Report Being The Elite 239 Duped

Report Being The Elite 239 Duped

Un doppio inganno verso gli Young Bucks

Being The Elite è la web series prodotta dalla AEW che approfondisce le storyline di AEW Dynamite, inserendo anche tanti momenti di ilarità e di spensieratezza, provenienti dal backstage della All Elite Wrestling.

L’episodio 239 si intitola “Duped”, che, tradotto, significa “ingannato“. E’ un riferimento a quanto è stato visto nell’ultima puntata di AEW Dynamite, quando Don Callis ha annunciato come tag team partner e come migliori amici di Kenny Omega i Good Brothers (provenienti da IMPACT Wrestling) e non gli Young Bucks.

“Duped” – Being The Elite Ep. 239

Come mostrato a AEW Dynamite, Kenny Omega ha combattuto insieme con i Good Brothers (e non con gli Young Bucks). Per questo motivo, i due fratelli, arrabbiati per questa vicenda, rivolgono un dito medio verso l’arena.

Al termine dell’incontro, gli Young Bucks chiedono spiegazioni a Kenny Omega e ai Good Brothers, ma i tre atleti dicono che non sapevano nulla di quello che sarebbe successo. I due fratelli non sono convinti, ma, per il momento, continuano a fidarsi dei tre ex membri del BULLET CLUB.

Quando, però, i tre atleti se ne vanno, gli Young Bucks dicono tra di loro di essere sicuri al 100% che la cosa era stata organizzata in precedenza e che, quindi, Kenny Omega e i Good Brothers hanno mentito.

Sigla!

Gli Young Bucks si danno da fare per uno dei numerosi impegni contrattuali di un wrestler: gli autografi. A tale proposito, Matt Jackson ufficializza il ritorno di una delle sue vecchie “mosse” che faceva nei primi episodi di Being The Elite, quando firmava gli autografi ai fan fissando questi ultimi e non la firma stessa.

Una festa a sorpresa per “Hangman” Adam Page

Il Dark Order si prepara per organizzare l’insediamento di “Hangman” Adam Page all’interno della stable. Il gruppo sta organizzando una vera e propria cerimonia per festeggiare l’evento che, secondo i membri del Dark Order, avverrà al termine dell’incontro che si terrà nella prossima puntata di AEW Dynamite.

Tutti i membri del Dark Order hanno una sorpresa per “Hangman” Adam Page:

  • Stu Grayson vuole offrire un vero cavallo, ma fatto di cioccolato;
  • Evil Uno vuole offrire un castello, come quello che ricevette al suo quarto compleanno;
  • Alex Reynolds vuole offrire delle vere sirene (dell’Oceano Atlantico, non dell’Oceano Pacifico);
  • Colt Cabana si occuperà delle bevande e delle stoviglie;
  • Preston Vance gli darà una mano (pensando che coke si riferisca alla cocaina e non alla Coca-Cola);
  • Alan Angels vuole offrire degli stivali da cowboy… fatti di bacon;
  • Anna Jay non ha pensato a nulla;
  • John Silver vuole creare dei banner e vuole portare delle cheerleader che facciano un ballo country.

All’improvviso, entra nello spogliatoio “Hangman” Adam Page, ma quest’ultimo viene immediatamente cacciato dai membri del Dark Order, perché non vogliono rovinare la sorpresa che gli faranno.

By any means necessary…

Allie incontra nel backstage Brandon Cutler e i due si salutano amichevolmente. Quando, però, “The Bunny” se ne va, emerge il vero contrasto che c’è tra i due, con Brandon che scuote la testa e Allie che lo manda a quel paese con un dito medio.

Private Party si lamentano con Matt Hardy per il comportamento che ha avuto nell’ultima puntata di AEW Dynamite, ma l’ex WWE dice di aver fatto ciò che ha fatto a causa del commento di Marq Quen, che lo ha definito avido, per cui gli ha mancato di rispetto.

Isiah Kassidy dice che il suo tag team partner non ha tutti i torti, ma Matt Hardy non ammette altri commenti. I tre atleti hanno appena cominciato la nuova partnership, per cui, come primo obiettivo, i Private Party dovranno assolutamente vincere il prossimo incontro che si disputerà a AEW DarkCon qualunque mezzo necessario…

Kris Statlander riepiloga il fallimento della missione dell’ultima puntata di Being The Elite con Griff Garrison. Per questo motivo, adesso, effettua un nuovo tentativo con il suo tag team partner: Brian Pillman Jr.

Peter Avalon incontra Leva Bates nel backstage. I due ex Librarian stanno raccogliendo alcune vittorie in singolo, ma si sono ormai separati. Perciò, quando i due si incontrano, si comportano come una coppia storica che si è separata e che si incontra casualmente per strada, con tutto l’imbarazzo che ne deriva.

Kris Statlander fa leggere a Brian Pillman Jr. (legato) un cartello che, leggendolo velocemente, fa dire all’atleta di essere fo***tamente stupido. Quest’ultimo, arrabbiato, se ne va.

Luchasaurus, per vendicarsi del fatto che gli EVP hanno preso una stanza più grande, vuole rubare una Coca-Cola dal loro frigo. Viene, però, scoperto da Brandon Cutler, il quale provoca nuovamente il suo prossimo avversario, chiamandolo fossile (ma solo i dinosauri possono usare questa parola!). Chi vincerà l’incontro di AEW Dark?

Leva Bates si reca da Kip Sabian, il quale la definisce una perdente. L’ex Librarian, però, è venuta per raccontare la verità: è stata lei a farlo vincere ai videogiochi. Il tag team partner di Miro non ci crede e rifiuta questa verità, per cui, per regolare definitivamente i conti, ci sarà un’ultima sfida tra i due.

Being The Elite World Championship in palio!

John Silver mette in palio il suo Being The Elite World Championship contro l’amico Alex Reynolds in un drinking game: entrambi i partecipanti hanno sei tazze (che possono essere considerate come sei vite) e, quando uno riesce a centrare il bersaglio lanciando il tappo di una bottiglia, l’altro deve bere da quella tazza. Chi resta senza tazze, perde; l’altro, invece, sarà il Campione.

Dopo una lunga sfida, è ancora una volta John Silver a vincere la sfida e a difendere con successo il suo Being The Elite World Championship, grazie ad un fantastico 6-3!

Gli Young Bucks sono pronti per partire, ma vengono interrotti da Matt Hardy. Si scopre, così, il vero significato del titolo “Duped”. L’inganno è quello che l’ex WWE ha creato verso i due fratelli, per diversi motivi:

  • Il contratto che hanno firmato (e che non hanno letto) dice che gli Young Bucks potranno entrare nella stanza affittata da Matt Hardy solo quando quest’ultimo è disponibile. E’ lui, infatti, l’unico possessore della chiave;
  • Il contratto che hanno firmato (e che non hanno letto) dice che l’affitto costa ben 700 dollari a settimana.

Gli Young Bucks non sono tanto convinti di questa cosa, perché, probabilmente, hanno firmato un foglio in bianco. Sono davvero degli stupidi babyface che si fanno prendere in giro da ogni heel? In ogni caso, i soldi non sono tanto un problema, perché i due fratelli sono milionari.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Scopri tutti gli episodi di Being The Elite

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
SmackDown 19-02-2021 - Risultati Live
SmackDown 19-02-2021 – Risultati Live
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: