Un documentario sul WWE Network dedicato al rarissimo e storico match tra Bret Hart e Tom Magee

Lo scorso 11 maggio, la WWE ha annunciato un documentario sul WWE Network, dedicato al rarissimo match tra Bret Hart e Tom Magee. Il documentario, intitolato “Holy Grail”, è andato in onda il lunedì successivo, dopo la puntata di RAW, ed è stato particolarmente apprezzato dai fan.

Perché questo raro match è uno dei più ricercati degli ultimi trent’anni?

Il match, che si tenne nella puntata di WWF Wrestling Challenge a Rochester, New York, il 7 ottobre 1986, divenne gradualmente un pezzo apocrifo di pro-wrestling. La performance di Bret Hart raggiunse un livello tale che Vince McMahon era convinto di marchiare Tom Magee come suo prossima breakout star. Pare, infatti, che con il suo grande talento nel ring, Bret Hart riuscì a far tifare il suo avversario e a fargli fare una buona prestazione. Vince McMahon pensava, addirittura, di aver trovato il prossimo Hulk Hogan. Ovviamente, tale visione sparì dagli occhi del Chairman, e il grosso push previsto per Magee non si realizzò mai.

Le storie sul match sono esplose negli anni successivi, poiché il nastro, presumibilmente perso nel tempo, è diventato uno dei manufatti più ricercati, se non il più ricercato, nel caveau della WWE.
Il nastro è venuto alla luce a marzo grazie a Mary-Kate Anthony, storica collaboratrice e archivista dell’Hall Of Famer. L’archivista, improvvisamente, ha rivelato di essere entrata in possesso di questa storica reliquia del pro-wrestling, ma che non lo avrebbe caricato su YouTube. Ciò che all’inizio è sembrato uno scherzo crudele ed elaborato, si è rivelato vero grazie ad un tweet della Anthony. Dopo sei settimane di speculazioni al riguardo, la WWE ha deciso di dedicarci un documentario sul WWE Network.

 

https://platform.twitter.com/widgets.js

33 anni dopo questi fatti, i fan presenti quel giorno, possono finalmente rivivere un pezzo di storia, stavolta assieme ai fan di tutto il mondo.
Per pura coincidenza, Bret Hart e Tom Magee sono pubblicizzati per Starrcast, per parlare appunto del match ritrovato e andato in onda sul Network.

Pochi si ricordano di Tom Magee

Tom Magee, classe 1958, è un ex-sollevatore ed ex-strongman canadese che ha avuto una carriera di cinque anni nel mondo del wrestling, lottando in Nord America e in Giappone.

Ha ricevuto acclamazioni dopo uno dei suoi primi incontri, quando il 22 febbraio 1986, nel main event di un importante show della AJPW, ha sfidato Riki Choshu.
Dave Meltzer, noto giornalista di Wrestling Observer Newsletter, ha detto sul primo match di Magee: “E’ stata la più grande combinazione di forza e agilità che il business avesse mai visto”.
A Magee è stato dato il soprannome di “MegaMan” ed è stato classificato al 4° posto per il Pro Wrestling Illustrated Rookie of the Year nel 1986, vinto da Lex Luger.

Sono note le sue partecipazioni al World’s Strongest Man negli anni 1982/1983/1985, dove ha raggiunto rispettivamente la 2°, la 4° e la 5° posizione.

Il ritrovamento del nastro creduto perso e la messa in onda sul Network della federazione di Stamford, potrebbe aumentare il valore della carriera di Magee.