Report G1 Climax 29 27-07-2019 | Day 9

Report G1 Climax 29 27-07-2019 | Day 9: Lettori di The Shield Of Wrestling, bentornati nella nostra rubrica dedicata al celebre torneo della NJPW! Alla tastiera Michael Formica per il report del nono giorno del G1 Climax, oggi tocca al blocco A!

Vi invitiamo a leggere la nostra preview del G1 Climax 29 per sapere a grandi linee cosa accadrà anche in questa giornata del torneo più importante del puroresu. Ecco i risultati di questa giornata.
3 vs 3 Tag Team Match: Taichi, Minoru Suzuki e Yoshinobu Kanemaru sconfiggono Jeff Cobb, Ten Narita e Yota Tsuji
3 vs 3 Tag Team Match: Jay White, Yujiro Takahashi e Chase Owens sconfiggono Juice Robinson, Tomoaki Honma e Toa Henare
2 vs 2 Tag Team Match: Tomohiro Ishii e Toru Yano sconffiggono Hirooki Goto e YOSHI-HASHI
2 vs 2 Tag Team Match: Tetsuya Naito e Shingo Takagi sconfiggono Jon Moxley e Shota Umino

G1 CLIMAX 29 A BLOCK MATCH: KOTA IBUSHI [4] vs. LANCE ARCHER [4]

Uno dei match più teso di tutta la card. Entrambi gli atleti sono a 4 punti e una vittoria consentirebbe di restare ancora in gioco per provare a recuperare il distacco dalla vetta. Davide contro Golia, la tecnica e la determinazione di Ibushi dovranno superare ogni limite per battere Archer. Il Golden Lover cerca di fare leva sulla velocità cercando di indebolire il suo avversario ma presto la forza dell’altro contendente ristabilisce l’ordine. I due si affrontano fuori dal ring in un pestaggio che vede Archer dominare e picchiare qualsiasi cosa gli capiti a tiro, staff della NJPW compreso. Tornati sul ring, Archer mantiene il vantaggio e la sua confidenza lo porta al suo solito trash-talking per schernire l’avversario ma il pubblico è tutto per Ibushi. Un errore di Archer porta il Golden Lover ad una contromossa che gli consente di recuperare fiato prezioso. Powerslam e Moonsault dalla seconda corda non bastano e il conteggio si ferma appena a due. Segue una Golden Star Powerbomb ma il conteggio resta lo stesso.

La stanchezza inizia a farsi sentire e Archer stupisce tutti con una Flipping Senton dalle corde.

Segue una Chokeslam ma, come accaduto per il suo rivale, il conteggio resta fermo a due. Sente l’odore della vittoria, connette la EBD Claw ma Ibushi riesce a raggiungere le corde. Ormai troppo sicuro di sé, Ibushi rovescia una presa di Archer in un roll-up seguito da un running kick. Ibushi prova a chiudere la contesa ma un violento calcio del suo avversario lo porta vicinissimo alla vittoria. Archer prova un Moonsault dalla terza corda ma Ibushi si sposta e i due iniziano una serie di mosse e contro mosse che si concludono con una Kamigoye. Conteggio nuovamente fermo a due, Archer sembra indistruttibile e, dopo l’ennesima ginocchiata in volto, Ibushi riesce a portare a casa la vittoria

VINCITORE: KOTA IBUSHI

G1 CLIMAX 29 A BLOCK MATCH: WILL OSPREAY [2] vs. BAD LUCK FALE [2]

Entrambi a soli due punti, qui si lotta per qualcosa di più che il semplice torneo: l’orgoglio. Da un lato un Bullet Club che sta passando un periodo poco idilliaco, dall’altra un campione amato da tutti che non riesce a scalare la vetta finale. Ancora una volta Davide contro Golia ma qui abbiamo anche degli intrusi ad ostacolare il percorso dell’eroe. Jado e Chase Owens interferiscono da subito colpendo l’Aerial Assassin ad ogni occasione. La forza di Bad Luck Fale porta il match lungo una direzione ben precisa distruggendo l’atleta capace di realizzare qualsiasi manovra aerea. Ma è proprio la sua agilità unità al suo cuore a portalo alla ripresa. Una OsCutter trasformata in un kick volante fa recuperare terreno all’atleta inglese che inizia a crederci. Una serie di colpi conclusi con una Standing Shooting Star Press porta il primo conteggio a due.

Ospreay prova a connettere la OsCutter ma Fale scaglia l’arbitro verso l’avversario facendolo cadere fuori dal ring.

Ospreay mette fuori gioco Owens ma al suo ritorno deve fare i conti con Fale che cerca la vittoria con una Choke Lariat Slam ma l’assenza dell’arbitro non lo aiuta. Ospray recupera terreno, cerca di connettere la Stormbreaker ma il peso di Fale non lo aiuta. Cambio di programma, OsCutter ma il conteggio viene interrotto da Owens che trascina via l’arbitro. Tutto da rifare. I membri del Bullet Club intervengono e il destino di Ospreay sembra ormai segnato, colpi di kendo stick e una Piledriver lo mettono ko. Entra in scena un nuovo arbitro, il mitico Red Shoes Unno che si rifiuta di conteggiare lo schieramento e assegna la vittoria per DQ ad Ospreay.

VINCITORE: WILL OSPREAY

G1 CLIMAX 29 A BLOCK MATCH: EVIL [4] vs. ZACK SABRE JR. [2]

Due stili a confronto. La tecnica di Sabre riuscirà a sottomettere la potenza dirompente del King of Darkness? Suona la campanella, i due avversari iniziano una serie di manovre per studiare la controparte. Il ritmo si accelera, ognuno sembra in grado di contrastare perfettamente l’altro. EVIL provoca Sabre, la corporatura del King of Darkness è nettamente superiore a quella dell’inglese che preso è costretto ad incassare diversi colpi. Sabre non riesce a far valere la sua tecnica ed è costretto a trovare qualche scappatoia per recuperare terreno ma siamo ancora in pieno stallo. La contesa si sblocca con una presa di EVIL che vuole chiudere presto la sfida. EVIL cerca di far valere la sua forza ma Sabre non esita ad approfittare di ogni spiraglio per le manovre.

EVIL cerca di eseguire una Scorpion Deathlock ma l’inglese la rovescia eseguendola a sua volta con una variante.

Il King of Darkness raggiunge le corde, ancora situazione di stallo. I due si affrontano fuori dal ring, Swining Neckbreaker sul pavimento dell’arena e Sabre cade a terra stremato come il suo avversario. Tornati all’interno del quadrato, Sabre connette una presa alle gambe di EVIL che a sua volta la rovescia in una Scorpion Deathlock ma le corde aiutano l’inglese. Seguono una serie di colpi, EVIL prova a connettere la Everything is Evil ma i due entrano in una serie di roll-up che hanno quasi visto Sabre uscirne vincitore. L’inglese cambia strategia, sfrutta calci e ginocchiate per chiudere la contesa ma non ci riesce. Tenta la Zack Driver ma niente, EVIL reagisce ma deve fare i conti con la Double Armbar Octopus Hold. Viene rovesciata in una Darkness Fall, conteggio di due. EVIL ci riprova ma Sabre vende cara la pelle con una sierie di roll-up che lo portano sempre più vicino alla vittoria. Alla fine, però, appare la Everything is Evil e il conteggio giunge a tre.

VINCITORE: EVIL

G1 CLIMAX 29 A BLOCK MATCH: HIROSHI TANAHASHI [4] vs. SANADA [2]

Con Okada e KENTA a quota otto (con uno dei due che potenzialmente può arrivare a quota dieci) e con EVIL e Ibushi ormai a quota sei punti, Tanahashi deve assolutamente sconfiggere SANADA per non restare indietro. Il pubblico è tutto per Ace. I due iniziano a studiarsi, dopotutto è pur sempre allievo contro maestro. Il Cold Skull distacca leggermente il suo avversario ma sappiamo tutti che la forza di Tanahashi emerge sempre nei momenti difficili. Una serie di manovre concluse con una Summer Sault dalla terza corda lo porta a recuperare terreno ma SANADA prova una resistenza che si conclude con una Dragon Screw. Prova una Slingblade ma un Dropkick basso di SANADA blocca l’avversario eseguendo successivamente una Dragon Screw ai danni di Ace. Seguono una serie di manovre aeree tra cui un Missile Dropkick e un volo dalla terza corda verso l’esterno del ring, SANADA è ancora in gioco. I due si sfidano in una serie di colpi che vedono il Cold Skull eseguire una Swinning Neckbreaker approfittando delle corde. Tenta la chiusura con una TKO ma Ace rovescia il tutto in una Neckbreaker seguita da una Slingblade.

Conteggio fermo a due, prova ad eseguire la sua High Fly Flow ma SANADA schiva il colpo.

Prova ad eseguire un Moonsault approfittando dell’errore dell’avversario che però evita il colpo. I due si scambiano una serie di colpi ma la Dragon Sleeper di SANADA rischia di mettere ko Ace. Tanahashi cerca di rovesciare il tutto con dei roll-up che non sono sufficienti a far desistere l’avversario che ci riprova con una Dragon Sleeper a terra. I due continuano a rimbalzarsi la tecnica finché entrambi non cadono al tappeto. Scambio di gomitate, Ace connette un Dragon Suplex che non basta per la vittoria. Punta tutto sulla sua mossa vincente, Diving Crossbody e High Fly Flow gli valgono il conteggio di tre.

VINCITORE: HIROSHI TANAHASHI

G1 CLIMAX 29 A BLOCK MATCH: KAZUCHIKA OKADA [8] vs. KENTA [8]

Il main event di questa giornata ha il profumo di vittoria del torneo. Entrambi i lottatori sono a punteggio pieno e hanno già affrontato diversi avversari temibili pertanto una vittoria darebbe un vantaggio considerevole. I due si studiano ma presto KENTA riesce ad ottenere un primo vantaggio grazie ad una serie di kick messi a segno dopo un errore di Okada. Tuttavia, l’intensità del Rainmaker non tarda ad arrivare. KENTA cerca di recuperare fiato con una Powerslam ma sa benissimo che il suo avversario è il più ostico mai affrontato fino a questo momento. Diving Clothesline ma il conteggio si ferma a due. Okada reagisce e l’avversario è costretto ad utilizzare tutto sé stesso per guadagnare tempo. Una volta in piedi, i due si sfidano in una scazzottata senza esclusione di colpi con KENTA che provoca continuamente il campione. Un Dropkick del Rainmaker fa volare l’ex Superstar WWE fuori dal ring.

Il campione cerca di aumentare il suo vantaggio ma KENTA approfitta di una manovra di Okada per stenderlo sulle transenne per poi colpirlo a sua volta con un Missile Dropkick.

Inizia il conteggio per count-out, Okada rientra nel ring ma uno Springboard Dropkick seguito da una serie di colpi in corsa all’angolo fanno crollare il campione dei pesi massimi IWGP. KENTA ci crede, prova a colpirlo dalla terza corda ma Okada si sposta e lo scaraventa all’angolo con un Shotgun Dropkick. Tenta una Elbow Drop ma viene rovesciata in una Game Over. Le corde aiutano il campione ad uscire dalla sottomissione ma ormai KENTA è on fire. Running kick in ogni dove, il conteggio si avvicina sempre di più a tre in favore dell’ex Hideo Itami. Double Stomp dalla terza corda, ancora tutto fermo a due. Va per la chiusura con la GTS ma Okada cerca di connettere una Tombstone Piledriver senza successo. Altro tentativo di GTS, Okada blocca al volo l’affondo denitivio e mette a serio diversi Dropkick seguito dalla tanto cercata Tombstone Piledriver. Tutto pronto per la Rainmaker ma KENTA la evita mettendo a serie una Clothesline che porta i due contendenti al tappeto. Lo speaker annuncia i 20 minuti trascorsi ed entrambi i contendenti iniziano a colpirsi in una serie di colpi che vede i due dare il meglio di sé. Ennesimo tentativo di GTS rovesciato in una Spinning Tombstone Piledriver. Okada connette la Rainmaker e ottiene la vittoria. Al termine dell’incontro, i due lottatori si stringono la mano.

VINCITORE KAZUCHIKA OKADA

[table “” not found /]


[table “” not found /]

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram.

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.

Altre storie
Morte George Floyd: l'indignazione dei wrestler
Morte George Floyd: l’indignazione dei wrestler