Bentornati a Between, l’editoriale di TSOW dedicato a valutare quello che accade all’interno della federazione WWE e, soprattutto, ai vari feud che sono attualmente in corso d’opera. Siete qui con Michael “Genocide” Lelli e andiamo ad analizzare i tre brand della WWE alla luce dei recenti eventi.

La caduta dei Tag Team

La situazione dei Tag Team sta seriamente sfuggendo di mano alla WWE, questo si evince dalle ultime puntate dei due brand. A RAW hanno mandato avanti il team composto da Gable e Roode mandano in crollo verticale gli AOP. Ma la cosa più triste è che hanno messo di mezzo Maverick nella sconfitta quando questo è stato, fino ad oggi, il punto di forza degli AOP a livello microfono. Perché questa decisione? Cosa vi hanno fatto di male gli AOP per smetterla subito di pusharli? E se questo vi sembra il baratro, cosa dire della rap battle indetta a Smackdown tra i tag team? Roba anni 80 e riportata in auge da John Cena il quale, almeno all’epoca, interpretava il rapper. Qui no. Abbiamo due tag team che si sfidano, i terzi che giudicano e alla fine rimangono in piedi i The Bar dopo aver jobbato per quasi un mese. Non male, la prossima volta buttate pure tutto quello creato nel cestino, così almeno vi risparmiate la fatica di portarlo in diretta.

Solo tre si salvano

Intanto nel roster femminile abbiamo Bayley e Sasha Banks relegate ancora da incontri mediocri. Questa volta contro Alicia Fox, la quale mi fa domandare ogni volta che cosa ci fa in WWE, e Jinder Mahal a supporto di questa ultima. Scelte totalmente insensate, così tanto insensate che fanno intervenire Apollo Crews dal nulla per pubblicizzare il Mixed Tag Team Challenge che nessuno guarda. Se prima eravamo messi male, qui si sfiora il ridicolo.  Ma per toccare ancora di più l’abisso abbiamo Natalya e la Riott Squad: un feud incentrato sulla pover’anima di Jim Neidhart in cui la Riott Squad cerca di distruggere questa figura e cerca contemporaneamente di far passare Natalya come la povera vittima. Oltre ad essere di pessimo gusto il tutto ha un non so che di grottesco. E speriamo che a TLC la smettano con questo feud inutile e dannoso solo per la figura di un grandissimo wrestler come “The Anvil”.

Passando alle zone titolate abbiamo uno Smackdown in grandissima forma anche grazie a Charlotte che oramai è una Tweener e un’Asuka che è la babyface di punta della federazione. Ottimo anche l’intervento di Becky Lynch che mantiene alta la tensione in vista di TLC andando a bastonare Charlotte in ogni suo punto. La vittoria di serata va ad Asuka ma il feud è oramai ad un punto molto alto e di non ritorno. Mentre a RAW la situazione è paradossale: Ronda Rousey contro Nia Jax e le due si sono scontrate mezza volta lasciando il da farsi alle loro due spalle Ember Moon e Tamina Snuka. Ma che razza di feud prevede che per un mese si scontrino le spalle e le due principali rimangano nelle retrovie e s’incontrino la prima volta solo al PPV? Gestione veramente pessima da parte della WWE del roster femminile di RAW.

Qualcosa di buono si muove

Elias contro Bobby Lashley è ormai diventato un Elias contro Lio Rush e ogni tanto Bobby Lashley. Quest’ultimo sappiamo che è infortunato e dunque ha potuto lavorare poco però, incredibilmente, il feud lavora benissimo anche grazie alla Mic Skill di Lio Rush ed Elias. Ottimi promo, buon lottato e ci si va a prendere un grandissimo push meritato per il chitarrista. Intanto nella mid-card di Smackdown abbiamo un Randy Orton contro Rey Mysterio parte 14 che non solo ha stancato, ma non ha nemmeno molte idee da proporre. Ma far combattere Rey conto avversari freschi per promuoverli non piace alle WWE? E di seguito abbiamo un feud che non esiste ma che viene proposto poco prima di TLC tra Jeff Hardy e Samoa Joe che, di colpo, rimuove Randy Orton dal suo attuale feud e lo spedisce da un’altra parte mentre lui magicamente diventa l’avversario di Jeff. Che amarezza vedere queste discutibili scelte.

Andando nelle zone titolate del maschile ci troviamo un’ottima card per TLC con Seth Rollins e Dean Ambrose che stavolta non combattono ma mantengono l’Hype alto per il loro match. Prosegue il feud tra i due ex Tag Team Partner McIntyre e Ziggler il quale, da buon face, viene massacrato prima del PPV. Devo dire che Drew funziona benissimo da Heel e dunque toglierlo dalla sua posizione è inutile. Spero che questo ragazzo vada presto per la cintura in quanto ha un altissimo potenziale, non solo a livello fisico, per prendersi il titolo. Non pervenuto invece il feud di Smackdown in quanto i due non si sono scontrati.

Ma io mi chiedo, mi domando e dico: ma com’è possibile non far scontrare i vari lottatori impegnati nei feud la settimana prima del PPV? C’è una logica dietro tutto questo? Io, sinceramente, non la trovo e anzi trovo che questo abbia fatto crollare un po’ l’hype verso determinati eventi. Peccato perché alcune costruzioni erano ottime e sono state in parte rovinate da queste ultime puntate.

NXT deve rinnovarsi

Si respira aria di novità ad NXT, aria che porta a dei nuovi feud in vista del prossimo TakeOver. Devo dire che gli Heavy Machinery che aiutano EC3 contro i The Undisputed Era mi sa un po’ di errore in corso d’opera in quanto vorrei che EC3 fosse più libero e solitario, però è effettivamente difficile trovare un avversario per Bobby Fish e compagni. L’unica altra nota positiva è la salita che stanno avendo nella divisione tag dopo l’uscita di scena dei War Raiders per infortunio: speriamo serva a rinnovarla. Infine parliamo della zona alta con Ricochet che indice una open challenge: tutto carino e bello, ma troppo di già visto. Seriamente non hanno nessuno da mandarli contro?

Conclusioni di Between

La situazione è decisamente strana in casa WWE: NXT tira fuori delle novità ma non esprime tutto il suo potenziale, i due brand principali hanno dei feud che non sono stati giocati fino all’ultimo e che hanno abbassato l’hype e infine abbiamo dei campioni inseriti in match senza logica. Vi consiglio di rileggervi le puntate e vi dico che, dopo il PPV, probabilmente ci sarà da piangere.

Ci vediamo tra 7 giorni e v’invito a commentare con il vostro personale giudizio quello che succede in casa WWE!