NXT UK Report 26-12-2019

NXT UK Report 26-12-2019 | Benvenuti al report settimanale di NXT UK. Alla tastiera c’è Giacomo “Geck” Della Vecchia.

Potete trovare questo report e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

Tom Phillips e Nigel McGuinnes ci danno il benvenuto in questa puntata speciale, il Best Of 2019 di NXT UK. Ripercorreremo insieme le emozioni ed i grandi match avvenuti quest’anno nel territorio di sviluppo Inglese.
Ci vengono ricordati i match per NXT UK TakeOver: Blackpool II: WALTER vs Joe Coffey per lo UK Championship, Kay Lee Ray vs Toni Storm vs Piper Niven per lo NXT UK Women’s Championship ed infine il Fatal Four Way Ladder Match tra Gallus (Mark Coffey & Wolfgang), Imperium (Fabian Aichner & Marcel Barthel), Grizzled Young Veterans (Zack Gibson & James Drake) ed il Team composto da Mark Andrews & Flash-Morgan Webster.
Il primo match che rivediamo è quello tra Toni Storm e Rhea Ripley avvenuto a TakeOver: Blackpool nel mese di Gennaio, che ha visto la Storm laurearsi Campionessa. Dopo le prime schermaglie iniziali, la Ripley cerca di scappare dall’avversaria ma finisce colpita da un Suicide Dive. Le due si scambiano Forearm Smashes, la Storm cerca di mettere la parola fine al match con due German Suplex ma la Ripley blocca l’azione, prova a chiudere con la Riptide ma cade vittima di un Crossbody. La Ripley, più avanti nel match, prova a chiudere con delle Clotheslines ma non basta ancora, prova di nuovo la sua finisher che viene però ribaltata nella Storm Zero, che garantisce la vittoria alla Storm. Al termine del filmato, la Storm stessa parla del suo anno, definendolo buono ma non ottimo; dice che adesso è concentrata sul match di TakeOver: Blackpool II, dove rivincerà il Titolo.
E’ giunto il momento di parlare dell’attuale NXT UK Women’s Champion, Kay Lee Ray, e della sua ascesa. Rivediamo la Royal Rumble vinta al Download Fest che le è valsa la Number One Contedership al titolo detenuto all’epoca da Toni Storm. Il loro match a TakeOver: Cardiff vede un sostanziale equilibrio, la Storm connette un German Suplex dalla terza corda e solo il tocco delle corde salva il match; la Storm prova poi un Suicide Dive che va a segno, la Ray viene ributtata sul ring dove colpisce l’avversaria con un Knee Strike rispedendola fuori e poi si esibisce in una spettacolare Plancha fuori dal ring. Nelle fasi finali, Gory Stretch sulle corde per stordire la Storm ed infine la Gory Bomb che le vale la vittoria e la conquista del Titolo.
La terza contendente all’NXT UK Women’s Championship è Piper Niven, imbattuta fin dal debutto avvenuto nel mese di Marzo. Dopo aver battuto Rhea Ripley e Jinny si è fatta avanti per il Titolo e parla di come renderà fieri i suoi genitori, che hanno sempre creduto in lei, vincendo il match a TakeOver: Blackpool II.
Vengono mostrati due momenti accaduti durante l’anno: il volo dagli spalti di Travis Banks durante un Falls Count Anywhere Match contro Jordan Devlin ed il promo dei Grizzled Young Veterans, all’epoca NXT UK Tag Team Champions, al Download Fest, dove si rifiutarono di esibirsi in una location piena di fango.
Rivediamo il match tra i Moustache Mountains (Tyler Bate & Trent Seven) ed i Grizzled Young Veterans (Zack Gibson & James Drake) avvenuto a TakeOver: Blackpool. Con Seven infortunato al braccio sinistro, Gibson & Drake colpiscono in coppia Bate e solo l’intervento di Seven evita il peggio. Rebound Clothesline di Bate seguito dal Dragon Suplex di Seven su Drake, Bate si butta fuori dal ring con un Suicide Dive. Tentativo di Seven Seas Lariat a vuoto con Drake che si getta a sua volta su Bate trattenuto da Gibson con la mossa che diventa quindi una Doomsday Device, di nuovo sul ring dove i Grizzled Young Veterans, con la Ticket To Mayhem, si laureano NXT UK Tag Team Champions.
Vediamo quanto successo durante l’estate. I Gallus (Mark Coffey & Wolfgang) sfidano i Grizzled Young Veterans per TakeOver: Cardiff, quando intervengono Mark Andrews & Flash-Morgan Webster che chiedono il match per i Titoli. Dopo aver battuto in singolo gli allora NXT UK Tag Team Champions, vengono aggiunti al match. I Grizzled Young Veterans provano a chiudere con la Ticket To Mayhem ma Webster ribalta l’azione mandando entrambi KO. I Gallus, che erano fuori dal ring, rientrano e fanno piazza pulita, con Wolfgang che colpisce con la Glasgow Send-Off Spear e poi aiuta Mark Coffey con un Suicide Dive; Webster riesce a rientrare e salva il match, i Grizzled Young Veterans rientrano sul ring ed i 4 si coalizzano contro gli scozzesi che hanno la peggio. Webster manda KO Mark Coffey con una Sunset Flip, Wolfgang viene colpito da un Doomsday Device degli Grizzled Young Veterans, James Drake si prende il cambio da un Coffey ormai esanime e di nuovo tra i 4 scoppia una rissa senza quartiere. Andrews colpisce entrambi i Campioni con una Stundog Millionaire, Webster colpisce con una 630° Splash ma l’intervento di Gibson salva il match; di nuovo i Campioni in azione con la Ticket To Mayhem su Webster, Drake colpisce i Gallus con un Suicide Dive, Gibson sta per schienare Webster quando Andrews lo colpisce una Shooting Star Press, favorendo il compagno e regalando ai gallesi il Titolo. Al termine del filmato, Andrews & Webster parlano del loro 2019 dicendo che sono pronti a rivincere i Titoli a TakeOver: Blackpool II.
Rivediamo il Last Man Standing Match tra Joe Coffey e Dave Mastiff avvenuto a a TakeOver: Cardiff, che ha visto il mastodontico inglese vincitore. Lo stesso atleta si dice carico per il 2020, aggiungendo che ha diversi progetti in mente. Sempre parlando di Mastiff, rivediamo una sintesi del match avuto contro Jordan Devlin, fatto da duri colpi che hanno messo l’accento sulle eccellenti doti atletiche di Devlin, che alla fine ha portato a casa la vittoria. Proprio The Irish Ace ammette, successivamente, che il suo match è stato fantastico e che il suo avversario è stato eccezionale, ma il suo anno è stato migliore. Vuol dimostrare di essere il migliore e, per fare questo, batterà Tyler Bate a TakeOver: Blackpool II.
Vediamo una sintesi del match tra Ilja Dragunov e Cesaro avvenuto a TakeOver: Cardiff, che ha visto la vittoria del Swiss Cyborg ai danni della stella nascente russa. Al termine del loro match, però, Cesaro ha ammesso di essersi divertito a lottare contro Dragunov, dicendo che è uno dei migliori.
Rivediamo il match tra Trent Seven e Noam Dar, con l’inglese che prova subito con la Burning Hammer ma Dar ribalta utilizzando le corde e colpendo il braccio destro dell’avversario, già sofferente. Con lo stesso braccio, però, Seven rifila un’Uranage ma il successivo tentativo Moonsault viene stroncato sul nascere con un Dropkick all’angolo; di nuovo Dar con una Fisherman Suplex seguito da una Flatliner ma niente da fare. Dar di nuovo in azione con un Double Stomp ma in risposta riceve un Superkick, riesce comunque a chiudere Seven nella Champagne Lock ma solo le corde salvano l’ex Tag Team Champion. Dar, all’epoca in faida con l’inglese, prende quindi l’asciugamano di Seven rubato alcune settimane prima e ne approfitta per un improvviso Roll-Up alla quale lo scozzese riesce a sfuggire, rifilando un Roundhouse Kick e prendendo in giro Pete Dunne. Nel finale, Trent Seven prende “in prestito” la Bop’n’Bang di Tyler Bate e la Make-a-Wish di Pete Dunne e chiude il match con la Burning Hammer.
Rivediamo la firma del contratto valido per lo UK Championship match tra Pete Dunne e Joe Coffey a TakeOver: Blackpool. Dopo uno scambio verbale, Dunne colpisce Coffey e firma il contratto; arrivano Mark Coffey e Wolfgang e permettono a Joe di colpire Dunne alle spalle e di schiantare poi l’inglese sul tavolo. Dopo il match avvenuto proprio a Blackpool fa la sua comparsa ad NXT UK WALTER che, durante il suo match d’esordio, rifila dolorosissime Chop a Jack Starz facendo arrossire il petto di quest’ultimo. Tom Phillips dice alla regia di non rimandare più il filmato delle Chop di WALTER perchè veramente cruento; McGuinnes sta per rifilare a sua volta una Chop quando le trasmissioni si interrompono.
Di ritorno in onda, con un Phillips dolorante al petto, vediamo una sintesi del match tra Pete Dunne e WALTER per lo UK Championship avvenuto a TakeOver: New York, che ha visto una prima fase dominata da WALTER, una fase centrale dove Dunne ha provato a vincere con la Bitter End ed il finale dove vediamo l’austriaco colpire Dunne con un Big Boot, un’Avalanche Powerbomb dalla terza corda e prova a chiudere il match con una Splash. Questa vittoria ha dato il via alla creazione di Imperium, formazione con WALTER a capo, coadiuvato dal duo Fabian Aichner & Marcel Barthel e dal rientrante Alexander Wolfe, ex membro di SaNitY. Vediamo come il gruppo si è formato e viene messo l’accento sul loro credo, in quanto per loro il ring è sacro e non deve essere messo in ridicolo da superstars che loro non ritengono all’altezza, come il gruppo conosciuto ai più come British Strong Style (Tyler Bate, Trent Seven & Pete Dunne).
Rivediamo un riassunto del match tra WALTER e Tyler Bate avvenuto a TakeOver: Cardiff, che ha visto Der Ringgeneral vittorioso nonostante una prestazione magistrale di Bate, che ha dovuto capitolare dopo una battaglia durata molti minuti e solo dopo una Splash. Al termine del filmato vediamo Joe Coffey che ammette che quel match può essere considerato a mani basse il Match Of The Year, ma avverte il suo avversario che se ne andrà da Blakpool campione, lasciando WALTER ed Imperium con la bocca amara.
Viene annunciato il Main Event di settimana prossima: Ilja Dragunov vs Alexander Wolfe in un No Disqualification Match.

E con questo si conclude il nostro report di NXT UK 26-12-2019!

Scopri tutti gli episodi di NXT UK

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram.

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord

Altre storie
SmackDown Report 21-02-2020
SmackDown Report 21-02-2020