Vince McMahon boccia una grande idea di Randy Orton. L’Apex Predator ha proposto un’idea creativa a Vince McMahon, ma il Chairman ha rifiutato di portarla avanti. Ecco di cosa si tratta…

Potete trovare questa notizia e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

Il contratto di Randy Orton scadrà nell’estate del 2020, ed è anche per questo che sui social sta mandando segnali che portano a pensare ad un suo interessamento di approdare alla corte di Tony Khan nella AEW. Fino a quel momento, però, l’Apex Predator resterà parte della WWE.

Nei mesi che hanno contraddistinto il feud per il WWE Championship tra lo stesso Orton e l’allora campione Kofi Kingston, il Legend Killer era stato supportato dai Revival, Dash Wilder e Scott Dawson, formando un trio simile alla famosa Legacy con Cody Rhodes e Ted Dibiase jr.

Vince McMahon boccia l’idea

Come riporta Fightful Select, sembra proprio che Randy Orton sia andato da Vince McMahon in persona per convincerlo a farlo lavorare ancora di più con i Revival, rendendo così il loro trio una stable ufficiale. Queste le parole del portale:

Ci è stato detto da diverse fonti che Orton ha spinto molto con Vince McMahon in persona per lavorare di più con loro (i Revival, ndr) fino addirittura a poter creare una stable fissa. L’idea è stata però ignorata e bocciata, tanto che l’Apex Predator e i Revival, con il Draft, sono finiti in due roster separati.

I tre stavano avendo un grande impatto come trio, ma sembra che Vince pensa che i tre non abbiano bisogno di stare insieme tanto che ha deciso di dividerli. Vedremo cosa succederà anche con la situazione contrattuale dell’Apex Predator.

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram mentre per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie seguite il nostro canale Telegram

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.