RAW Report 17-02-2020
RAW Report 17-02-2020

RAW Report 17-02-2020

RAW Report 17-02-2020: Mancano 10 giorni a Super ShowDown e il roster di RAW sta ultimando i preparativi in vista della trasferta in terra araba. Oggi assisteremo al sermone del Monday Night Messiah Seth Rollins, ormai sempre più calato nella sua figura quasi “mistica”, e allo scontro tra Matt Hardy e Randy Orton. A raccontarvi gli eventi in diretta c’è come di consueto il Direttore Yuri”Thearchitect”Martinelli

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Randy Orton apre l’odierna puntata di RAW ed è nuovamente faccia a faccia col pubblico. The Viper fa sapere a tutti quelli che attendono un No Holds Barred match tra lui e Matt Hardy, che dopo quanto accaduto sette giorni fa, non ci sarà. Orton è sicuro che Hardy non potrà lottare ma a zittirlo ci pensa proprio il maggiore del Team Xtreme, il quale vuole ancora sapere la verità e soprattutto vuole confrontarsi con la Vipera, nonostante il vistoso tutore al collo. Randy non crede alle sue orecchie e rigetta qualunque tipo di confronto. L’ex Tag Team Champion insiste nel voler far sentire in colpa Orton per quanto fatto ad Edge e continua a voler dire di volersi confrontare con The Viper. Mr.RKO preso da un ennesimo momento destabilizzante assicura ad Hardy che vuole bene ad Edge come un fratello e si scusa per quanto fatto. Orton va via ma Hardy lo richiama sul ring con una sedia in mano. Le voci nella testa dell’ex membro dell’Evolution hanno la meglio e quest’ultimo va incontro a Matt per aggredirlo e colpirlo con un’RKO. I deliri della vipera non sono finiti qua; tra un ripensamento ed un altro Hardy viene colpito con un’altra Con-Chair-To e poi con un’altra ancora ma questa volta suo gradoni. Il massacro dura ancora un po’ e termina con le paradossali nuove scuse di Orton.

La prima contesa della puntata rappresenta qualcosa d’insolito.

SINGLES MATCH: ERICK ROWAN VS ALEISTER BLACK

Il match è decisamente diverso dalle contese alle quali sono stati recentemente abituati sia Black che Rowan; infatti lo scontro sembra avere un esito abbastanza incerto grazie ai continui ribaltamenti di fronte. Dopo la pubblicità vediamo Erick Rowan dominare il match e schiantare contro la barricata il nemico. Il wrestler olandese riesce a reagire e a riportare la contesa sul quadrato. Black evita l’Iron Claw e poi pone fine alla contesa con due devastanti Black Mass.

VINCITORE: ALEISTER BLACK

Esce allo scoperto Charlotte Flair per dare seguito all’attacco perpetrato ieri ai danni di Rhea Ripley. La regina non ha davvero mandato giù la mancanza di rispetto della campionessa di NXT, la quale si è permessa di apparire a RAW e sfidare la figlia di Ric Flair. The Queen ammette di stimare la wrestler australiana ma non tollera che la Ripley l’abbia sfidata mettendo in palio il titolo che lei ha reso importante con le sue fatiche, così come ha fatto per NXT. Charlotte è decisa a rimarcare il territorio, a WrestleMania il match si farà.

Assistiamo ad uno stralcio di Triple Threat Match per il 24/7 Championship. Riddick Moss cerca di difendere la cintura contro Mojo Rawley ed R-Truth. Il campione viene messo fuori causa da Rawley, che dopo aver subito la Five Knuckle Shuffle e la Protobomb riesce quasi a vincere ma viene beffato da un Roll Up di Moss.
Drew McIntyre ha un match in programma con MVP e sale sul ring per prepararsi alla contesa. Ad interrompere lo scozzese ci pensa Paul Heyman, che prima finge di presentare Brock Lesnar e poi dopo aver rivelato il Bluff ammette di rispettare lo scozzese ma assicura anche che il WWE Champion sconfiggerà Ricochet a Super ShowDown e poi farà lo stesso con McIntyre.

Heyman non contento presenta anche MVP, che dopo il brutale trattamento ricevuto al Vip Lounge vuole vendicarsi. L’ex United States Champion aggredisce a sorpresa Mr. Royal Rumble, il quale non fa una piega ma appena suona la campana massacra l’avversario in breve tempo, chiudendo i giochi con la combo Futureshock DDT+Claymore Kick.
Entra in gioco la RAW Women’s Champion, Becky Lynch. L’irlandese ha ancora il dente avvelenato per l’aggressione subita da Shayna Baszler. Becky ha una busta piena di soldi ed inizia a tirarli a terra. La wrestler dice che vuole pagare in anticipo la multa che le verrà fatta quando metterà le mani addosso alla Baszler. Proprio l’ex NXT Women’s Champion appare dal titantron per dire alla campionessa che lei vincerà l’Elimination Chamber Match ed andrà a WrestleMania 36 per detronizzarla.

Nel backstage Bobby Lashley, Lana, Angel Garza e Zelina Vega vengono intervistati da Charley Caruso. Mentre gli sposini si scambiano apprezzamenti, gli altri due parlano solo ed esclusivamente d’affari e sono concentrati sulla contesa con Rusev e Humberto Carrillo

TAG TEAM MATCH: RUSEV & HUMBERTO CARRILLO VS BOBBY LASHLEY & ANGEL GARZA

Angel Garza comincia dando il suo solito spettacolino da spogliarellista, togliendosi i pantaloni. Il messicano riceve un bacio da una fan ma si distrae e subisce un Suicide Dive da Humberto Carrillo. Dopo lo spot la musica cambia grazie all’ingresso in ring di Rusev; il bulgaro stende Garza con un Samoan Drop e poi si abbatte su Lashley. L’ex marito di Lana tenta l’Accolade sull’ex Cruiserweight Champion ma quest’ultimo sfugge via e dopo aver approfittato di una distrazione del bulgaro lo beffa con un roll up.

VINCITORI: BOBBY LASHLEY & ANGEL GARZA

Rusev è evidentemente frustrato e colpisce Garza alla schiena per poi esultare al centro del ring come se avesse vinto.

SINGLES MATCH: NATALYA VS KAIRI SANE(W./ASUKA)

Natalya viene provocata dalle Kabuki Warriors in maniera costante ma nonostante questo si concentra sul match riuscendo a dominare la contesa quasi sempre. Kairi Sane rischia di vincere grazie ad un roll up ma subito dopo sta per cadere vittima della Sharpshooter, che riesce ad evitare grazie ad Asuka. La canadese esce dal ring però viene colpita alla testa da un calcio dell’ex NXT Women’s Champion senza che l’arbitro veda la scena. Il direttore di gara conta fino a dieci e che Nattie non riesce ad alzarsi.

VINCITRICE VIA COUNT OUT: KAIRI SANE

Finalmente giunge il momento più atteso della puntata; Le parole del Messia di RAW stanno per essere proferite:
Seth Rollins alza la mano destra per attirare l’attenzione e nonostante il rumore dato dagli schiamazzi inizia a celebrare il progresso e la sua visione che sta prendendo forma. Il pubblico urla al Messia di RAW parole decisamente poco gentili e quest’ultimo chiede rispetto. Il campione di coppia elogia i suoi adepti e poi ammette di aver preso la responsabilità di essere il Monday Night Messiah in maniera molto seria. L’arena ricopre Seth di schiamazzi e cori di disprezzo ma a tutto ciò Rollins risponde con saggezza dicendo che comprende la confusione. Sta per giungere il momento del congedo con parole molto chiare, infatti il Messia di RAW sta per dire che non avrà pietà per coloro che non si allineeranno sulla via del progresso ma viene interrotto dai Viking Riders. Gli ex NXT Tag Team Champion mettono in fuga il leader della piccola setta presente sul ring e sbaragliano tutti gli altri. Nemmeno Seth riesce a salvarsi dato che alle sue spalle appare Kevin Owens, che lo stende con una Stunner.

AJ Styles fa il suo ritorno a RAW insieme a Karl Anderson & Luke Gallows. The Phenomenal One sale sul ring e si professa come il migliore di sempre. Styles assicura che vincerà il gauntlet match di Super ShowDown per affermarsi ancora una volta come il più forte. Ad interrompere il discorso autocelebrativo di AJ ci pensa Ricochet, che lo sfida per un 1 vs 1. I tre cercano di temporeggiare e Karl Anderson ha la brillante idea di sostituirsi al proprio boss.

SINGLES MATCH: RICOCHET VS KARL ANDERSON(W./LUKE GALLOWS & AJ STYLES)

Karl Anderson parte con decisione e colpisce subito duro. Ricochet dal canto suo non ci mette molto a spostare la contesa su un piano a lui più congeniale. Dopo la pubblicità vediamo come l’ex NXT sfiori la vittoria dopo una Shooting Star Press. Anche Anderson va vicino al colpo grosso con una Spinebuster ma alla fine a decretare la fine del match è una Benadryller del fu Prince Puma.

VINCITORE: RICOCHET

La regia annuncia il Six Man Tag Team match tra Kevin Owens e i Viking Riders contro Buddy Murphy e gli AoP.
Charley Caruso intervista Liv Morgan dopo l’aggressione ricevuta da Ruby Riott sette giorni fa. La wrestler ammette di essere rimasta totalmente spiazzata ma dice anche che lei non è la bambolina descritta dalla Riott. Liv promette che eliminerà la sua ex amica dall’Elimination Chamber, vincerà il match ed avrà un match titolato a WrestleMania.
And now it’s time for the Maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaain Eveeeeeeeeeeeeeeeeent!

SIX MAN TAG TEAM MATCH: KEVIN OWENS & VIKING RIDERS(IVAR & ERICK) VS BUDDY MURPHY & AOP(AKAM & REZAR)

I Viking Riders sembrano riuscire a controllare la fase iniziale della contesa in maniera decisa ma dopo poco sono gli AoP a risultare decisivi. Il match si sposta più volte all’angolo dei discepoli di Rollins. La musica cambia solo quando entrano in scena Kevin Owens e Buddy Murphy. Il canadese è decisamente più pronto e travolge l’australiano colpendolo anche con una Senton ed un Backbreaker. Dopo la pausa pubblicitaria la contesa pare pendere tutta dalla parte del team Owens. Rezar subisce una devastante combinazione, che termina con la Frog Splash di KO. I Viking Riders travolgono gli AoP fuori dal ring ma Seth Rollins interviene a bloccare il match, attaccando Owens e facendo scattare la squalifica.

VINCITORI VIA DQ: KEVIN OWENS & VIKING RIDERS

Seth Rollins ora vuole vendicarsi di Owens e “crocifiggerlo”. Non c’è modo però perché giungono sul ring gli Street Profits! Angelo Dawkins e Montez Ford si uniscono ai Viking Riders e a Kevin Owens per mettere in fuga gli avversari e far disperare Seth Rollins.

Lo show termina con il pubblico in visibilio caricato dalla grinta di Kevin Owens!

Per rimanere informati sul mondo del wrestling, continuate a seguirci sul nostro sito e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordTwitter e Twitch.

Se volete far parte della nostra community, entrate nel gruppo Telegram.

Altre storie
RAW
RAW Risultati 30-03-2020