AEW provoca WWE: Britt Baker protagonista del segmento

AEW provoca WWE: Britt Baker protagonista del segmento. La “guerra del mercoledì sera” tra NXT e AEW Dynamite scrive un’altra pagina della sua storia. Questa volta il riflettore va su Britt Baker, lottatrice AEW e compagna del NXT Champion Adam Cole.

Potete trovare questa notizia e tutti i nostri contenuti anche sulla nostra app. SCARICALA QUI!

Durante l’ultima puntata di Dynamite, andata in onda questa notte, la regia ha inquadrato Baker al termine del match tra Nyla Rose e Leva Bates con la successiva interferenza di Shanna. Dopo la Powerbomb di Rose su quest’ultima, abbiamo l’inquadratura incriminata, con una spaventatissima Baker con le mani sul volto. Si nota subito che la reazione è identica a quella mostrata dalla Baker stessa in una fugace inquadratura al termine del Main Event di NXT TakeOver: War Games dello scorso 23 Novembre al quale ha assistito tra il pubblico per supportare il compagno.

In una fase da guerra fredda, la speculazione è quasi immediata e diversi i siti hanno fatto caso a questo riferimento. Alcune fonti propendono per una semplice coincidenza e la WWE tiene una linea moderata. Stando ad alcuni rumors, il regista di TakeOver si è giustificato dicendo di non sapere assolutamente chi fosse la ragazza inquadrata e che l’ha ripresa per la bella presenza e perchè la reazione è stata spontanea. Giustificazione confermata da Triple H durante la sua conferenza stampa avvenuta subito dopo il TakeOver, dicendo che si è preoccupato per lei non appena l’ha riconosciuta e che non avrebbe mai voluto inquadrarla per evitarle dei problemi con i suoi datori di lavoro in AEW. Come possiamo vedere, i riferimenti tra le due compagnie non si sprecano. E ogni occasione potrebbe essere buona per trarne vantaggio da entrambe le parti.

I casi dei coniugi “concorrenti” lasciano ancora molto campo a svariati inconvenienti e situazioni particolari. Sono diverse le coppie separate tra le due federazioni. Per mesi, infatti, la relazione tra Renee Young e Jon Moxley (Dean Ambrose in WWE) ha suscitato un gran parlare sul web e su come i due hanno gestito e stanno gestendo la loro relazione senza creare problemi ai loro datori di lavoro. Britt Baker ha firmato un contratto con la AEW lo scorso Gennaio ed è stata subito inserita tra le wrestler di punta del suo roster. La dirigenza si è mostrata subito molto aperta alla vita privata dei wrestler e, come vedremo tra poco, non hanno vincoli per quel che concerne il presenziare agli eventi delle loro dolci metà sotto contratto in WWE. In un’intervista al Bleacher Report ha spiegato la sua personale posizione a riguardo:

“Ho parlato con i Young Bucks riguardo al presenziare ad uno show concorrente. Amo andare a veder lottare Adam, specialmente nei TakeOver perchè so quanto sono importanti per lui. Gli Young Bucks mi hanno detto semplicemente: ‘Vai pure. Non ti diremmo mai di no’, e Kenny Omega ha pure aggiunto che sarebbe stato peggio se non ci fossi andata.”
Nella stessa intervista, Britt Baker ha anche parlato di come la WWE stia gestendo le relazioni con situazioni simili basandosi sulla propria esperienza in occasione di ALL IN:
 

“Adam non è stato autorizzato a venire. Gli è stato letteralmente imposto dai suoi datori di lavoro. Sarebbe dovuto venire a vedermi in occasione di ‘All In’ l’anno scorso ma ha ricevuto una telefonata che informava Adam che non avrebbe potuto vedermi lottare. Lo ha saputo dopo la prenotazione del volo, quindi è venuto lo stesso a Chicago per supportarmi e starmi vicino ma ha visto lo show col telefono dalla camera d’albergo”

La WWE, chiamata a rispondere a quest’accusa, ha smentito asserendo che non esistono proibizioni di sorta lasciando assoluta libertà ai propri dipendenti.

Se volete far parte della nostra community entrate nel gruppo Telegram mentre per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie seguite il nostro canale Telegram.

Per partecipare alle nostre periodiche chiacchierate entrate a far parte del nostro server Discord.

Altre storie
WWE Draft: le prime voci importanti sui trasferimenti
WWE Draft: le prime voci importanti sui trasferimenti