Ads

IWE | Crashing Through Review: Alcune persone si guardano allo specchio e nell’immagine riflessa vedono un leone, altre invece si guardano allo specchio e vedono un topolino, ora al di là di quello che vedete spesso il riflesso è soggettivo ciò che piace o non piace cambia da persona a persona, l’importante è essere coscienti di chi siamo e dove vogliamo andare, la IWE è cosciente di non essere un leone, ma neanche un topolino, infatti è una piccola federazione ligure con un progettazione e continuità che porta avanti il proprio progetto in maniera parecchio apprezzabile.

Mi chiamo Donato Nesta e l’evento di cui vi parlerò si chiama IWE Crashing Through datato il 9 Giugno 2019 nella piccola, ma incantevole località di Zoagli in provincia di Genova.
L’evento in questione è all’interno di una giornata dedicata agli sport, sia di combattimento sia di danza che di fitness e la nostra promotion dopo aver allestito il ring in piazza all’ombra di un ponte e a 0 metri sul livello del mare ha dato inizio alle danze.

Singles Match: Malto vs Geminy

Avevo molta curiosità su questo incontro, Geminy non è nuovo al ring ligure mentre per Malto è forse il primo match competitivo in carriera.
I due sono pesi massimi, Geminy fa valere la sua esperienza nel ring, ma Malto complice anche un tifo scatenato porta a casa la vittoria mostrando, nonostante l’ottima stazza, la capacità di eseguire anche ottime manovre aeree.
Pensare che il match stava anche sfuggendo dalle mani dell’atleta ligure, ma l’occhio attento dell’arbitro e le non perfette interferenze del manager di Geminy hanno permesso al beniamino del pubblico di chiudere l’incontro con la sua M5 (Torture Rack Slam).

Singles Match: Dottor G vs AB Knight

Non è un segreto, l’atleta Milanese in questo 2019 sta lottando in tutta la penisola guadagnando esperienza, e anche il Main Event del primo evento targato MWF ne è la dimostrazione. Dall’altra parte del ring c’è il Dottore membro della stable Heel Murder e accompagnato dalla
Manager Morrigan.
Dottor G è un wrestler interessante parecchio acerbo, ma in grado di connettere svariate mosse di sottomissione al braccio che hanno messo parecchio in difficoltà il funambolico AB Knight.
Il match si conclude anche qui con il Manager che fa una figura barbina, Malto eroe del pubblico porta via Morrigan distraendo Dottor G e permettendo all’atleta Milanese di connettere con un Flip Piledriver che gli vale il conto di 3.
I conti non sono finiti fra i Murder e Malto.

Lucha Cantera Gauntlet Match: Oroko Sasaki vs Hero vs Dexter vs Timothy Ryan vs Roland Caster vs Lord Paganini

Frank Basilico, GM della IWE, sancisce questo Gauntlet Match fra studenti.
Difficile parlare di questo match e vorrei prendermi la libertà di farlo liberamente. Gli atleti coinvolti si sono comportati bene e si sono viste manovre interessanti come un Curb Stomp di Oroko Sasaki ai danni di Dexter, un Hero tifatissimo dalla folla ed un Timothy Ryan capace di essere un buon heel.
Il finale merita un discorso a parte. I due coinvolti sono Lord Paganini e Roland Caster che hanno lottato per più di 10 minuti colpendosi con svariate mosse, con la logica di un match di un videogioco. Sicuramente il minutaggio è servito a fare esperienza, ma il pubblico di Zoagli ha maldigerito i 20 minuti di match forse eccessivi per degli allievi.
Vince Roland Caster sconfiggendo sia Ryan che Lord Paganini.

Sami Grayson ex campione IWE che ha perso nell’ultimo evento per via di un tradimento del suo amico di lunga data Frank Basilico, chiede a gran voce un rematch per la cintura. Il GM prontamente rifiuta e anzi sospende l’eroe di casa.
Oltre il danno la beffa: i Murder al gran completo, Backlash, Dottor G e Morrigan attaccano il campione facendolo tornare nel backstage fra i cori di dissenso del pubblico.

Tag Team Match: Rebel Souls (Kronos & Matt Disaster) vs Oblivion (Fil Bane & Elias Sinas)

Questo è stato il match della serata non ci sono presentazione da fare per il duo Milanese mente i due greci della ZMAK hanno mostrato una pulizia ed una semplicità nel gestire il match sorprendente.
Non si parla di match dell’anno bensì di un bel match di coppia accademico, con praticamente zero sbavature e pubblico coinvolto, merito sicuramente del lavoro dei due heel milanesi.
Vincono i greci dopo che il match è passato di mano da una parte e dall’altra rimanendo sempre in bilico che a memoria per la prima volta si presentano face in Italia e vincitori.

IWE Italian Championship: Backslash (c) vs Pyro vs Big Marcus

Backslash è un buon campione, minuto e veloce, ma soprattutto capace di farsi odiare. Il merito va anche alla sua stable.
Pyro ha un ottimo fisico. Lui è un giovane promettente e nel match si è dimostrato capace di gestire un incontro di cartello per la IWE.
Big Marcus è un veterano della IWE, ciononostante ha peccato in questo match forse l’emozione di giocarsi il titolo è stata troppo alta, tant’è che spesso si è trovato in difficoltà di fronte ai due giovani molto più rapidi di lui.
All’interno dell’incontro merito del No DQ abbiamo assistito a colpi notevoli con sedie e mazza da baseball, rendendo l’incontro molto vivace.
Vince e detiene il titolo Backslash grazie ad un tradimento di Pyro che trascina il corpo del campione sull’esanime Big Marcus fra lo stupore generale entrando come nuovo membro della stable Murder.

Conclusioni :

L’evento è stato piacevole, non abbiamo assistito a match mirabolanti, ma la
programmazione ed anche l’ottimo lavoro dei commentatori live ha reso l’evento ottimo per le famiglie e per chiunque passasse di lì incuriosito dalla disciplina.
Nota a margine che mi ha fatto sorridere, l’evento della IWE è stato uno di quelli meglio accolti della manifestazione, a dimostrazione che nell’animo degli italiani si può ancora risvegliare l’amore per il wrestling.