WWE e AEW sono furiose per il mancato rispetto del protocollo anti COVID-19 dei propri wrestler

WWE e AEW: gli atleti non rispettano le regole anti COVID-19

Il mancato rispetto del protocollo avrebbe fatto infuriare la WWE e la AEW

Le dirigenze di WWE e AEW sarebbero furiose per il mancato rispetto del protocollo e delle regole volte ad impedire la diffusione del COVID-19.

La pandemia continua a generare ingenti danni in diversi settore economici. Con diverse difficoltà anche il professional wrsetling è andato avanti ma le problematiche sono dietro l’angolo.

La situazione dei giorni passati legata a Steve Cutler ha fatto infuriare la WWE, ma la federazione di Vince McMahon non sembra l’unica ad essere particolarmente frustrata con i propri atleti.

La rabbia della WWE e AEW

Le due promotion, stando a quanto riferisce il Wrestling Observer Newsletter sarebbero arrabbiate perché gli atleti non stanno rispettando le regole imposte dai protocolli.

Cutler ha apparentemente contratto il virus al party di capodanno organizzato da Matt Cardona e Chelsea Green e sembrerebbe che altri wrestler fossero presenti alla festa.

Inoltre, sempre secondo il WON, diversi atleti avrebbero organizzato dei ritrovi per guardare insieme il Super Bowl.

La gestione si fa dunque sempre più complessa.

 

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su FacebookSeguici su Google News

Altre storie
Triple H fa un paragone tra Wrestling e Marvel
Triple H fa un paragone tra Wrestling e Marvel
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: