AEW Dynamite 20 05 2020 Report
AEW Dynamite 20 05 2020 Report

AEW Dynamite 20-05-2020 Report

Ultima puntata prima di Double Or Nothing

AEW Dynamite 20-05-2020 Report. Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti! Alla tastiera Giacomo “Geck” Della Vecchia per il report dell’ultima puntata di AEW Dynamite

The Inner Circle (Chris Jericho, Sammy Guevara, Jake Hager, Santana & Ortiz) arrivano in Arena su di una limousine. Le Champion dice che stasera daranno un anticipo alla The Elite in vista dello Stadium Stampede Match di sabato.

SINGLES MATCH: 10 (w/BRODIE LEE) VS JON MOXLEY

Prima dell’inizio del match, The Exalted One esorta il suo sottoposto ad inginocchiarsi e si dichiara come un uomo con un intento, vincere l’AEW World Championship questo sabato a Double Or Nothing; dichiara inoltre di essere pronto a vincere per ringraziare i suoi sottoposti del sacrificio fatto portandolo come leader della fazione. Moxley parte fortissimo con un High Knee Strike ed alcune Chop, continua con un Leg Trap Exploder Suplex ed un Released Suplex Slam. 10 si riprende con un colpo alle spalle, colpisce con un Pump Kick e lancia poi il Campione contro le balaustre; dopo un Back Suplex sull’apron-ring, il membro del Dark Order continua con un Ripcord Cutter ed un KO Punch. Il Campione ha una reazione ma subisce uno Spinebuster ma un DDT ribalta la situazione; dopo un Gotch Style Piledriver, Moxley urla alla telecamera la sua rabbia nei confronti del leader della fazione, rientrato nel backstage con il Titolo rubato allo stesso e continua la sua azione con un Paradigm Shift, chiudendo il match.

VINCITORE: JON MOXLEY

Nel post-match, l’ex Shield butta sul ring un paio di sedie e, armato di microfono, da un ultimatum allo sfidante: darà 10 secondi all’ex Wyatt Family per ridargli il Titolo altrimenti romperà il braccio del suo avversario. Durante il conteggio, Brodie Lee appare sul titantron e dice che, se il Campione rivuole il suo titolo, dovrà batterlo; dato il fatto che ognuno deve fare un sacrificio, decide di lasciare l’Arena. Moxley, quindi, colpisce con una sedia il braccio di 10 intrappolato nell’altra.

SINGLES MATCH: MJF (w/WARDLOW) VS MARKO STUNT

MJF colpisce subito con un Bodyslam dopo aver sfidato l’avversario a fare altrettanto, lo blocca in una Bear Hug ma il giovane si libera, prova una Sunset Flip ma l’avversario fa valere il fisico e ribalta la situazione con un Belly-to-Belly Suplex. L’ex MLW gioca con l’avversario bullizzandolo ma Mr Fun Size ha una piccola reazione, subito sedata da un poderoso Clothesline; Wardlow interviene colpendo l’avversario del suo protetto e Stunt viene lanciato da una parte all’altra del ring tirato per i capelli. Stunt ha una reazione con una Molly Go Round ed una Corner Hurricanrana, continua con un paio di Dropkick ed un Running Knee Strike; MJF va fuori dal ring, Stunt prova a raggiungerlo con un Baseball Slide ma l’avversario lo intrappola nella stoffa a protezione del ring, prova a colpirlo ma finisce per colpire l’apron-ring. MJF impatta contro i gradoni, Stunt prova una Suicide Dive ma viene colpito da un Forearm Smash, preludio alla Shoulder Breaker e alla Salt Of The Heart che sancisce la fine del match.

VINCITORE: MJF (w/WARDLOW)

Nel post-match, MJF chiede un microfono e, dopo aver fatto i “complimenti” all’avversario, lo colpisce con il Diamond Dynamite Ring vinto mesi fa. Arrivano dal backstage sia Jungle Boy che Luchasaurus a sincerarsi delle condizioni del compagno e fanno fuggire i due.

Entra in Arena Jake Roberts per un confronto con Arn Anderson assieme a Tony Schiavone in vista del match tra Cody e Lance Archer a Double Or Nothing con in palio il TNT Championship. Roberts puntualizza quanto sta accadendo: due leggende a confronto, due atleti che non si sono mai sfidati ma che allenano due autentici super-atleti…con l’unica differenza che Lance Archer distrugge tutto ciò che incontra, e Cody non fa differenza. Anderson rincara la dose, dicendo che sarebbe bello un match tra i due, ma sono qui per parlare del match di sabato: Cody vuole assolutamente vincere il TNT Championship, non perchè ne abbia bisogno ma perchè vuole cementare la sua leggenda nel wrestling, scostarsi dal nome del compianto padre e diventare leggenda a sua volta. Tra i due lo scontro verbale si accende e l’ex WWE lancia via il tavolo, arrivando a minacciare The Enforcer: devono intervenire gli arbitri a sedare gli animi. Così come per Cody e Lance Archer, tra i due non finita.

Vengono annunciati tutti i nomi del Casino Ladder Match per Double Or Nothing: Frankie Kazarian, Scorpio Sky, Darby Allin, Orange Cassidy, Luchasaurus, Rey Fenix, Kip Sabian e Colt Cabana. Manca però all’appello un ultimo contendente, che non è stato ancora annunciato. Vediamo poi un video dove Darby Allin gioca a carte con delle persone che indossano la maschera degli altri contendenti al Ladder Match, che finisce con la scala che va a fuoco con l’atleta sulla sua sommità.

Vediamo PAC davanti alla televisione che sta guardando quanto successo settimana scorsa, con Rey Fenix che colpisce con un Superkick Orange Cassidy. L’inglese dice al Freshly Squizzed che stasera scoccherà la sua ora

SINGLES MATCH: ORANGE CASSIDY VS REY FENIX

Prima dell’inizio del match, il messicano prova con un altro Superkick ma l’americano riesce a scansarsi facendolo andare a vuoto ed aspettandolo sul ring. Cassidy, con entrambe le mani nelle tasche dei jeans, riesce ad evitare tutte le mosse dell’avversario, lo colpisce con un Dropkick ed il messicano si prende del tempo fuori dal ring; di nuovo dentro dove l’americano sfodera un Arm Drag ma viene colpito da un Double Stomp. Dopo una Sunset Bomb di Cassidy, l’avversario risponde con un Enziguiri Kick ed una Legdrop bloccandolo poi in una presa di sottomissione; fuori dal ring, il membro dei Death Triangle colpisce più volte l’avversario, Cassidy reagisce con un Superman Punch ed un Suicide Dive. Dopo un Crossbody, connette un Tornado DDT ma viene raggiunto sulla terza corda con un European Uppercut; si libera dall’avversario e connette un Diving DDT, lo sposta sull’apron-ring ma subisce una Jumping Sunset Powerbomb. Dopo un tentativo di chiusura, Fenix subisce un Air Raid Crush ma non basta; ecco però arrivare Kip Sabian, armato di scala, che si mette a guardare il match, favorendo il messicano che dopo un Low Blow chiude con un Cutter il match.

VINCITORE: REY FENIX

Nel post-match entrano Frankie Kazarian e Scorpio Sky che lanciano l’inglese dentro il ring, entra Jimmy Havoc per aiutarlo e lo scontro tra i quattro si sposta fuori dal ring, dove vengono raggiunti da Rey Fenix. Anche Colt Cabana si aggiunge allo scontro travolgendo tutti con l’Asahi Moonsault, ma dentro il ring Trent & Chuck Taylor aiutano Orange Cassidy che colpisce tutti gli altri.

TAG TEAM MATCH: KRIS STATLANDER & HIKARU SHIDA VS BRITT BAKER & NYLA ROSE

La Rose prova a colpire la Shida con il bastone da kendo della giapponese ma finisce per colpire la Baker e viene poi colpita dalla Statlander. Mosse combinate da parte della giapponese e dell’aliena che mettono in difficoltà le avversarie, la Rose si fronteggia contro la Statlander ma la Native Beast colpisce con una Pounce l’avversaria, ribaltando il match; dopo un Bodyslam ed un Legdrop, prova a dare il cambio ma la Dottoressa non è interessata, continua con un Sidewalk Slam bloccando l’aliena in un’Headlock. Dopo un Delayed Suplex, la Campionessa fa entrare la compagnia che viene subito chiusa in un Roll-Up, si rialza e colpisce l’avversaria a Double Or Nothing con alcune Stomp; la Statlander riesce a liberarsi, entra la Shida che fa piazza pulita delle avversarie colpendo con un Suplex la Baker. Rientra la Statlander, la Rose si lancia contro le avversarie ma finisce per travolgere la dentista e viene poi lanciata contro l’atleta di Pittsburgh, la Statlander prova poi a chiudere ma la Rose interviene e trascina la compagnia al proprio angolo prendendosi il cambio. La Campionessa colpisce l’aliena che però risponde con un Facebuster, cambio per la Shida che connette un Dropkick ed un Knee Strike sulla nuca ma non riesce a chiudere; reazione della Native Beast che mette KO l’avversaria con un Clothesline ma la stessa realizza di essere in minoranza a causa dell’infortunio della Baker. Dopo uno scambio di colpi, la Rose riesce a chiudere sulla Shida con la Native Bomb.

VINCITRICI: NYLA ROSE & BRITT BAKER

Nel post-match, Nyla Rose prende un tavolo da sotto il ring, lo posiziona al centro del ring pronta per una Splash su Hikaru Shida, ma la Statlander la blocca aiutando la #1 Contender a schiantare la Campionessa sul tavolo con un Superplex

Jon Moxley viene intervistato riguardo quanto successo in apertura di puntata. Da qui in avanti sarà sempre peggio, ed è bene che Brodie Lee si abitui all’idea. Il Titolo è suo di diritto, lui l’ha messa sul personale ed adesso ne pagherà le conseguenze

Shawn Spears conduce un suo personale TG dove annuncia che, a causa delle recenti sconfitte, Dustin Rhodes si è definitivamente ritirato. Riconducendo la causa del suo ultimo infortunio in Cody, l’ex WWE dice che in effetti è un bene che The Natural si sia ritirato, dato il fatto che la sua mediocre carriera è stata costellata di tanti infortuni; per quanto questa sia una brutta pillola da digerire, 12 anni fa l’ex Goldust non avrebbe avuto difficoltà ad ingerire pillole. Ma sempre parlando di news, giudica inaccettabile che lui, uno dei Top 5 della AEW, non abbia un match per Double Or Nothing; a proposito, sfida proprio Dustin Rhodes ad un match questo sabato…ma dato il fatto che si è ritirato, vincerà per forfeit

Viene svelata la card definitiva di Double Or Nothing: Shawn Spears vs Dustin Rhodes, Jon Moxley vs Brodie Lee per l’AEW World Championship, Cody vs Lance Archer per il TNT Championship, Nyla Rose vs Hikaru Shida con in palio l’AEW Women Championship, MJF vs Jungle Boy, il Casino Ladder Match (Frankie Kazarian, Scorpio Sky, Darby Allin, Orange Cassidy, Luchasaurus, Rey Fenix, Kip Sabian e Colt Cabana), Britt Baker vs Kris Statlander e lo Stadium Stampede Match tra The Inner Circle (Chris Jericho, Jake Hager, Sammy Guevara, Santana & Ortiz) vs The Elite (Matt Hardy, Kenny Omega, Adam Page, Matt & Nick Jackson). Inoltre, nel Buy In, i Private Party (Isahia Kassidy & Marq Quen) affronteranno i Best Friends (Trent & Chuck Taylor) con in palio una shot per gli AEW Tag Team Championship mentre settimana prossima vedremo una Battle Royale dove il vincitore affronterà il TNT Champion il 3 Giugno.

Rivediamo quanto successo nelle ultime settimane: Kenny Omega e Matt Hardy hanno investito con un cart da golf Sammy Guevara ma hanno perso il Falls Count Anywhere Match anche a causa dell’intervento degli altri membri dell’Inner Circle. Settimana scorsa il gruppo di Jericho ha distrutto Vanguard 1, il fidato drone di Matt Hardy, rendendo inconsolabile The Broken One che grida vendetta dopo quanto accaduto

SINGLES MATCH: SAMMY GUEVARA VS MATT HARDY

Il giovane atleta subisce alcuni colpi dal veterano che appare in controllo delle prime fasi del match. Hardy usa le balaustre, l’apron-ring ed il paletto per danneggiare l’avversario, Guevara si riprende evitando la Twist Of Fate e colpendo con un Superkick ribalta le sorti del match; lo Spanish God viene però messo KO da un Reverse DDT ma riesce a mettere al tappeto l’avversario con un’Hurricanrana. Tope Con Hilo da parte dell’ex Lucha Underground che continua l’assalto fuori dal ring, usando le stesse tecniche del suo avversario, lo ribatta dentro e continua a colpirlo con alcuni calci ed un Dropkick; ma l’equilibrio è totale, Guevara prova uno Standing Moonsault che va a vuoto, subisce un Eye Rake ed un Clothesline e conclude poi Hardy con un Side Effect. The Broken One riesce a colpire con una Cutter, Guevara sopravvive e risponde con un High Knee Strike; altro Superkick da parte del giovane atleta, Shooting Star Press a vuoto e Hardy prova un’altra volta a chiudere con la Twist Of Fate ma l’avversario sopravvive. L’ex Impact e WWE toglie lo stivale dell’avversario e lo morde sul piede, l’arbitro lo allontana e permette allo Spanish God di colpire con un Rising Knee Strike ma ancora non basta; Guevara con uno Springboard Cutter ma niente da fare, altra mossa dalla terza corda a vuoto e Hardy ancora una volta con la sua finisher, che stavolta basta per chiudere il match.

VINCITORE: MATT HARDY

Nel post-match, Hardy prende una sedia ed è pronto a colpire Guevara quando viene interrotto da Chris Jericho che, in compagnia di Jake Hager, Santana ed Ortiz, si trova all’interno di una stadio da football e colpisce con la mazza da baseball Kenny Omega. Dagli spalti, però, appaiono gli Young Bucks (Matt & Nick Jackson) che si lanciano sugli ex Impact Tag Team Champions. Lo scontro infuria all’interno dello stadio, ma The Elite hanno un uomo in meno; all’improvviso, correndo dalla metà campo, arriva “Hangman” Adam Page che si unisce allo scontro e, insieme ai compagni, fa fuggire il gruppo di Chris Jericho. Mentre i compagni festeggiano la vittoria della battaglia, però, l’ex ROH si allontana, facendo capire che i rapporti tra gli ex Bullet Club sono ancora piuttosto freddi e ben lontani dalla solida amicizia di un tempo

Altre storie
AEW Double Or Nothing 2020 Risultati
AEW Double or Nothing 2020 Risultati