La AEW adopera una nuova manovra per distanziarsi sempre di più dalla WWE

L’annuncio di ieri dell’accordo tra la All Elite Wrestling e la WarnerMedia TV ha reso particolarmente vivaci i fan di wrestling su internet. TNT è stata la casa di WCW Nitro per sei anni prima della scomparsa definitiva della compagnia nel 2001. Dopo quasi 20 anni, TNT tornerà a trasmettere il prodotto wrestling con la AEW sul suo network. Inoltre, la dichiarazione di accompagnamento ha portato diversi nuovi dettagli sul prodotto della neonata promotion.

A parte il comunicato stampa, AEW TV presenterà, tra le altre cose, “molto più atletismo”, “vere e proprie analisi sportive”, statistiche e “meno dramma da soap opera”. Oltre all’ “aumentare la posta per le partite”, promette anche di dare ai wrestler “la libertà di esplorare i loro personaggi e mettere in risalto le loro capacità atletiche” con promo apparentemente fuori copione e, dunque, maggior controllo creativo.

Cody conferma l’assenza di promo scriptati

Parlando di quanto anticipato ieri da WarnerMedia sull’accordo con la AEW, Cody e Brandi Rhodes hanno dichiarato: “Potreste non vedere nemmeno un promo scriptato. Abbiamo questi grandi collaboratori, oltre a tutti noi che vogliamo fare questo lavoro. Collaborazione? Sì. Mini-gestione? No. Copione? No. Il meglio è quello.”

I promo scriptati in maniera pesante, per anni, sono stati tra le maggiori critiche negative nei confronti della WWE. Nel controllare ciò che dicono i loro personaggi, i critici sostengono, con merito, che la WWE sta ostacolando la loro capacità di essere se stessi e di superarsi. Dichiarando espressamente che questo non sarà un problema in AEW, Cody sta effettivamente e direttamente parlando con chiunque si senta frustrato o privato dei diritti dall’attuale prodotto offerto dalla WWE.
Ci si augura che Cody mantenga tale promessa.