La WWE ha tentato di inserire un match femminile a Super ShowDown

Le speranze della WWE di convincere il governo arabo a consentire loro di promuovere un match femminile nell’evento Super ShowDown, a Jeddah, sono finite in un vicolo cieco. Questo perché il governo arabo non ha acconsentito alla richiesta della federazione.

Alexa Bliss e Natalya sono partite per il paese con la vaga speranza che l’amministrazione anti-diluviana avrebbe permesso un match femminile. Ciò non è accaduto e lo special event arabo era completamente privo di qualsiasi lottatrice femminile (eccezion fatta per Renee Young al commento, la quale si è lamentata particolarmente per il clima caldo poiché avvolta).

Le prime indicazioni sostengono che la famiglia reale avrebbe dovuto esaudire i desideri della WWE, ma alla fine hanno optato per l’opzione retrograda.

Quali erano i piani originali per questo progetto?

Secondo alcune fonti, la WWE ha preso in considerazione quest’idea già da diverso tempo, ma il posto di Alexa Bliss sarebbe dovuto essere preso da Nia Jax. L’ex-RAW Women’s Champion, tuttavia, si è infortunata al legamento crociato anteriore nel weekend di WrestleMania e dovrà restare fuori dagli schermi fino al mese di gennaio.

Women’s Evolution… not in Saudi Arabia

La federazione continua a sperare che un match femminile possa essere aggiunto per il prossimo Special Event in Arabia Saudita, che si terrà nel giorno 1 novembre 2019.
Anche se in questa occasione, data l’incertezza, ciò non sembra molto probabile.

Sia Natalya che Alexa Bliss si sono unite alle Superstars della WWE per visitare i bambini ricoverati nell’ospedale di Jeddah. Tuttavia, nessuna delle due ha fatto la sua apparizione al King Abdullah International Stadium di Jeddah.