Nell’ultima puntata di RAW, The Undertaker ha effettuato il suo ritorno, salvando Roman Reigns dall’attacco di Drew McIntyre e Shane McMahon.

Difficile commentare e analizzare una tale situazione, senza scadere nella banalità. Risultato esclusivamente derivato dal prodotto offertoci. Prematuro giudicare il ritorno dell’Undertaker come positivo o negativo. L’ultimo ritorno del becchino con tale effetto sorpresa, fu quello di Battleground 2015. Comeback che anche al tempo sembrava fuori tempo massimo, seppure un barlume di senso lo aveva. Ritorno che poi aprì gli orizzonti verso gli ultimi veri grandi match di Undertaker, quelli contro Brock Lesnar a SummerSlam ed Hell In A Cell 2015.

Che senso ha?

A questo giro è difficile trovare una logica narrativa. The Undertaker ha salvato Roman Reigns dall’ennesimo pestaggio per cortesia di Drew McIntyre e Shane McMahon. Entrambi atleti con i quali Undertaker non ha assolutamente nulla a che vedere. Nessuna spiegazione e nessuna presenza annunciata per le prossime puntate settimanali. Tutto ciò che sappiamo è che il Tag Team Match è stato reso ufficiale per Extreme Rules. Evento certamente insolito nell’ospitare grandi avvenimenti. Dunque risulta comprensibile far affiorare diverse ipotesi sulle motivazioni di tale decisione. E sarebbe ingenuo credere che la matrice sia un qualcosa di positivo.

Quindi qual è il motivo?

The Undertaker, tra il disappunto dopo brutte prestazioni e like su commenti di Instagram, sembra arrivato al capolinea. Molto probabile che la sua vera intenzione sia il ritiro definitivo. Ma sarebbe ingenuo farlo passare come vittima della fame di Star Power del vecchio Vince. Lo stipendio lo incassa volentieri e lo fa sempre dando il suo consenso. Il Team con Reigns sembrerebbe solamente l’ennesimo tentativo di tentare un effetto shock che abbia ripercussioni sui ratings. Affidandosi semplicemente alla grandezza del nome, piuttosto che ad una vera e propria Storyline.

Come si svilupperà?

Il movente sul quale probabilmente si giocherà, sarà il rispetto provato dall’Undertaker nei confronti di Roman Reigns. Conscio del passaggio del testimone, il Deadman parerà le spalle al Big Dog, perché ei, come può la più grande leggenda di sempre non fare da comprimario al mastino? Non sarebbe una grande idea utilizzare Undertaker solamente come transizione per un feud ormai sterile. Perciò sarebbe logico pensare che tutto ciò potrà sfociare o in un rematch tra Undertaker e Roman Reigns, o nell’unica cosa possibilmente accettabile. Ovvero un feud che lanci definitivamente Drew McIntyre, il quale andrebbe over sul becchino e potrebbe definitivamente rilanciarsi ai piani alti in singolo.

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro canale Discord