NXT TakeOver: Portland Report
NXT TakeOver: Portland Report

NXT TakeOver: Portland Report

NXT TakeOver: Portland Report | Diretta. Essendo stato sostituito da Worlds Collide la sera prima della Royal Rumble, TakeOver: Portland ci attende questa domenica sera, trattato come un vero e autentico pay-per-view della WWE oltre che come special event dello show giallo-nero. Alla tastiera, per il report in diretta ed in via del tutto eccezionale, il vostro amichevole Alex Bruno di quartiere

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Come di consueto, nel pre-show Charly CarusoMansoor Sam Roberts parlano della card dell’evento mentre la regia mostra vari video riassuntivi riguardanti gli atleti che combatteranno stasera.
Lo show vero e proprio si apre con Poppy intenta a cantare Fill the Crown, colonna sonora del pay-per-view.

NXT NORTH AMERICAN CHAMPIONSHIP MATCH: KEITH LEE (C) VS DOMINIK DIJAKOVIC

L’incontro chiamato ad aprire il pay-per-view è nientemeno quello tra Keith Lee Dominik Dijakovic, pronti a contendersi il titolo Nordamericano detenuto dal Blackzilla. Dai primi minuti del match i due danno prova della loro agilità e versatilità a dispetto della mole, infatti Lee inizia subito colpendo Dijakovic con un’impressionante Hurricanrana. Ma Dijakovic non è da meno e cerca di lanciarsi su Keith Lee fuori dal ring, riesce ad evitare una Apron Powerbomb del Blackzilla e lo colpisce con un Suplex fuori dal ring. La contesa si sposta sul ring e, nonostante l’iniziale vantaggio di Dijakovic,il Blackzilla risponde all’offensiva del suo amico-nemico con un Suplex. Dijakovic, dopo aver steso nuovamente Lee con un Big Boot, lo colpisce con un Corckscrew Moonsault.  I due, ancora una volta, si ritrovano in assoluta parità, entrambi spostano l’azione all’angolo e Dijakovic quasi si aggiudica la vittoria con una Death Valley Driver dalla terza corda ma il Blackzilla è tutt’altro che fuori combattimento, spostando in breve tempo la contesa fuori dal ring e colpisce con delle Chop Dijakovic, per poi scambiarsi di posto ed è il turno di Dijakovic di colpire Lee: dopo un Superkick, lo colpisce con una devastante Senton dall’apron alla sedia. Il combattimento si fa ancora più intenso, Spirit Bomb di Lee che non abbatte Dijakovic e ne segue quindi un’altra, ma Dijakovic esce al conto di due. L’azione si sposta nuovamente sull’angolo, Dijakovic colpisce Lee con una Flip Bottom e tenta la Feast Your Eyes, ma la schiena cede e il Blackzilla lo colpisce con la Jackhammer decisiva, il campione mantiene la cintura

VINCITORE E ANCORA CAMPIONE: KEITH LEE

Nel post match Keith Lee aiuta Dijakovic a rialzarsi, per poi ergerlo a vincitore morale della contesa.
La visuale si sposta su Tommaso Ciampa e poi su Bianca Belair.
La regia manda in onda il filmato riassuntivo della faida tra Dakota Kai Tegan Nox.

STREET FIGHT MATCH: TEGAN NOX VS DAKOTA KAI

Dakota Kai non ha la minima intenzione di aspettare l’inizio della contesa, attaccando la sua ex-migliore amica alle spalle durante la sua entrata. Dakota, fin da subito, si dimostra molto aggressiva e tenta di colpire Tegan con una mazza da cricket, ma la gallese contrattacca e, dopo averla coperta con un bidone, la colpisce con una Running Senton. Subito dopo prende un tavolo, lo posiziona e tenta un Suplex, ma Dakota scappa intorno al ring e Tegan viene stordita dal colpo del coperchio di un bidone. Tegan evita un Running Big Boot di Dakota, la colpisce con un bidone e fa schiantare la sua avversaria sul suddetto con un German Suplex. Le due non si risparmiano nemmeno per un secondo, Dakota cerca di eseguire un Superplex ma viene schiantata al tappeto con una Chokeslam e colpita da una Springboard Hurricanrana. Tegan infierisce schiacciando il braccio di Dakota con una sedia, per poi colpirla con la Shiniest Wizard. L Knox porta il tavolo sul ring, lo mette bene e posiziona Dakota sopra di esso, le piazza la sedia aperta sul collo, sale sulla terza corda ma interferisce Reina Gonzales e quest’ultima lancia la gallese sul tavolo, consegnando la vittoria a Dakota Kai.

VINCITRICE: DAKOTA KAI

Nel post match Reina Gonzales alza il braccio di Dakota Kai, segnando di fatto la nascita della loro alleanza.
La visuale si sposta su Rhea Ripley.
La regia ci fa sapere che, il 23 aprile, si svolgerà il prossimo NXT UK TakeOver, stavolta ambientato a Dublino, per poi mostrarci il video riassuntivo della faida tra Finn Balòr Johnny Gargano.

SINGLES MATCH: JOHNNY GARGANO VS FINN BALOR

Come terzo match abbiamo proprio il confronto tra Johnny Wrestling The Prince. L’inizio della contesa vede i due in assoluta parità, dato che Gargano riesce puntualmente a neutralizzare l’offensiva di Balòr, per poi bloccarlo in una Headlock e prendersi gioco di lui. Balor ha la sua piccola rivincita bloccando la testa di Gargano tra le sue gambe, così da approfittarne per mimare delle flessioni. Finiti questi siparietti, il match prosegue con the Prince più aggressivo che mai, cominciando a tenere fede alle sue parole di due settimane fa. Gargano, tuttavia, ripaga Balòr con la stessa moneta, ingannandolo per poi colpirlo con una Spear sull’apron. Gargano infierisce su Balòr fuori dal ring e tenta il Running Dropkick sulla barricata, ma viene anticipato dalla Sling Blade dell’irlandese. Balòr blocca Gargano in una Headlock al centro del ring, ma Johnny Wrestling si riprende e comincia a dominare la contesa ma viene sorpreso da The Prince, che lo fa cadere nelle corde. Balòr blocca Gargano all’angolo, questi non ci sta e come risposta Balòr gli salta più volte sul ginocchio. Gargano tenta il roll-up, tenta di colpirlo ma viene imprigionato in una presa di sottomissione alle gambe. Una volta liberato, Gargano contrattacca con un Enziguri seguito da dei calci ed un Suicide Dive, Balòr tenta la 1916 ma viene spinto nei gradoni d’acciaio e colpito da una Apron Senton di Gargano. Tornano sul ring, Spear dall’apron. Balòr è praticamente immobilizzato all’angolo, viene colpito da degli Stomp, Gargano cerca di farlo sbattere all’altro angolo ma The Prince risponde con una 1916. Balòr ne tenta un’altra ma viene fatto sbattere all’angolo, poi contrattacca Gargano con un Pelé Kick che quasi si rivela un autogol, dato che Johnny Wrestling lo schiena inavvertitamente. Balòr sale sulla terza volta, tenta la Coup de Grâce ma Gargano lo contrattacca con una Tornado DDT. L’ex PWG tenta il Knee Strike, Balòr risponde con una Sling BladeSuperkick di Gargano, altra Sling Blade di Balòr seguito da un Running Dropkick, tenta la Coup de Grâce Ma Gargano risponde con una Garga-No Escape, Balòr risponde con una Coup de Grâce, nuovamente il marito di Cndice LeRae lo blocca nella Garga-No-Escape. Fuori dal ring, Gargano colpisce Balòr con un Running Dropkick sulla barricata, poi tenta la 1916 sul tavolo dei cronisti spagnoli ma Balòr contrattacca, Running Dropkick correndo sui tavoli dei cronisti, Coup de Grâce 1916 decisiva, The Prince ha vinto.

VINCITORE: FINN BALOR

La visuale si sposta l’Undisputed ERA al completo, Cathy Kelley intervista in particolare Roderick Strong, il quale afferma che mercoledì prossimo Velveteen Dream può considerarsi un uomo morto.
La regia ci mostra il filmato riassuntivo della faida tra Rhea Ripley Bianca Belair

NXT WOMEN’S CHAMPIONSHIP MATCH: RHEA RIPLEY VS BIANCA BELAIR

E arriviamo al match valevole per il titolo femminile di NXTRhea Ripley è chiamata a difendere la sua cintura dall’assalto di Bianca Belair. Rhea cerca immediatamente di dominare la contesa, ma è costretta a fare i conti con la  difensiva di Bianca Belair, che si dimostra un’avversaria abbastanza ostica. Su Bianca non sembra funzionare due volte lo stesso attacco, come dimostrato quando Rhea Ripley ha cercato di contrattaccare l’avversaria con un Dropkick all’angolo. Bianca Belair tenta un Suplex, che riesce abbastanza male al secondo tentativo, dato Rhea cade di gambe, per poi cercare di bloccarla in una Headlock venendo contrattaccata prima con un Gut Kick e poi con un Body Drop. Rhea Ripley torna a dominare la contesa e tenta la Riptide, ma Bianca si libera e la fa schiantare sull’angolo, per poi colpirla con una Spinebuster. La Belair posiziona Rhea sulla terza corda, le due si scambiano schiaffi ma Bianca frusta Rhea con la sua ciocca ed è Deadly Driver. la fidanzata di Montez Ford tenta lo Springboard Moonsault, scambio di contrattacchi, tenta la KOD, viene colpita da un Big Boot di Rhea ma è Spear sulla campionessa. Rhea cerca di colpire Bianca in corsa, ma viene gettata fuori dal ring da un Back Body Drop e la sfidante si lancia contro di lei fuori dal ring. L’azione si sposta nuovamente sull’angolo, le due avversarie si battagliano, Rhea tenta la Sunset Flip Powerbomb ma, dopo diverse schivate, colpisce Bianca con una Riptide. La campionessa ha difeso la cintura.

VINCITRICE ED ANCORA CAMPIONESSA: RHEA RIPLEY

Nel post match fa la sua comparsa Charlotte Flair, che attacca immediatamente Rhea Ripley, accettando la sfida per WrestleMania e colpendola con la Natural Selection. Non facendosi mancare nulla, Charlotte attacca anche una sfinita Bianca Belair.

NXT TAG TEAM CHAMPIONSHIP MATCH: THE UNDISPUTED ERA (BOBBY FISH & KYLE O’REILLY) (c) VS THE BROSERWEIGHTS (MATT RIDDLE & PETE DUNNE)

Siamo arrivati al penultimo match della card, Bobby Fish & Kyle O’Reilly dell’Undisputed ERA affrontano i vincitori del Dusty Rhodes Tag Team Classic Matt Riddle & Pete Dunne, BroserWeights. Riddle inizia subito a far innervosire Bobby Fish con l’ormai noto scioglilingua “How Many Fish Bobby Fish Could Fry”, riuscendo nel suo intendo e facendo scoppiare una rissa tra i due tag team. L’inizio della contesa vede i BroserWeights dominare sul solo Bobby Fish, Kyle O’Reilly tenta un attacco illegale, ma Pete Dunne lo rimette al suo posto ed ha facilmente la meglio sugli ex-ReDragon. Fish riesce a riprendere il controllo del match soltanto facendo cadere Dunne sulle corde, per poi dare il cambio ad O’Reilly che colpisce molto violentemente Dunne, poi i due compagni dell’Undisputed ERA si scambiano più volte il tag, avendo bloccato il Bruiserweight al loro angolo. Ma l’ex-campione UK risponde agli attacchi di Fish & O’Reilly con altrettanto killer instinct, tanto che Fish & O’Reilly sono costretti a scorrettezze pur di tenerlo a bada, ma ciò gli si ritorce contro dopo un Runnig Dropkick di O’Reilly dato accidentalmente a Fish. Dunne da il cambio a Riddle, che scatena tutto sé stesso contro i suoi avversari, mettendoli in seria difficoltà, tag a Pete Dunne e segue una Powerbomb mista ad un Knee Strike. Altro tag ed è doppio Moonsault su Fish & O’Reilly. Intanto gli uomini legali danno il meglio di sé: German Suplex di O’Reilly, seguito dal Final Flash di Riddle, questi colpisce Fish fuori dal ring, altro tag dato a Dunne e va di Kimura, O’Reilli esce dalla presa ma viene bloccato nell’Armbar,doppia Ankle Lock dei Broserweights, seguono Koquina di Fish e Sharpshooter di O’Reilly, i quattro collidono e finiscono al tappeto. I BroserWeights cercano la Doomsday Device, Fish contrattacca e mette fuori combattimento Dunne, Splash dal paletto di O’Reilly e Kneebar su Riddle ma Dunne si riprende e colpisce O’Reilly, impedendo la vittoria dell’Undisputed ERA. Dunne colpisce inavvertitamente Riddle, ma blocca O’Reilly impedendogli di dare il tag a Fish, quindi gioca d’astuzia e fa colpire Dunne dalla Spear di RiddleChasing the Dragon ma non è ancora finita, c’è un comeback pazzesco! Doppio Knee Strike su O’Reilly e su Fish. Abbiamo dei nuovi campioni.

VINCITORI E NUOVI CAMPIONI DI COPPIA: BROSERWEIGHTS

La regia ci mostra il video riassuntivo della faida tra Tommaso Ciampa ed Adam Cole.

NXT CHAMPIONSHIP MATCH: ADAM COLE (c) VS TOMMASO CIAMPA

E siamo arrivati al main event della serata. Il titolo NXT, o “Goldie”, è conteso tra Adam Cole, campione attuale, e Tommaso Ciampail campione che non ha mai perso il titolo. Ciampa si prende gioco del leader dell’Undisputed ERA, cercando di sfruttare la rabbia di questi a suo vantaggio. Lo sfidante blocca Cole in una Headlock, poi anticipa i suoi contrattacchi con un paio di Shoulder Block, per poi inseguirlo fuori dal ring, raggiungerlo e bloccarlo nuovamente in una Headlock, seguita da un’altra dopo una breve ripresa di Cole. Al leader dell’Undisputed ERA non è concesso il benché minimo vantaggio, Ciampa contrattacca ed anticipa quasi ogni mossa di Cole, venendo colto di sorpresa solamente da un Superkick, del quale si vendica facendo sbattere Cole sui gradoni d’acciaio e sul paletto, infierendo con un Knee Strike fuori dal ring. Cole cerca di chiamare il time-out, ma non siamo nella NBA e lo Psycho Killer non vuole lasciarlo in pace per nemmeno un secondo, Cole cerca nuovamente di scappare ma Ciampa lo posiziona oltre la barricata e lo colpisce con un Knee Strike, al quale ne segue un secondo stavolta sul gong. Tommaso si concede una piccola distrazione parlando e sorridendo a “Goldie“, per poi concentrarsi nuovamente su Cole, che riesce stavolta a contrattaccarlo con una Neckreaker sullo spigolo del tavolo dei cronisti. Questo contrattacco permette ad Adam di recuperare tutto lo svantaggio avuto fin’ora, concentrandosi sul collo del rivale. I due si danno battaglia all’angolo, Psycho Killer cerca il Superplex mentre Cole la Sunset Flip Powerbomb, ma è Backbreaker del leader dell’Undisputed ERA, seguito da una Headlock ma Ciampa replica con un Crucifix pin, tenta la DDT ma subisce l’Enziguri e Cole tenta la Panama Sunrise contrattaccata da un Dropkick. Lo sfidante colpisce Cole con diversi LariatGerman SuplexKnee Strike Torture Rack Bomb, ma il campione esce al conto di due. Cole colpisce Ciampa con l’UshiGoroshi, poi lo posiziona nell’angolo e cerca la Panama Sunrise ma, di colpo, Backbraker dello Psycho Killer. Cole cerca di schiantare Ciampa sul tavolo dei cronisti spagnoli con una Powerbomb ma è lui a fare questa fine, venendo schiantato per ben due volte, tornano sul ring ed altro Knee Strike di Ciampa, Superkick di Cole, Doble Knee Backbreaker di Ciampa ma ancora non è abbastanza. I due continuano a farsi battaglia, Big Boot di Cole e tenta anche il Suicide Dive ma Elbow Smash di Ciampa. I due ancora continuano a colpirsi senza pietà, Cole tenta la Panama Sunrise sull’apron ma subisce una devastante Backbreaker sull’apron. Fuori dal ring Ciampa cerca il Fairy Tale-Ending, ma segue la Panama Sunrise di Cole, tornano sul ring e l’assassino psicopatico va a segno con il Fairy Tale-Ending, ma ancora non è sufficiente. Il campione blocca l’avversario nella Garga-No-Escape a sorpresa, ma Ciampa ne esce ed è il suo turno di eseguire la garga-No-Escape, ma Cole raggiunge le corde. Interferiscono Roderick Strong, Bobby Fish & Kyle O’Reilly ad aiutare il loro leader, Cole esegue un Superkick Last Shot ma ancora non è finita. O’Reilly lancia il titolo nel ring, Cole cerca di approfittarne, Ciampa colpisce inavvertitamente l’arbitro, il detentore della cintura cerca la Panama Sunrise ed è Fairy tale-Ending ma l’arbitro è KO e non può contare. Arriva anche Johnny Gargano, sembra dare manforte all’amico fraterno ma lo colpisce a sorpresa con “Goldie”, Cole lo schiena e mantiene la cintura.

VINCITORE E ANCORA CAMPIONE: ADAM COLE

L’undisputed ERA Festeggia mentre tutti quanti sono esterrefatti…

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram mentre per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie seguite il nostro canale Telegram

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.

Altre storie
ICW Fight Forever 14
Alessandro Corleone vs Andy Manero – ICW Fight Forever 14 Review