Crollo narrativo nel backstage sul copione dell’ultima puntata di RAW

La WWE sta attraversando attualmente un periodo caotico, con voci diffuse sui disordini nel backstage che riguardano chiunque, dal writing team a Superstars non soddisfatte come Sasha Banks, The Revival e Luke Harper (questi ultimi in particolare, intendono abbandonare la federazione). Ma ora dovremo parlare della “vittima preferita dei piani alti”: RAW.

La settimana scorsa Wade Keller, giornalista e gestore di Pro Wrestling Tourch, ha intervistato un collega di tre writers a tempo pieno della WWE, portando una serie di rivelazioni sul caos e la disorganizzazione del team creativo della WWE. Ciò è causato (almeno per la maggior parte) dall’inclinazione di Vince McMahon a riscrivere tutti i piani degli show WWE. Non è un segreto che al Chairman della federazione di Stamford piace fare ampi cambiamenti alla card all’ultimo minuto. Sembra infatti che ieri sera Vince abbia riscritto il copione dell’ultima puntata di RAW. A dare questo forte indizio è stato WrestleVotes su Twitter:

 

https://platform.twitter.com/widgets.js

“Quando RAW è andato in onda stasera alle 8 p.m. , l’ultimo copione non era ancora terminato.

Pensateci per un secondo.”

Sebbene il track record della fonte indica di prendere tale rapporto con un pizzico di cinismo, è facile intendere l’idea che il Chairman della WWE non abbia finalizzato il copione fino a quando RAW non è andato in onda.

Una difficoltà narrativa vista sui volti di chiunque nel backstage

La stanza del team creativo della WWE è divenuta l’inferno. Un numeroso gruppo di writers è costretto a soddisfare i “capricci” di un uomo che è al comando di tutto, e il turnover del personale è alto, con “Road Dogg” Brian James come vittima di maggior profilo nel 2019. Ciò si riflette anche nella qualità di RAW, con la nave ammiraglia della compagnia che ha servito altre tre ore parecchio criticate, specie dopo quanto è successo a Money In The Bank.