ROH HONOR REUNITED: LONDON REPORT – 19/08/18

Popolo di The Shield Of Wrestling, benvenuti! Alla tastiera AlexJin, pronto a raccontarvi la conclusione del tour Honor ReUnited!

“THE OCTOPUS” JONATHAN GRESHAM VS JOE HENDRY

Hendry adotta un modo strano di controbattere Gresham, non gli procura veri danni ma gli impedisce di usare delle prese. Gresham varia dal suo solito, mostrando più agilità del solito, almeno per il sottoscritto. Vittoria di Gresham con un roll-up dopo un suo Springboard Moonsault, ma per tutto il match si è sentita la mancanza di veri colpi.

VINCITORE: JONATHAN GRESHAM

FLIP GORDON VS KIP SABIAN VS ADAM PAGE

Curioso triple threat quello che ci viene presentato. Le sequenze tra Gordon ed il campione mondiale IPW: UK sono tremendamente simili a quelle del loro scontro nella prima tappa del tour, mentre Hangman riesce con il suo stile accattivante a variare un po’, coniugando forza e agilità. Si combatte per tutto il match, ma già dall’inizio sembrava ovvio il finale: Buckshot Lariat e Rite of Passage.

VINCITORE: ADAM PAGE

KAY LEE RAY VS AYESHA RAYMOND

Fa strano pensare che i match femminili di questo tour abbiano tutti coinvolto Kay Lee Ray. Avrei preferito vedere anche altre ragazze. E, come per tutti gli altri match femminili del tour, non avevo nessun interesse. Per quanto il match abbia alcuni momenti validi, l’ho trovato un po’ morto. Lo stile di Ayesha non mi ha attirato per niente. Vittoria a Kay Lee Ray con un roll-up a sorpresa.

VINCITRICE: KAY LEE RAY

ROH WORLD TAG TEAM CHAMPION MARK BRISCOE VS CHRISTOPHER DANIELS

Oggi i Briscoes sono separati, più tardi Jay affronterà Marty Scurll. Il match non è malaccio ma…non so…ha quel sapore di già visto. Inevitabile visti gli innumerevoli scontri tra i due in coppia. I due sono delle sicurezze: Daniels dal lato tecnico, Mark dal lato hardcore, con l’uso di oggetti. Finale sporco, con l’intromissione di Jay Briscoe e la vittoria di Mark con una sottomissione applicata usando una catena d’acciaio. L’arbitro però se ne accorge e cambia il risultato.

VINCITORE PER SQUALIFICA: CHRISTOPHER DANIELS

I fratelli attaccano Daniels ma vengono scacciati dagli uomini di Bully Ray.

JIMMY HAVOC VS ROH WORLD TV CHAMPION PUNISHMENT MARTINEZ – STREET FIGHT MATCH

Ottimo match, specialmente per gli amanti dell’hardcore. Havoc è un maestro della stipulazione e anche Martinez si trova dannatamente bene come già dimostrato. Molto violento e con alcune azioni davvero assurde anche per match hardcore, come lo spruzzare succo di limone sulle ferite sanguinanti. Havoc prende la sua solita spillatrice e…si spilla da solo…ok. Si uniscono alla festa davvero tanti oggetti, da quelli classici a quelli estremi (le puntine da disegno, tra i miei preferiti). Havoc fa un figurone portando al limite il campione TV, ma questa infinita battaglia viene vinta dal Punitore con una Chokeslam sulle puntine. Applausi comunque dal pubblico per Havoc, favorito di casa e autore di un gran match.

VINCITORE: PUNISHMENT MARTINEZ

JAY BRISCOE VS MARTY SCURLL

The Villain è senza dubbio il wrestler più over del tour. Ci mancherebbe, aggiungerei. A differenza degli altri match però, non è un one man show. Jay Briscoe lo mette seriamente in difficoltà, alternando tecnica e violenza. Il comeback di Scurll però fa ovviamente esplodere l’arena e da lì niente più da fare per Jay e Marty chiude con la Graduation.

VINCITORE: MARTY SCURLL

C’è Daniels ad impedire che Scurll venga attaccato dai due fratelli. Pur appartenendo a fazioni rivali, Scurll si permette di scherzare con lui e sorridendo si stringono la mano…anzi no, pugnetto e 5!

IWGP HEAVYWEIGHT TAG TEAM CHAMPIONS & 2/3 OF ROH WORLD 6-MAN TAG TEAM CHAMPIONS THE YOUNG BUCKS (MATT JACKSON & NICK JACKSON) VS JONNY STORM & JODY FLEISCH

Dopo averle prese dai Briscoes a Doncaster, Storm e Fleisch ci riprovano con gli Young Bucks. Anche stavolta l’esito è ovvio, ma c’è meno dominio rispetto a quello dei Briscoes, anche se i Bucks regalano decisamente maggiore spettacolo. Chiusura con il Meltzer Driver sotto il coro “This is awesome!”

VINCITORI: THE YOUNG BUCKS

MARK HASKINS VS JAY LETHAL (C) – ROH WORLD CHAMPIONSHIP

Haskins è stato indubbiamente il migliore della ROH International Cup. Tutti sappiamo già come andrà a finire, però bisogna ammettere che in questo momento della sua carriera gli serviva uno spot importante come quello in questo tour, dato che non ne sta avendo fuori dalla IPW: UK, ricordando a tutti che lui rimane uno dei maggiori wrestler britannici.

Il match è sorprendente anche dal punto di vista della durata: 25 minuti! E sono 25 minuti di altissimo livello, un tripudio di agilità e contromosse, il match spettacolare delle indipendenti medio. Chi conosce i due sa bene però che non mancano ovviamente sottomissioni, tecnica e manovre dure. La parità è totale ed è rappresentata al meglio dal momento in cui nessuno dei due riesce ad eseguire un Suplex perché l’altro spinge troppo. Haskins ricorre anche alla Sharpshooter ma niente da fare, Lethal prende le corde. Prova la Pumphandle Driver ma Lethal la nega, va di Lethal Injection ma non basta. Prova la seconda, ma Haskins al volo prende l’Armbar e poi la modifica in un’altra sottomissione al braccio, Lethal prova a reversarla ma arriva la reverse dell’inglese con la Pumphandle Driver…ma solo 2. Dopo uno scambio con Haskins pronto a vincere, Lethal va alle corde e vince con la Lethal Injection. Tutti sapevamo sarebbe andata così, ma solo applausi ad Haskins. Recuperate questo magnifico match, il mio report non renderà mai abbastanza.

VINCITORE E ANCORA CAMPIONE: JAY LETHAL

Stretta di mano tra i due e Lethal alza il braccio ad Haskins, come a premiarlo.

Per oggi è tutto, ci sentiamo presto quando torneremo alle puntate settimanali.

Alla prossima!

Alessandro "Jin" Leone

Membro di The Shield Of Wrestling da luglio 2018. Newsboarder, Reporter, Podcaster ed anche altro. A partire dall'anno 2018/2019 frequenta un ITE ed è intenzionato a continuare nel settore economico. Attivista politico. Nel tempo libero è tifoso dell'Inter, predilige la musica metal e s'interessa di diversi ambiti del mondo nerd.