Report Slammiversary 2020
Report Slammiversary 2020

Report Slammiversary 2020

Report Slammiversary 2020: Sorprendenti debutti e ritorni per la sedicesima edizione di Slammiversary

Report Slammiversary 2020: Sedicesima edizione di uno dei pay-per-view portabandiera, Slammiversary è arrivato alla sua edizione 2020 pronto a sorprenderci con ritorni e debutti di “vecchie conoscenze”. A raccontarvelo sarà Giacomo “Geck” Della Vecchia.

Ci siamo: dopo settimane di attesa, Slammiversary sta per cominciare. Vengono annunciate diverse sorprese…ma il tempo delle parole è finito: si parte subito…

OPEN CHALLENGE: THE RASCALZ (ZACHARY WENTZ & DEZMOND XAVIER) VS MOTOR CITY MACHINE GUNS (ALEX SHELLEY & CHRIS SABIN)

Ed ecco la prima sorpresa: i Motor City Machine Guns sono tornati ad Impact ed accettano la sfida lanciata sui Social Media da parte delle Piccole Canaglie. Partono Shelley e Wentz, il veterano gioca con l’avversario con una serie di prese, Wentz si libera ed entrano i rispettivi compagni; lo scontro tra i due è molto equilibrato ma l’ex World Champion riesce a colpire con un Clothesline, Hurricanrana subita e subito cambio rapido per Shelley che subisce una mossa combinata degli avversari. Stessa sorte per Sabin, Wentz applica una Front Facelock e continua con un Dropkick; serie di Senton sul veterano, interviene Shelley che blocca Wentz in un‘Abdominal Stretch usando le corde e favorisce il compagno con un Dropkick, lo scontro si porta fuori dove Wentz subisce un High & Low. Reagisce Wentz con una serie di Forearm Smashes ma finisce al tappeto, viene isolato e subisce un Double Enziguiri Kick, viene bloccato in una presa di sottomissione e rientra Shelley; Sabin continua con un Suplex, timida reazione da parte di Wentz che però viene messo KO. Ma arriva un’Handspring High Knee che gli permette di dare il cambio a Dez mentre rientra anche Sabin, la Piccola Canaglia con un Dropkick ma viene colpito da un Back Elbow, riesce comunque a dare il cambio e con un Superkick ed una Double Stomp va vicino alla vittoria prima che Sabin si intrometta a fermare il conteggio. Ancora scatenati i giovani che colpiscono con un Codebreaker, Wentz prova una Swanton ma va a vuoto e Dez si lancia su Sabin per evitare il cambio ma manca il bersaglio ed impatta all’angolo; i veterani provano a chiudere il match ma Wentz si lancia su Shelley che sta proteggendo il conteggio e lo ferma, Wentz viene però messo KO con una combinazione Dropkick seguito da una Anaconda Vice, Dez subisce una serie di calci prima di cadere vittima della Dirt Bomb che chiude il match.

VINCITORI: MOTOR CITY MACHINE GUNS (ALEX SHELLEY & CHRIS SABIN)

Vediamo Taya Valkyrie parlare con John E. Bravo e dire all’ex arbitro che non importa come, ma lei deve vincere il Gauntlet For The Gold. Dopo poco arriva anche Rosemary che gli dice la stessa cosa…Bravo è ovviamente confuso..

TNA WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP OLD SCHOOL RULES MATCH: TOMMY DREAMER VS MOOSE (c)

Subito Moose con un Clothesline seguito da una Shoulder Tackle, Dreamer viene buttato fuori dal ring e prende un coperchio di un bidone dell’immondizia, aspetta che l’avversario sia a portata di tiro e lo colpisce in pieno volto. The Innovator Of Violence continua a colpire con una serie di armi, Moose riesce ad evitare la violenza dell’avversario e lo carica sulla balaustra; la situazione si ribalta con Moose in controllo, porta Dreamer sulla rampa e colpisce con un Suplex. L’ex NFL prende da sotto il ring un bastone da kendo e colpisce lo sfidante prima che l’ex ECW reagisca con una Russian Legsweep; il veterano si porta sulla corda, si lancia contro l’avversario ma subisce un Dropkick. Moose porta sul ring il bidone dell’immondizia e colpisce con un Corner Dropkick usando l’arma, prova poi un Moonsault ma Dreamer ribalta con un Cutter usando il bidone, prende una sedia e la piazza al centro del ring ma un Drop Toe Hold ribalta di nuovo l’azione. Il Campione prende delle altre sedie che piazza al centro del ring, colpisce con un Uranage Slam ed uno Standing Moonsault ma il match continua; Moose va a vuoto con una mossa dalla terza corda e subisce un DDT su una sedia, esce dal ring e prende un sacchetto con delle puntine da disegno. L’ex ROH risponde con un Low Blow, Dreamer viene gettato addosso alle stesse e Moose chiude con la Light Out Spear

VINCITORE ED ANCORA TNA WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPION: MOOSE

Gia Miller è all’esterno dell’Arena e sta aspettando il quarto contendete al World Heavyweight Championship. Arriva però Johnny Swinger che ammette di aver preso la macchina destinata ai Good Brothers (Karl Anderson & Luke Gallows) e dice all’intervistatrice di parcheggiarla

GAUNTLET FOR THE GOLD MATCH PER IL #1 CONTENDER ALL’IMPACT KNOCKOUTS CHAMPIONSHIP:

Si parte con Tasha Steelz e Kylie Rae con la portoricana che prova a controllare l’avversaria con un’Headlock, continua con una Shoulder Tackle ma subisce un’Hurricanrana. La terza contendente è Taya Valkyrie….o almeno sembra; perchè entra John E. Bravo che viene subito eliminato ed il risultato è che la Wera Loca sembra non possa più partecipare. E’ il momento di Kimber Lee che colpisce con un Sidewalk Slam ed un Backbreaker le due avversarie, Kylie Rae subisce un Delayed Suplex ma cade dopo un Pump Kick da parte della Steelz; entra Kiera Hogan che parte con un Superkick e Kimber Lee cade dopo una serie di Forearm Smashes. Entra Susie che va subito ad aiutare la Rae con un Palm Strike, la Steelz blocca una Ragnarrana ma viene eliminata dopo un Superkick della Rae; entra Katie Forbes (un po’ a sorpresa) che fa piazza pulita delle avversarie, entra anche Madison Rayne che subito colpisce con uno Step-Up Enziguiri e manda al tappeto Susie. Discute con la Hogan ma entra Havok che colpisce con un Clothesline la Forbes, con un Big Boot la Lee e con uno Swinging Side Slam la Hogan; Roundhouse Kick su Susie, Chokebomb sulla Rae ma subisce una Sleeper Hold da parte della Hogan. Entra finalmente la vera Taya Valkyrie che fa piazza pulita delle avversarie colpendo anche la Havok con una serie di calci, è il turno di Alisha Edwards che colpisce con un Double Clothesline la Rae e Susie e con un Tornado DDT la Valkyrie, nel frattempo la Forbes è la seconda eliminata e la Rae prova una Gorilla Press Slam sulla moglie di Eddie Edwards ma in realtà la mossa la fa la Havok che poi lancia la bostoniana addosso alla nativa di Chicago. Entra anche Nevaeh ed insieme dominano il match, entra Rosemary che colpisce Susie con una Spear, Susie viene eliminata e nel frattempo suona di nuovo in Arena la musica di Rosemary…ed è di nuovo Bravo; la Wera Loca e la Demon Assassin discutono, l’ex arbitro prova a ristabilire l’ordine tra le due ma ecco arrivare Havok pronta ad eliminarle entrambe ma viene buttata oltre la terza corda proprio dal manager. La Rae butta fuori l’ex arbitro, si scontra con la Rayne e la 5 volte Knockouts Champion viene eliminata, Alisha Edwards e Nevaeh fanno altrettanto, Rosemary elimina la Hogan; rimangono la Valkyrie, Kimber Lee, Rosemary e la Rae che connette un Wheelbarrow Bulldog sulla Lee e la elimina, viene però colpita dal team delle avversarie rimaste subendo anche un Tarantola Lock ma, nel tentativo di eliminare l’ex AEW, la Wera Loca elimina proprio l’ex Decay. E’ quindi la finale del Gauntlet, la canadese subisce un Canadian Destroyer ed un Superkick per la chiusura del match

VINCITRICE: KYLIE RAE

Nel post-match abbiamo la seconda grande sorpresa della serata: Heath (meglio conosciuto come Heath Slater in WWE) fa il suo debutto. Dopo aver parlato della Open Challenge dei The Rascalz (che c’è già stata) dice che per quell’ultimo posto nel World Heavyweight Championship Match c’è lui prima di altri, perchè lui è arrivato e vuole lasciare il marchio. Viene però interrotto da Rohit Raju e l’indiano dice che il nuovo arrivato non avrà nessuna possibilità prima di lui, anche perchè l’ultima volta non è stato un match molto lungo (chiaro riferimento all’ultima apparizione dell’ex Nexus a RAW). Tra i due scoppia uno scontro che Heath porta dalla sua parte sfoderando la Miller’s Crossing

IMPACT X-DIVISION CHAMPIONSHIP MATCH: CHRIS BEY VS WILLIE MACK (c)

Tra i due l’equilibrio è totale ma viene rotto dal Campione con una Lou Thesz Press. Bey subisce un High Knee ed una Neckbreaker dall’apron-ring, continua Mack con un Fallaway Slam ed uno Standing Moonsault; il nuovo arrivato ha una reazione con un Enziguiri Kick ma subisce la stessa mossa, reazione di Bey con una Slingshot Slingblade ed una Swinging Neckbreaker ma nulla da fare. I due si scambiano alcuni colpi, Mack risponde con una Sit-Out Powerbomb ed un Clothesline, continua con uno Spinning Back Elbow Smash, conclude l’azione con una Cannonball ma un improvviso Roll-Up ribalta la situazione; il Campione continua con un Exploder Suplex, lo sfidante guadagna tempo intromettendo l’arbitro e poi rimette in discussione il match con un Dropkick. Bey prova una Sunset Powerbomb ma non basta, improvvisa Stunner da parte di Mack che prova poi la Six-Star Frog Splash ma non riesce a connettere, lo sfidante sfodera una nuova mossa finale, la Art Of Finesse, e chiude il match diventando nuovo X-Division Champion.

VINCITORE E NUOVO X-DIVISION CHAMPION: CHRIS BEY

Nel backstage un gasatissimo Heath incontra il suo vecchio partner Rhino ma la riunione è interrotta da Scott D’Amore che dice che l’ex The Corre non ha un contratto con la compagnia, pertanto lo invita ad uscire dall’Arena. L’ex WWE è ovviamente deluso ma Rhino gli promette che penserà lui a cosa fare, deve solo presentarsi martedì e saprà dirgli

IMPACT WORLD TAG TEAM CHAMPIONSHIP MATCH: SAMI CALLIHAN & KEN SHAMROCK VS THE NORTH (ETHAN PAGE & JOSH ALEXANDER)

Subito Alexander contro Shamrock con il veterano che prova a chiudere anzitempo il match, Callihan si prende il cambio e colpisce con un Jab ed una Stomp. Entra Page che però subisce un DDT dal suo stesso compagno dopo un Pump Kick dell’hacker, All Ego viene isolato e subisce alcune Headbutt da parte dell’ex WWE, rientra Shamrock che colpisce con un DDT e Callihan continua con un Elbow Drop. Alexander interviene e si prende il cambio, Page però subisce un Powerslam e The Walking Weapon uno Straight Punch che lo manda gambe all’aria; i canadesi colpiscono insieme l’ex UFC, riesce però a reagire con un Double Clothesline e da il cambio a Callihan che manda KO gli avversari, Brainbuster su Page ma il conteggio non si chiude. All Ego riesce, con l’aiuto del compagno, a connettere un Dropkick e, dopo il cambio ad Alexander, l’hacker è in difficoltà; i The North isolano l’ex oVe che riesce a liberarsi da una Sleeper Hold con una Inverted Jawbreaker, i due vanno al tappeto dopo un Roundhouse Kick in simultanea ma ecco entrare i rispettivi compagni. Il veterano fa piazza pulita, cambio per Callihan che prova a chiudere ma finisce vittima di una Double Elevated Crucifix Bomb ma il match continua; cambio per Shamrock che applica una Ankle Lock su All Ego, rientra Alexander che usa la stessa mossa su Callihan ma nulla da fare, The Walking Weapon subisce la stessa mossa ma Page fa carambolare Callihan su Shamrock interrompendo la mossa; The World Most Dangerous Team mostra tutte le sue pecche discutendo, riescono a raggrupparsi e mettono KO Alexander prima che Page interrompa di nuovo il conteggio. Callihan mette fuori gioco Page fuori dal ring ma subisce un fortuito Roundhouse Kick da parte di Shamrock, ne approfitta Alexander che si porta sulla terza corda ma viene raggiunto e subisce un Super Belly-To-Belly Superplex; Shamrock si lancia fuori per colpirlo di nuovo ma va a vuoto, di nuovo dentro dove subisce un Double Gotch Style Piledriver che conclude il match

VINCITORI ED ANCORA IMPACT WORLD TAG TEAM CHAMPIONS: THE NORTH (ETHAN PAGE & JOSH ALEXANDER)

Nel post-match, i Campioni dicono che nessuno è come loro: un anno fa dicevano che avrebbe fatto la storia ed eccoli qua, ancora con i Titoli, ancora imbattuti. Nessuno ha un’alchimia migliore…tranne i Motor City Machine Guns che arrivano subito dopo; Shelley si congratula con loro per il traguardo raggiunto ma dice che ora sono arrivati loro e Sabin dice che non devono sempre dire che sono i migliori, qualcun’altro lo dirà per loro…per quanto riguarda la prossima difesa del titolo, non dovranno aspettare molto: questo martedì i due Team si affronteranno con in palio gli Impact Tag Team Championship

Gia Miller è ancora nel backstage e vuol parlare con i Good Brothers (Luke Gallows & Karl Anderson) ma dallo spogliatoio esce Rich Swann, ancora in stampelle. L’ex Cruiserweight Champion dice che è qui per supportare Willie Mack dato il fatto che ha appena perso ma dice anche che sa del World Heavyweight Championship e, quando sarò medicalmente pronto a combattere, vuole un’opportunità al Titolo

IMPACT KNOCKOUTS CHAMPIONSHIP MATCH: DEONNA PURRAZZO VS JORDYNNE GRACE (c)

Dopo settimane di parole e confronti, la Grace parte forte ma l’avversaria esce dal ring e prende tempo. Le due si scambiano prese di sottomissione, la Campionessa colpisce con un paio di Clothesline ed un Exploder Suplex, continua con un Suicide Dive e ributta l’avversaria sul ring; la Purrazzo reagisce con una Stomp sul braccio dell’avversaria e continua ad accanirsi sull’arto. Dopo uno scambio di colpi, la Purrazzo prova a chiudere con la sua Armbar ma la Grace ribalta e prova a colpire con la sua mossa caratteristica, di nuovo la sfidante ribalta la situazione in una Cross Armbreaker ma le corde interrompono la manovra. Reazione della Campionessa con alcuni Shoulder Tackle ed una Senton Bomb, continua con una Sleeper Hold ma la sfidante si libera con un Roll-Up; la Grace applica una Bow & Arrow usando il paletto di sostegno del ring, l’ex ROH continua a focalizzarsi sul braccio danneggiato ma la Campionessa, in un lampo, connette una Grace Driver ma non basta. Triangle Choke da parte della Purrazzo che però subisce un Double R Spinebuster, l’arbitro conta entrambe le contendenti che si rialzano e si colpiscono; serie di Bodyslam da parte della texana, le due si scambiano un German Suplex e la sfidante colpisce con un Pump Kick, continua con la Pendulum ma ancora il match non è finito. La Grace colpisce con un Double Knee e connette la Vader Bomb ma nulla da fare, prova poi una Powerbomb ma la sfidante ribalta l’azione e applica una Double Fujiwara Armbar costringendola a cedere

VINCITRICE E NUOVA IMPACT KNOCKOUTS CHAMPION: DEONNA PURRAZZO

Viene annunciata la data del prossimo Pay-Per-View della federazione, la serata più importante dell’anno: Bound For Glory. La data prefissata è il 24 Ottobre 2020

IMPACT WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP ELIMINATION MATCH: ACE AUSTIN (w/MADMAN FULTON) VS TREY MIGUEL VS EDDIE EDWARDS VS RICH SWANN

Ed ecco un’altra sorpresa: Rich Swann sta benissimo e, come ha anticipato poco fa, è il quarto contendente al World Heavyweight Championship. Ma non è l’unica, perchè il quinto partecipante entra subito dopo ed è Eric Young!!!! Il World Class Maniac si proclama già vincitore, va contro Swann mentre fuori dal ring Austin e Trey continuano la loro guerra personale; Young mette al tappeto Edwards con un Belly-to-Belly Suplex ma subisce un Dropkick da parte di Swann che connette un’Hurricanrana su Trey ma subisce un’Atomic Drop da parte di Edwards. Il bostoniano prova a lanciarsi fuori dal ring ma Fulton lo intercetta e lo schianta sull’apron-ring con un Chokeslam, l’arbitro prende la decisione di cacciarlo dal bordo-ring nonostante le veementi proteste del gigante, The One True Ace lo manda fuori per evitare la squalifica. Swann lo mette al tappeto ma subisce una Jumping Neckbreaker da parte di Young, interviene Edwards che scatena una raffica di Chop all’angolo ma viene messo di nuovo a bada dall’ex Cruiserweight Champion con un Back Kick; il bostoniano usa una Powerbomb su Young usando Swann, Austin interviene ma Swann lo colpisce con una Cutter ma Edwards risponde con una Blue Thunder Bomb, di nuovo Young con un Death Valley Brainbuster ma Trey colpisce con una Double Stomp. Trey va diretto contro Austin e lo colpisce con un’Hurricanrana, interviene di nuovo l’ex SAniTy ma Trey lo manda al tappeto e poi colpisce Austin con una Jumping Neckbreaker; Swann subisce un Pelè Kick da parte della Piccola Canaglia che evita Edwards e colpisce di nuovo Swann con una Canadian Destroyer. Austin e Edwards si scambiano alcuni colpi, ne esce meglio il bostoniano che capitalizza con un Tiger Driver ma la Meteora Attack di Trey evita che Austin venga eliminato, interviene di nuovo Young con uno Spike Piledriver ed il membro dei The Rascalz viene eliminato. L’ex World Champion è scatenato e colpisce tutti gli avversari strangolandoli usando le corde, va contro Swann che subisce una Wheelbarrow Neckbreaker ma il conteggio non si chiude; l’ex WWE va sulla terza corda ma l’avversario ribalta l’azione in un Bulldog, rientra Edwards che colpisce Austin con un Enziguiri Kick, si prepara per una mossa ad alto rischio ma ritorna Swann che viene bloccato da Young che lo usa a volta per scaraventare gli altri due su un tavolo posto a bordo-ring. Young prova a colpire con un Piledriver ma Swann ribalta l’azione in un Roll-Up e lo elimina incredibilmente, il veterano colpisce con un Chop Block sulla gamba infortunata mesi fa e continua a colpire con una sedia, venendo allontanato a fatica da alcuni membri della Security. Un dolorante Swann mette in difficoltà Austin che ne stava approfittando, prova un Backslide ma nulla fare, colpisce con alcune Palm Strike ma viene eliminato dalla The Fold; rimangono Edwards ed Austin, i due si scambiano alcuni colpi ed il giovane prende un vantaggio, scambio di Chop da parte di entrambi ma Austin colpisce con un Back Kick. La The Fold va a vuoto e subisce un Belly-To-Belly Suplex, Boston Knee Party a seguire ma il match continua, riprova Austin a chiudere ma nulla da fare, Edwards colpisce una seconda volta con il Running Knee Strike e chiude poi il match con la Die Hard Flowsion, laureandosi nuovo Impact World Heavyweight Champion!!!!

VINCITORE E NUOVO IMPACT WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPION: EDDIE EDWARDS

Nel post-match, la celebrazione viene interrotta da Madman Fulton che attacca il vincitore. Invita Austin a colpirlo con la The Fold ma ecco arrivare i Good Brothers (Karl Anderson & Luke Gallows) che si incamminano verso il ring, sembrano allinearsi con l’ex X-Division Champion ma Anderson sfodera la Gun Stun, Fulton viene spedito fuori dal ring e gli ex Bullet Club mandano Austin KO con la Magic Killer; possono cominciare i festeggiamenti, fiumi di birra sul ring….ma….non è ancora finita…

Vediamo tre strisce dipinte su uno sfondo nero; una figura incappucciata ha davanti a se la stessa figura vista in video…si gira e….EC3!!!! Ethan Carter III ha in mano un bicchiere di whiskey e lo lancia contro il muro…cosa accadrà? Cosa vuole l’ex World Champion?

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff, ci sono diverse posizioni disponibili, se sei interessato CLICCA QUI

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!



Seguici su Google News

Altre storie
Report NXT 05-08-2020 – WWE