Drew Gulak registra il nome di una stable della EVOLVE a suo nome

Drew Gulak registra il nome di una stable della EVOLVE a suo nome. Lo scorso Dicembre il lottatore ora in WWE ha depositato il nome della “Catch Point”, stable di cui era parte in EVOLVE.

Potete trovare questa notizia e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

Negli anni la WWE ha compiuto una forte campagna acquisti di lottatori già conosciuti nel mondo delle indies. Giovani talenti con alle spalle già grandi angle conosciuti da molti fans, ad esempio Drew Gulak. Prima di approdare a NXT nel 2016, Gulak ha girato diverse federazioni come CZW, Dragon Gate, Chikara ed EVOLVE. Proprio durante la sua permanenza in EVOLVE, Gulak era membro di una stable chiamata “Catch Point” che includeva anche Matt Riddle, Tracey Williams, Dominic Garrini, TJP, Fred Yehi, Chris Dickinson, Jaka, e Stokely Hathaway (noto come Malcolm Bivens ad NXT).
Non si sa se la WWE userà mai il nome Catch Point, ma qualora volessero utilizzarlo dovranno chiedere a Drew Gulak il permesso, visto che lo scorso 27 Dicembre il lottatore ha depositato il nome come una sua proprietà.
La scelta di Gulak si accoda alla tendenza recente di registrare diversi nomi e diverse terminologie per scopi economici.
 
Drew Gulak's Catch Point

Quali potrebbero essere le conseguenze?

Gulak è in scadenza di contratto quindi potrebbe, in caso di mancato rinnovo, utilizzare il suo brand ed esportarlo in altre indies oppure in AEW. Pare che la stable porti molte entrate economiche dal merchandising quindi la mossa sembra essere stata molto saggia.

Vedremo la Catch Point in WWE?

Attualmente NXT è dominata dall’Undisputed Era che ha tutte le cinture. Un’alleanza tra Matt Riddle e Gulak potrebbero essere un segnale per uno scontro tra le due fazioni. Le possibilità ci sono, tre membri della Catch Point sono in NXT e con Triple H, molto incline alle stable, al comando, tutto può succedere.
In entrambi i casi la scelta di Drew Gulak conferma la tendenza dei lottatori a investire su loro stessi, proteggendo le loro proprietà intellettuali dalle grinfie delle compagnie. Vedremo se questo caso avrà un seguito o se qualcuno deciderà di imitarlo.

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram mentre per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie seguite il nostro canale Telegram

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.

Altre storie
CM Punk
CM Punk fa un commento ironico sull'Arabia Saudita