Negli ultimi giorni si è scatenato un caso in Wwe a causa delle varie richieste di Wrestler per un loro rilascio. Cerchiamo di fare chiarezza.

2019, anno di cambiamenti per la WWE. Così era stato annunciato ad inizio anno. Per questa ragione alcuni wrestler hanno voluto prendere la palla al balzo e far valere la propria parola, visto il trattamento non creativamente encomiabile che la federazione di Stamford talvolta riserva ai propri dipendenti.

Sui Revival vi abbiamo dato aggiornamenti precisi e continui, ma la situazione più complicata sembra un’altra. Sembra infatti che Mike Kanellis, insieme alla propria consorte nonché manager Maria, abbia chiesto diverse settimane fa di abbandonare la federazione, ricevendo risposta negativa dalla compagnia.

Un’altra situazione delicata è quella di Dolph Ziggler. Lo Show Off cammina ormai da diversi anni su un sottile filo che lo vede ad ogni scadenza di contratto trovarsi in bilico, per poi scegliere sempre la via maestra e rinnovare. Questa volta ci sarà ancora da attendere: la scadenza è il 31 gennaio, quindi tra due settimane sapremo tutto.

Visto il clima, la WWE sta cercando di proporre ai propri dipendenti contratti di un certo valore economico, ma soprattutto a lungo termine, che convincano gli atleti a rimanere sotto la grande capanna del colosso americano.