Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti! Alla tastiera AlexJin per il report dell’ultima puntata di Lucha Underground!

La puntata si apre con l’annunciatrice Melissa Santos che sta finendo di truccarsi, mentre arriva il Gift Of The Gods Champion, El Dragon Azteca Jr. Il promo mi ha interessato relativamente, non è nulla di che, parla principalmente dei sacrifici di Dragon.

THE MACK VS MIL MUERTES (W/CATRINA) – FIRST EVER HAUNTED HOUSE MATCH

La stipulazione non è altro che uno Steel Cage con all’interno tantissime armi non spesso usate nel wrestling e si può vincere solo per schienamento o sottomissione. Catrina non è contenta della presentazione data dalla Santos a lei e Mil Muertes, dandole anche della donna di facili costumi. La Santos si rifiuta e le due “lottano” fuori dal ring.

Inutile dirlo, è il parco giochi personale di Mil. Dopo il bidone d’acciaio e la mazza da kendo, passiamo al piede di porco. Poi…una zucca. Però non pensate male, anche Mack ha la sua offensiva. Con una Spear, però, Muertes sfonda la gabbia (non come Lesnar e Reigns però) e si continua fuori. Muertes posiziona poi due tavoli e prende…un pugnale! Chiaro, non può infilzare, ma i tagli sono belli grossi. Mack non ci sta e va di 3 Stunner di fila. Mack mette Muertes su un tavolo e sale sulla terza corda, ma Mil lo intercetta e con una Reverse STO dalla terza corda sul tavolo chiude la contesa, con il sangue che vola dalla fronte di Mack sul ring.

VINCITORE: MIL MUERTES

“THE SAVAGE” JAKE STRONG VS AEROSTAR

L’ex Jack Swagger distrugge e ridicolizza Aerostar. Vince con la Ankle Lock ma non molla la presa.

VINCITORE: JAKE STRONG

A fermarlo è il ritrovato amico di Aerostar, Drago, che scaccia l’ex World Heavyweight Champion con un nunchaku.

Nel backstage siamo con il Worldwilde Underground che festeggia e da dei regali a Johnny Mundo e Taya per il loro matrimonio. Ricky Mundo ormai è completamente impazzito.

CAGE VS PENTAGON DARK (C) – LAST MAN OR MACHINE STANDING – LUCHA UNDERGROUND CHAMPIONSHIP

Il match inizia con il campione X Division (non ancora all’epoca dei tapings) che attacca Penta fuori dal ring. Cage inoltre fa a pezzi la maschera di Penta, la riduce a brandelli. Prende una bottiglia di vetro, la spacca e usa quello che rimane per tagliare Penta. Rientrati nel ring, il campione va di sedie. Ne mette una sopra Cage, poi sale sulla terza corda e lo colpisce con un Double Foot Stomp. Finn Balor prendi esempio. Cage riprende controllo però, ma Pentagon non ci sta e dall’apron schianta Cage su un tavolo fuori dal ring con una sorta di AA. Rientrati nel ring, Cage va con la sua finisher (ovunque non trovo un nome, la chiamerò Suplex Piledriver dato che quello è il nome tecnico. La stessa finisher la usava Jushin “Thunder” Liger). Cage viene colpito con il coperchio di un bidone, poi Penta decide di fare l’impossibile: Flip Piledriver/Canadian Destroyer dalla terza corda su un tavolo. Ce la sta mettendo tutta per mettere hype per ALL IN. Cage si rialza e Penta incastra tantissime sedie, creando una superficie su cui magari fare una manovra. I due ci salgono sopra e Pentagon stupisce di nuovo tutti: Package Piledriver sopra tutte quelle sedie, poi ne lancia un’altra e gli rompe il braccio…due volte! Cage fa poi l’errore di avvicinarsi ad un blocco di cemento, perché Pentagon con un Curb Stomp lo distrugge. Ed in questa cornice di sangue, sedie, cemento e tavoli rotti, troviamo al centro il corpo di Cage, che non si rialza prima del 10.

VINCITORE E ANCORA CAMPIONE: PENTAGON DARK

Per oggi è tutto, alla prossima!