk Hogan Titus O’Neil, i quali ci tengono a ringraziare i fan presenti al Raymond James Stadium per aver reso possibile tutto ciò. Si presenta nuovamente Bayley, che si lamente di non essere stat ringraziata dai due host e ordina di mettere in scena i suoi pyros. La Role Model viene interrotta dalle Bella Twins, ma non ci sta ed afferma che questa è la sua opportunità di brillare e che John Cena non si trova qui. Brie & Nikki, a questo punto, malmenano l’ex-Hugger.

WWE UNIVERSAL CHAMPIONSHIP TRIPLE THREAT MATCH: ROMAN REIGNS (c) (w/PAUL HEYMAN & JEY USO) VS EDGE VS DANIEL BRYAN

Ma adesso arriviamo al main event di WrestleMania 37, il Triple Threat dove il campione Universale “The Tribal Chief” Roman Reigns, Edge Daniel Bryan si contendono la cintura più importante di Friday Night SmackDown. Il Big Dog atterra Bryan all’angolo al suono della campanella, prima di gettarlo fuori la ring e lasciarlo alla mercé di Jey Uso per concentrarsi meglio su Edge, riuscendo a spedire fuori dal ring anch’esso. L’Head of the Table libera il tavolo ma viene atterrato da un Suicide Dive di Bryan, il quale viene messo fuorigioco da Jey Uso con un Superkick. Jey cerca di colpire anche la Rated R-Superstar, ma questi scaglia il figlio di Rikishi contro i gradoni d’acciaio per poi far sbattere Reigns contro il paletto e contro la barricata. Edge, non contento, si libera di Jey con una Edgecution sui gradoni. Reigns non può più contare sul cugino, mentre Edge e Bryan si danno battaglia sul quadrato con l’American Dragon che tenta un’Hurricanrana ribaltata in un Sunset Flip dall’Ultimate Opportunist, che connette anche con un Edgecator prima di battagliarsi con Reigns sull’apron. Il leader dello YES Movement, però, si intromette e colpisce Edge con un Missile Dropkick. Bryan tenta un Suicide Dive su Reigns, ma questi lo blocca e va a segno con un Dropkick per poi darsi battaglia con Edge, preparando il Superman Punch ma venendo colpito dalla Edgecution. L’Hall of Famer, di contro, prepara la Spear ma viene colpito dal Superman Punch, ma riuscendo ad evitare la Spear. I due si colpiscono simultaneamente con la Spearfinendo entrambi al tappeto, permettendo a Bryan di andare a segno con due Diving Headbutt sugli avversari. L’American Dragon, poi, esegue su entrambi gli avversari gli YES Kicks per poi atterrare Edge con una Running Knee e Reigns con lo YES Kick alla nuca. Bryan chiude Reigns nella YES Lock, ma esattamente come a Fastlane Edge gli impedisce di sottomettere il Tribal Chief. Lo YES Man va per la YES Lock su Edge, ma stavolta è Reigns ad interromperlo che, poco dopo, lo malmena pesantemente  per poi scagliarlo contro la Rated R-Superstar con una Powerbomb. Reigns posiziona dei gradoni d’acciaio davanti il tavolo dei commentatori, preparando una Powerbomb su Bryan e, irritato dai fischi del pubblico, esegue tale manovra sul tavolo dei commentatori prima di essere colpito a sorpresa con una Spear di Edge. L’Ultimate Opportunist prende due sedie. ma il Tribal Chief lo blocca e getta via l’oggetto prima di essere bloccato in una Crossface dalla Rated R-Superstar, arrivando ad usare una gamba della sedia come rinforzo, ma, come se non bastasse,  Bryan si unisce e blocca Reigns nella YES Lock per poi malmenare pesantemente Edge. Bryan va per la Running Knee ma viene colpito dalla Spear di Edge, il quale usa la Spear anche contro Reigns ma la vittoria gli viene negata da Bryan che ha trascinato via l’arbitro Charles Robinson. L’Ultimate Opportunist prende altre sedie, poi colpisce Bryan con tale oggetto e lo porta sul ring, per poi colpire sia lui che Rigns sempre con la sedia. Edge posiziona le teste degli avversari su due sedie, riesce a colpire Bryan ma viene distratto da Jey Uso che colpisce con la Spear. La Rated R-Superstar viene atterrata con una Spear di Reigns, il quale gli fa rivivere ciò che Randy Orton gli ha fatto provare un anno fa per poi schienare entrambi ed aggiudicandosi il match.

VINCITORE ED ANCORA CAMPIONE: ROMAN REIGNS

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff, ci sono diverse posizioni disponibili, se sei interessato CLICCA QUI

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!



Seguici su Google News

Report WrestleMania 37 Night 2 - WWE
WrestleMania 37 Report Night 2 – WWE
Una degna conclusione
Ancora una volta lo Showcase of the Immortals passa agli archivi e alla storia, questa seconda serata è stata leggermente migliore della prima e molto più da ricordare
The Fiend vs Randy Orton
6.6
Women's Tag Team Championship Match
5.8
Kevin Owens vs Sami Zayn
7.4
United States Championship Match
7.7
Intercontinental Championship Match
7
RAW Women's Championship Match
8.5
WWE Universal Championship Triple Threat Match
8
Fattori Positivi
Lo scontro tra Rhea Ripley ed Asuka
Il main event che ha molto coinvolto il pubblico
La Stunner di Kevin Owens sul fischiatissimo Logan Paul
Fattori Negativi
Il match con in palio i titoli femminili di coppia, con un finale molto confusionario
Le Bella Twins che malmenano Bayley, scena abbastanza evitabile
7.3

Altre storie
Report NXT 04-05-2021 - WWE
Report NXT 04-05-2021 – WWE
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: