Report Being The Elite 238 The Band Is Back Together

Report Being The Elite 238 The Band Is Back Together

La reunion del BULLET CLUB nell'ultima puntata di Being The Elite

Being The Elite è la web series prodotta dalla AEW che si occupa di approfondire le storyline di AEW Dynamite, concedendosi anche un po’ di leggerezza e tante risate all’interno del backstage.

L’episodio 238 è intitolato “The Band Is Back Together”, in riferimento al clamoroso finale dell’ultima puntata di AEW Dynamite (qui il report e i risultati), nella quale si sono riuniti alcuni vecchi membri del BULLET CLUB.

“The Band Is Back Together” – Being The Elite Ep. 238

Gli Young Bucks ricordano che il segmento finale dell’ultima puntata di AEW Dynamite doveva essere esattamente il segmento finale del primo episodio (con l’aggiunta di AJ Styles). I due fratelli sono ancora un po’ dubbiosi, dopo che, in Giappone, erano stati abbandonati dai Good Brothers, ma comunque si fidano di loro. Il passato è il passato, per cui è arrivato il momento di un altro Too Sweet!

Sigla!

Matt Jackson è venuto a sapere che, per “colpa” di Snoop Dogg, l’incontro degli Young Bucks (che, insieme con gli SCU, hanno lottato in un 8-Man Tag Team Match) è stato ridotto di trenta secondi. Perciò, sfruttando la maglietta indossata per prendere in giro gli Acclaimed, l’AEW World Tag Team Champion ha lanciato lo stesso messaggio (“Il tuo rap fa schifo“) all’ospite speciale di New Year’s Smash.

Highlights dell’8-Man Tag Team Match.

Nick Jackson ha riportato un infortunio alla gamba, a causa della violenta 630 Senton di Jack Evans. Il duro colpo ha creato alcuni problemi per il prosieguo dell’incontro, ma, adesso che è tutto finito, l’AEW World Tag Team Champion può farsi controllare dal dottore, nella speranza che non sia nulla di grave.

Marko Stunt si rivolge a Leva Bates, dicendole di sapere che, in realtà, è stata lei a far vincere Kip Sabian ai videogiochi. Però, le consiglia di andare a parlare con il promesso sposo e di raccontargli la verità, perché, all’interno dello spogliatoio, stanno succedendo cose strane…

Highlights del clamoroso finale di AEW Dynamite.

La reunion dei vecchi membri del BULLET CLUB viene immortalata con alcune foto che hanno fatto il giro del mondo. Una di queste foto vede i cinque atleti fare il segno “Too Sweet” tutti vicini: “Come lo Shield“, dice Kenny Omega.

New Year’s Resolution

Alan Angels si reca nello spogliatoio del Dark Order, con l’intenzione di organizzare una nuova festa, dato il successo dell’ultimo party. Tuttavia, i suoi compagni gli danno addosso, ricordandogli che cos’è successo alla festa del nuovo anno. Parte, così, un flashback

Il Dark Order è a casa di Alan “5” Angels, ma la festa non sta decollando come previsto. Non ci sono tanti invitati, non c’è alcuna decorazione, non ci sono neanche chissà quali bevande… Perciò, per cercare di ravvivare un po’ la festa, “5” propone ai suoi compagni di dire ciascuno la propria New Year’s Resolution, i buoni propositi per il nuovo anno. Ecco, dunque, cosa vorrebbero fare i membri del Dark Order nel 2021:

  • John Silver vuole riconquistare il titolo di “Miglior Baciatore”, che ha perso nel 2020;
  • Colt Cabana vuole mandare over la sua gimmick da padre;
  • Anna Jay vuole essere più gentile con Stu Grayson;
  • Stu Grayson (minacciato da “99) vuole evitare di gettarsi contro i tavoli e rompere tutto;
  • Evil Uno non ha un desiderio in particolare, perché ha già potuto lottare nel suo dream match;
  • Alex Reynolds vuole trovare una catchphrase ca**uta;
  • Preston Vance vuole smettere di drogarsi (anche se un secondo dopo procede a drogarsi);
  • Alan Angels vuole sentirsi più cool all’interno del gruppo (ma viene subito deriso dagli altri).

Manca pochissimo al nuovo anno, per cui parte il conto alla rovescia. A partire da “10”, ogni membro del Dark Order pronuncia il proprio numero, fino all’inizio dei festeggiamenti. Improvvisamente, però, appare “Hangman” Adam Page da dietro le tende, il quale dice che si trova lì da circa sei giorni e che, in realtà, oggi è il 27 dicembre. Per questo motivo, tutti si arrabbiano con “5” e se ne vanno.

Al termine del flashback, i membri del Dark Order picchiano Alan Angels.

Matt Hardy Brand

Private Party sono pronti per fare festa con Snoop Dogg, ma Matt Hardy ricorda loro che l’affare ufficializzato a AEW Dynamite comprende anche gli accordi con le terze parti, per cui dovrà ricevere una percentuale come commissione. Isiah Kassidy Marq Quen non sono contenti, ma l’ex WWE promette loro che, con lui, diventeranno dei re e i prossimi AEW World Tag Team Champions.

Kris Statlander si aggrappa alle spalle di Griff Garrison.

Matt Jackson si lamenta della grande sporcizia che c’è nello spogliatoio degli Young Bucks, mentre Frankie Kazarian dice di essersi finalmente affidato all’anger management (ma, in realtà, si riferisce al film Anger Management con Adam Sandler e Jack Nicholson, uscito in Italia con il nome di Terapia d’urto).

Vedendo la grande sporcizia, Matt Hardy propone agli Young Bucks di adottare una nuova stanza, molto più grande e bella, sulla quale sta investendo. La nuova stanza, infatti, si presenta molto bene ai due fratelli, che decidono, quindi, di spostarsi lì. Per avere la chiave, però, bisogna mettere una firma

Griff Garrison scappa da Kris Statlander e dai suoi tentativi di creare nuove acconciature per lui.

Matt Hardy propone a Brandon Cutler di entrare all’interno del suo brand. Con la sua guida, infatti, riuscirà ad avere un posto a AEW Dynamite e, magari, un giorno avrà la possibilità di affrontare e sconfiggere un gigante come Luchasaurus.

Sting nel Dark Order?

John Silver ha una grande idea per il Dark Order: reclutare nella stable Sting! Perciò, lui e Alex Reynolds vanno alla ricerca dello spogliatoio di colui che ha scioccato il mondo del pro wrestling lo scorso 2 dicembre. John Silver vorrebbe andarci con un martello, ma Alex Reynolds gli dice una cosa molto importante: “Sting odia i martelli“.

Alex Abrahantes, attraverso uno stratagemma, viene condotto ad una trappola dai Latinos, che lo rinchiudono e cercano di farlo tornare in sé. Questo compito viene affidato a Jake “The Snake” Roberts, il quale, però, dopo due ore, sembra essersi fatto influenzare dalla Kool-Aid del Dark Order.

Luchasaurus discute con Leva Bates del fatto che i dinosauri vengono relegati a film come Jurassic Park e non possono fare altro. Improvvisamente, viene interrotto da Brandon Cutler, il quale fa partire una disputa tra draghi dinosauri. Il tutto sfocia nella proposta per un incontro a AEW Dark, che si terrà, però, la prossima settimana (e non domani, perché bisogna costruirlo per bene).

Vickie Guerrero, dopo l’idea avuta nella precedente puntata di Being The Elite, mostra a Nyla Rose come possono sfruttare il vestito da suora. La manager chiede a “Captain” Shawn Dean delle donazioni per i bambini, ma, quando l’atleta offre due dollari, si arrabbia molto e lo costringe a dare di più. L’ex AEW Women’s World Champion vuole provare la stessa cosa, ma, subito dopo aver chiesto una donazione ad una persona, l’ha picchiata, così da potersi prendere tutto il portafoglio.

Un nuovo #1 Contender per il Being The Elite World Championship

John Silver è ansioso di conoscere il prossimo #1 Contender al Being The Elite World Championship. Questa volta, i concorrenti parteciperanno ad un drinking game, che consiste in bere una certa quantità di alcol e poi lanciare il bicchiere all’indietro. L’ultimo che riesce nell’impresa verrà eliminato da quel determinato turno, fino a quando non sarà individuato il prossimo avversario per il titolo.

I partecipanti sono:

  • Alex Reynolds
  • Ricky Starks
  • Orange Cassidy
  • Preston Vance
  • “Captain” Shawn Dean
  • Alan Angels

Durante i primi turni, vengono eliminati, uno dopo l’altro…

  • “Captain” Shawn Dean (al primo turno)
  • Alan Angels (al secondo turno)
  • Ricky Starks (al terzo turno)
  • Preston Vance (al quarto turno)

La finale, dunque, è Alex Reynolds vs Orange Cassidy. Clamorosamente, il primo tentativo finisce in pareggio, dato che i due atleti riescono nell’impresa allo stesso momento (anche il replay rallentato non mostra un vincitore). Al secondo tentativo, invece, il vincitore è Alex Reynolds, che, quindi, sfiderà il suo amico per il titolo.

All’aeroporto, data la grande attesa, c’è anche chi riesce a riposarsi…

Prima della fine della puntata, viene mostrato un ultimo segmento. Matt Jackson è pronto per trasferirsi nella nuova stanza, ma… la chiave non funziona. Si è trattata di una truffa di Matt Hardy?

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Scopri tutti gli episodi di Being The Elite

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
SmackDown 15-01-2021 - Risultati Live
SmackDown 15-01-2021 – Risultati Live