Abadon manda un sinistro messaggio intimidatorio ad Hikaru Shdia
Abadon manda un sinistro messaggio intimidatorio ad Hikaru Shdia

Abadon manda un sinistro messaggio intimidatorio ad Hikaru Shida

Il tweet della Living Dead Girl.

Abadon è tornata nell’ultimo episodio di AEW Dynamite e l’ha fatto candidandosi prepotentemente al ruolo di prima sfidante di Hikaru Shida per l’AEW Women’s Championship. La Living Dead Girl ha pubblicato un messaggio su Twitter indirizzato proprio alla campionessa giapponese.

Abadon ha effettuato il suo ritorno nel corso dell’ultimo episodio di AEW Dynamite. La Living Dead Girl non appariva sugli schermi della All Elite Wrestling da diverso tempo, anche a causa di un brutto infortunio alla gola rimediato durante la registrazione dell’incontro con Tay Conti che l’ha costretta a rimanere ai box per qualche settimana.

Al termine del match tra Hikaru Shida ed Anna Jay, vinto dalla campionessa, Abadon è improvvisamente comparsa sullo stage e, gattonando e sputando uno strano liquido rossastro dalla bocca, ha minacciato ed impaurito la giapponese facendola cadere ed imbrattando la sua cintura.

Il tweet di Abadon

La Living Dead Girl, qualche ora fa, sul suo profilo Twitter ha sottolineato e rimarcato il suo ruolo da prima sfidante per l’AEW Women’s Championship. Abadon, infatti, ha pubblicato una foto con un messaggio ben preciso volto ad evidenziare il fatto che abbia ormai “marcato il territorio” e che la cintura sia il suo principale obiettivo.

Hikaru Shida è stata avvisata e chissà se già a partire dal prossimo episodio di AEW Dynamite vedremo delle novità su questa nuova ed intrigante rivalità. Riuscirà la giapponese a sfuggire dalle paurose minacce dell’avversaria?

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
Eric Bischoff non crede che i Cinematic Match sono il futuro
Eric Bischoff non crede che i Cinematic Match sono il futuro