Confronto tra Goldberg e The Undertaker | A SmackDown Goldberg ha risposto al promo di The Undertaker andato in onda durante Monday Night RAW, dando inizio ad un confronto prima di Super ShowDown.

Lo scorso 31 di Maggio, la WWE ha annunciato tramite il proprio profilo Twitter il ritorno on screen di Bill Goldberg. Da Man, che mai prima di stanotte era stato a SmackDown Live, è approdato nello show blu per rispondere alle parole di The Undertaker, suo prossimo sfidante in vista di Super ShowDown. L’evento si svolgerà a Jeddah in Arabia Saudita questo venerdì.

L’ inedito incontro fra i due Hall Of Famer è stato introdotto dal promo di The Phenom, avvenuto nel Main Event di Monday Night RAW.

Mark William Calaway (vero nome di Taker) ha affermato di voler fare incontrare Goldberg e la morte, allo stesso tempo però ha richiesto di sfidare la versione migliore dell’ex WCW, e non la copia sbiadita troppo sensibile nei confronti della famiglia. Difatti, l’ultima apparizione di Goldberg in un ring WWE (il giorno dopo WrestleMania 33) aveva visto lo stesso parecchio commosso, sentimento dovuto alla presenza ravvicinata della moglie e del figlio.

C’è stato il confronto durante SmackDown

Durante gli ultimi minuti di SmackDown Live Goldberg è salito sul ring per rispondere alle parole di The Undertaker. L’ex Universal Champion si è concentrato sulle parole di Taker e sul fatto che il becchino vuole affrontare la macchina distruttiva di un tempo e non il “family man”. Goldberg ha rivolto lo sguardo verso la telecamera ed ha assicurato che venerdì The Undertaker si ritroverà davanti il Goldberg che ha chiesto e poi chiude il discorso riproponendo anche lui la catchphrase dell’avversario unita alla propria, dicendo :“You’re next to Rest in peace”.

Questa frase ha fatto suonare delle campane, quelle di The Undertaker, le luci si sono spente e Taker è apparso alle spalle di Goldberg.

Da Man senza scomporsi tanto si è voltato ed è andato faccia a faccia con il suo avversario di venerdì. Ovviamente nessuno dei due ha abbassato lo sguardo fin quando il Deadman è nuovamente sparito nel nulla.