PPV: SLAMMIVERSARY XVI REPORT (22-07-2018)

Amigos di The Shield Of Wrestling pronto per voi il report di Slammiversary XVI, il secondo PPV per importanza di Impact Wrestling. Buona lettura!
Ci troviamo a Toronto in Canada e le danze vengono aperte da uno dei match più spettacolari

JOHNNY IMPACT VS TAIJI ISHIMORI VS FENIX VS PETEY WILLIAMS

L’incontro parte subito in quinta dato che Ishimori con una hurricanrana attacca immediatamente il lottatore mascherato. Si prosegue sullo stesso trend con i lottatori che non si risparmiano ed eseguono manovre in springboard, moonsault, hurricanrana e suicide dives.
Passata la confusione iniziale Petey Williams cerca di eseguire il suo Canadian Destroyer su Ishimori ma alla fine ripiega sulla sharpshooter. Williams è costretto a lasciare la presa per vedersela con Impact, quindi tutti cercano lo schienamento vincente che puntualmente viene interrotto da un altro dei contendenti. Ora c’è il classico effetto a catena con Williams che commette la sua finisher su Ishimori salvo poi essere colpito da Fenix con uno springboard double stomp!
Il Luchador vuole chiudere con una specie di muscle buster ma viene purgato in maniera repentina dalla combo Superkick-Starship Pain! Johnny va a schienare  il rivale e vince il match!!

Winner: Johnny Impact

Gli OGs intanto discutono del match di questa sera e promettono le lacrime dei LAX..
Tessa Blanchard ha chiare ambizioni titolate ma prima deve battere Allie ed il loro match è il prossimo…

ALLIE VS TESSA BLANCHARD

In questo inizio a partire meglio è sicuramente l’ex assistente di Maria Kanellis dato che evita le cariche della rivale e la purga con astuzia grazie anche ad un crossbody volante. Ora Tessa cerca di rifarsi, evita un superkick e lavora alla gamba della rivale. Le due scampano di un pelo al doppio count out e una volta rientrate Tessa esegue una clamorosa hurricanrana dalla terza corda!
Allie cerca il suo comeback sollevando l’avversaria ma ha la gamba messa male così che per Tessa è un gioco da ragazzi chiudere con la sua hammerlok DDT modificata!

Winner: Tessa Blanchard

Moose nel backstage dice di non vedere l’ora di raccogliere i frutti del duro lavoro prendendo a calci Austin Aries e vincendo il titolo del mondo!
Siamo arrivati al momento hardcore del PPV!

HOUSE OF HARDCORE MATCH: EDDIE EDWARDS VS TOMMY DREAMER

La costruzione di Eddie Edwards negli ultimi mesi è stata eccellente e forse ora l’ex Wolves ha uno status più alto perfino di quando era campione. Ma tutto questo è messo a dura prova dalla durezza di Dreamer, il quale da ECW Original spinge la contesa sulla via dell’estremo. In questo incontro vediamo oggetti contundenti per tutti i gusti, si passa dalla teglia per biscotti alla cintura ECW fino ai grandi classici come la Kendo Stick, la mazza da baseball, il tavolo e le sedie. Tommy vorrebbe infiammare il tavolo con della benzina ma subisce un micidiale colpo basso che lo stronca. Per Eddie diventa facile vincere grazie al Boston Knee Party sulle sedie!

Winner: Eddie Edwards

Il post match è davvero intenso. Eddie vorrebbe infierire su Dreamer ma Alisha lo convince a stringergli la mano; dunque la leggenda dell’hardcore gli da’ il suo Kendo Stick come se fosse un ricambio generazionale. Tanta roba.
Mentre Matt Sydal se la suona e se la canta nel backstage parlando della sua intelligenza ci prepariamo al prossimo match

X DIVISION CHAMPIONSHIP MATCH: MATT SYDAL (c) VS BRIAN CAGE

Forza contro agilità, non sembra un match a X DIVISION eppure funziona bene. Mentre Cage se la gioca sulla brutalità dei suoi suplex Sydal lavora alla gamba di The Machine con prese e mosse aeree. Il copione si ripete a lungo fino a che Matt non sbaglia la Shooting Star Press e Cage trova un near fall con un devastante braccio teso. Sydal tenta di chiudere sfruttando la sua agilità ma alla fine paga una disattenzione e perde il titolo grazie ad una Drill Claw!

Winner and new champion: Brian Cage

IMPACT KNOCKOUTS CHAMPIONSHIP MATCH: SU YUNG (c) VS MADISON RAYNE

La bella Madison attacca la campionessa  quando questa si trova ancora sulla rampa ma ben presto soccombe subendo uno spezza collo. Ora prosegue il domino della moglie di Rich Swann con questa che usa pure il Mist tipico di Rosemary..
A questo punto c’è il classico comeback della Rayne ma i bracci tesi non bastano dato che la sfidante perde i sensi in seguito alla mandible claw eseguita da Su!

Winner and Still champion: Su Yung

Nel postmatch pure Madison Rayne viene chiusa nella bara diventando una vittima sacrificale sull’altare della campionessa
Tornano i Latinos, torna la violenza!

IMPACT TAG TEAM CHAMPIONSHIP STREER FIGHT MATCH: LAX (c) VS OGz

Prima fase del match che si base sulla rissa diretta mentre sul tavolo vengono portati i primi tavoli.
Viene presa una scala. Ortiz va per un suicide dive, ma Hernandez lo getta contro al guardrail. Homicide esegue una cannonball e schianta Santana contro un tavolo!
Vediamo un clamoroso Death Valley Driver sul tavolo da pare di Ortiz!
Ora Konnan sale sul bordo del ring e passa ai suoi un sacchetto con le puntine che si rivela decisivo per la vittoria che arriva dopo un ottimo Five Star Frog Splash!

Winner And Still Champions: LAX

Lo sconto però prosegue nel post match e gli OGz con la bomboletta firmano le cinture!
Siamo arrivati all’incontro che personalmente attendo di più, l’ Hair vs Mask Match!

SAMI CALLIHAN VS PENTAGON JR

Il match viene preceduto da due mini promo dopo di che parte nel segno dei superkicks e delle chop. Callihan va di sediate e poi cerca di levare la maschera al rivale salvo poi essere colpito con degli oggetti in metallo. La maschera del Luchador è un pericolo e notiamo che questo sanguina al volto! Sami vuole mettere la firma con la sua mazza da baseball ma subisce il comeback. Ancora sediate e Pentagon scaccia gli oVe!
Cero Miedo urla il Luchador ed alla fine vince grazie al suo micidiale Piledriver!

Winner: Pentagon Jr

Nonostante il tentativo di fuga, Sami Callihan è costretto a farsi rasare la testa davanti a tutti!
Viene annuciato che Bound For Glory si terrà il 14 Ottobre a New York City!
È tempo di Main Event!

IMPACT WORLD CHAMPIONSHIP MATCH: AUSTIN ARIES VS MOOSE

Il Main Event soffre un po’ della situazione climatica con il pubblico “svuotato” dai precedenti match. Infatti Moose ed AA impostano una contesa classica che però non riesce ad infiammare, soprattutto grazie ad una fase iniziale e centrale non esaltante. Quindi troviamo entrambi sul bordo del ring, Death Valley Driver di Aries, Moose poi prende la rincorsa e colpisce accidentalmente l’arbitro! Low Blow di Austin Aries!
Entrambi sono sullo stage, Moose solleva Aries e lo getta addosso alla sicurezza presente! La battaglia è ancora fuori dal quadrato e allora Aries colpisce Moose con delle ginocchiate a cui segue la sua brainbuster! Moose torna sul ring poco prima del conto di 10! Fase finale estremamente concitata ed azzarderei anticlimatica: AA vorrebbe farsi contare fuori ma Moose per poco non lo beffa con una culla! In velocità Aries esegue un high kick che vale il conto di tre!

Winner And Still Champion: Austin Aries

E sulle immagini di The Greatest Man That Ever Lived che esulta io vi saluto e vi do appuntamento alla prossima!

Altre storie
NXT Report 01-04-2020
NXT Report 01-04-2020