Bound For Glory 2019 Report | Benvenuti, popolo di The Shield of Wrestling. Alla tastiera Giacomo “Geck” Della Vecchia per raccontarvi nel dettaglio cosa è accaduto nello show più importante di IMPACT! Wrestling

CALL YOUR SHOT GAUNTLET MATCH

Il primo ad entrare è Eddie Edwards, seguito dai Reno Scum (Luster The Legend & Adam Thornstowe) che cominciano a battagliare. Arriva “Cousin” Jake Deaner che aiuta l’ex World Heavyweight Champion fin quando non è il turno di Rohit Raju che entra nella mischia. Entra, a sorpresa, Joey Ryan ed elimina sia l’indiano che Jake facendo leva sui gioielli di famiglia. Jessica Havok è la prossima, mette KO i Reno Scum e Joey Ryan ma deve subito fronteggiare Rosemary. Le donne mandano al tappeto Ryan ma devono vedersela con Madman Fulton che le elimina, stessa sorte per Thornstowe e Ryan. Entra anche Cody Deaner, ma Fulton lo elimina quasi subito; Johnny Swinger, vedendo l’antifona, preferisce rimanere fuori. Entra Jordynne Grace che manda al tappetto Fulton con un German Suplex in collaborazione con Eddie Edwards, il prossimo ad entrare è Swoggle che si trova sotto al ring dove si nascondeva Swinger; quest’ultimo viene poi eliminato da Grace dopo un German Suplex di Swoggle stesso, stessa sorte patita da Kiera Hogan. E’ il turno di Raj Singh mentre Edwards elimina Luster The Legend e va poi contro l’indiano; Tommy Dreamer entra e se la deve vedere subito con Fulton. The Innovator Of Violence subisce anche un Superkick dalla neo-entrata Kylie Rae e viene poi eliminato da Fulton, entra anche Fallah Bahh che va subito contro Fulton quasi eliminandolo. Il gigante subisce anche due Hip Attack, uno da Bahh ed uno da Swoggle, che viene poi eliminato. Sabu entra e manda tutti KO, ma è Mahabali Shera a fare piazza pulita: elimina Kylie Rae, Jordynne Grace, Fallah Bahh e Sabu. Quando Fulton viene eliminato da Edwards, il gigante trascina il bostoniano fuori dal ring e lo colpisce con un Chokeslam. Shera lo riporta sul ring, deve solo schienarlo per vincere ma Edwards sfodera un Boston Knee Party e vince il match.

VINCITORE: EDDIE EDWARDS

Viene annunciato un cambio di stipulazione per il Main Event: Brian Cage ha chiesto ed ottenuto di combattere contro Sami Callihan in un No-Disqualification Match

SINGLES MATCH VALIDO PER L’ IMPACT! KNOCKOUTS CHAMPIONSHIP: TAYA VALKYRIE (C) VS TENILLE DASHWOOD

Taya è scatenata e comincia prima che suoni la campanella, Dashwood non si lascia sorprendere e ribalta lo svantaggio iniziale. In un’infinita serie di botta e risposta, Taya colpisce l’avversaria con un German Suplex, Dashwood usa le corde per connette una Neckbreaker; la Campionessa ha una reazione quasi rabbiosa utilizzando una Backstabber e chiudendo l’australiana in una Full-Nelson Lock, Dashwood si libera con una Tilt-a-Whirl Facebuster ed applica un Armbar; Taya riesce a liberarsi ma Tenille la ferma subito. Dashwood applica la Tarantula Lock ma è costretta a mollare la presa ma riesce comunque a connettere un Crossbody; la Wera Loca riprende il controllo con un Double Knee all’angolo seguito da un Superplex ma la sfidante rovescia la mossa e connette una Sit-Out Powerbomb. Di nuovo la Campionessa all’attacco con una Blue Thunder Bomb seguita da un Package Piledriver sull’apron-ring, che la mette in seria difficoltà . Taya la ributta sul ring, reazione e per due volte subisce un Low Crossbody e lo Spotlight Kick, ma Johnny E. Bravo trascina la Campionessa interferendo nel conteggio. L’arbitro lo allontana dal ring ma l’ex arbitro riesce a lanciare una catena di ferro con la quale Taya prova a colpire la sfidante, non riuscendoci; Dashwood prende la catena e la lancia lontano, prova di nuovo uno Spotlight che però va a vuoto, Taya connette la Road To Valhalla e chiude il match, mantenendo il titolo.

VINCITRICE ED ANCORA KNOCKOUTS CHAMPION: TAYA VALKYRIE

Nel backstage, Rhino e Rob Van Dam sono pronti al match. The Man Beast ce l’ha con Willie Mack riguardo la recente discussione avuta sul ring, ma stasera non farà differenza chi ci sarà sul ring, chiunque sarà subirà la Gore. Interviene RVD che dice che, forse, qualcuno cadrà dopo la Vandaminator

TRIPLE TREATH TAG TEAM MATCH VALIDO PER L’IMPACT! TAG TEAM CHAMPIONSHIP: RHINO & ROB VAN DAM VS WILLIE MACK & RICH SWANN VS THE NORTH (JOSH ALEXANDER & ETHAN PAGE) (c)

Subito aggressivo Mack con un’Hurricanrana su Alexander, entrambi danno il cambio ai rispettivi partner e Page subisce una combinazione micidiale tra 619 ed Enziguiri Kick, seguiti da una Neckbreaker e da uno Splash. Rhino si prende il cambio e va addosso a Page con una Shoulder Tackle, Alexander interviene e Page colpisce il nativo di Detroit con un Big Boot, dando il cambio. Rhino subisce uno Spinebuster ma riesce comunque a dare il cambio a Rob Van Dam che connette subito una Rolling Thunder ed uno Split Legged Moonsault. Swann si prende il cambio e Page interviene da fuori bloccandolo;  Alexander connette una Blue Thunder Bomb, dando poi il cambio a Page che fa volare Swann con un Backbody Drop. La fase successiva vede Swann in balia dei continui cambi dei Campioni, Page entra sul ring, manda tutti fuori e comincia una serie di mosse che mettono in difficoltà Swann. Pare tutto pronto per la mossa finale dei The North ma l’atleta di colore riesce a rovesciare il tutto in un DDT su Page ed una Poisonrana su Alexander, cambio per Mack che distrugge i canadesi con una serie di mosse, tra le quali un Corner Splash, una Cannonball e la combo Samoan Drop seguito da uno Standing Moonsault; cambio per Swann e mossa combinata Flapjack + Bulldog, RVD entra e colpisce Page con uno Spinning Heel Kick. Va sul paletto pronto per la Five-Star Frog Splash ma Alexander lo blocca e permette a Mack all’altro angolo di connettere la Six-Star Frog Splash. Dopo di questo, c’è il caos più totale: Page manda KO Mack con un Superkick, Swann colpisce Page con un’Enziguiri Kick, RVD colpisce Swann con un Missile Dropkick, Alexander colpisce RVD con una Rolling Plunge e Rhino butta fuori dal ring Alexander, che subisce anche uno Standing Dropkick di un redivivo Mack. Non contento, continua la sua azione con un Tope con Hilo che manda KO Rhino, RVD ed Alexander mentre Page scaraventa Swann al tappetto con una Gorilla Press Slam dalla terza corda; l’atleta di colore subisce anche una Shoulder Breaker ed una perfetta Swanton Bomb da parte di Page. Reazione del team di Mack & Swann che si esibiscono in una mossa combinata ma RVD interviene, sembra tutto pronto per la Gore ma, incredibilmente, The Whole F’n Show tradisce il compagno colpendolo con un Superkick e spedendolo fuori dal ring. Nel frattempo, mossa combinata dei The North che chiudono il match, rimanendo campioni.

VINCITORI ED ANCORA CAMPIONI: THE NORTH (ETHAN PAGE & JOSH ALEXANDER)

Ace Austin entra nello spogliatoio femminile con solo un asciugamano a coprirlo, per parlare con Alisha Edwards. La ragazza lo invita ad uscire ma Austin le ricorda la promessa fatta sul party celebratorio della sua vittoria stasera. Alisha dice che non è il caso di parlarne ora, ma lui dice che, quando si rivedranno, sarà X-Division Champion.

SINGLES MATCH: MICHAEL ELGIN VS MARUFUJI

L’equilibrio iniziale viene interrotto da Elgin che, dopo un Exploder Suplex, manda gambe all’aria il giapponese con un Missile Dropkick; Marufuji ha però una reazione e, dopo aver buttato fuori dal ring l’avversario, lo colpisce con un Tope Con Hilo guadagnando poi il controllo con una serie di calci. Scambio duro di colpi tra i due, con il giapponese che connette un Superkick ed il canadese che risponde con un German Suplex, seguendo poi con una Backbreaker ed un Falcon Arrow. I due hanno la pelle dura, nemmeno uno scambio di potentissimi Knee Strike danno il vantaggio ai due, ma Marufuji si esibisce in una Sliced Bread sul duro pavimento. Di nuovo dentro il ring dove Elgin subisce uno Springboard Dropkick, ma riesce comunque con un Dragon Suplex ha ribaltare l’azione. Nel finale, dopo una Sliced Bread di Marufuji, Elgin sfodera una improvvisa Burning Hammer e chiude il match.

VINCITORE: MICHAEL ELGIN

5-WAY LADDER MATCH PER L’IMPACT! X-DIVISION CHAMPIONDHIP: TESSA BLANCHARD VS ACE AUSTIN VS ACEY ROMERO VS DAGA VS JAKE CRIST (c)

L’ultimo partecipante è il neo-acquisto Acey Romero, ma a catturare l’attenzione è Tessa Blanchard che manda al tappeto Jake Crist con un Cutter e con due Suicide Dive consecutivi; al terzo, Crist la intercetta con un Cutter a sua volta ma Austin lo colpisce comunque. Nel ring, Acey-Baby colpisce con un Dropkick Daga che a sua volta plana sugli avversari con un Corckscrew Plancha fuori dal ring; Tessa e Daga si alleano e colpiscono Austin con una combo Backstabber+Codebreaker ma il messicano viene scaraventato fuori dal ring da una Pounce di Romero. Tessa è in grande spolvero, forte del sostegno del pubblico, e riesce a colpire Austin con la Magnum salvo poi venire atterrata da un Samoan Drop di Romero. Daga, Crist e Tessa vengono poi atterrati da una Powerbomb di Romero, si salva solo Austin che viene poi colpito dalla stessa mossa sulla scala. Romero sale la scala ma Crist interviene con un Super Cutter, Daga colpisce Austin con un Death Valley Driver e poi Crist con un Canadian Destroyer su una scala posta tra ring e balaustre. E’ il turno di Austin che connette una Senton Bomb sempre sul Campione, intanto Romero comincia la scalata; Tessa spinge via la scala ed il nuovo arrivato frana sopra un tavolo posto fuori dal ring. La scalata della Blanchard viene però interrotta da Dave Crist e Madman Fulton, la ragazza riesce a neutralizzarli e sale di nuovo sulla scala, faccia a faccia con Jake; la ragazza lo scaraventa via e lui cade di schiena sul un tavolo piazzato da Fulton. A sorpresa, Austin fa un salto arrivando sulla sommità della scala, usa il suo bastone su Tessa e la fa cadere. Indisturbato, prende il Titolo e vince il match.

VINCITORE E NUOVO X-DIVISION CHAMPION: ACE AUSTIN

Nel backstage, Moose viene intervistato prima del suo match contro Ken Shamrock. Alla domanda se è pronto, dice di esserlo sempre stato. Frank Trigg analizza l’allenamento fatto dall’ex NFL. Moose stesso conclude dicendo che proverà al mondo che lui è già una leggenda

SINGLES MATCH: MOOSE (w/FRANK TRIGG) VS KEN SHAMROCK

Match molto fisico fin da subito, con pugni da una parte e dall’altra. Shamrock si esibisce in un Tope Con Hilo ed in uno Slingshot Plancha, mettendo in difficoltà Moose. Trigg interviene più volte bloccando l’ex UFC prima e togliendo un cuscino di protezione poi. Shamrock è in completo controllo, Hurricanrana seguita da un Belly-to-Belly, Moose mette KO l’arbitro e ne approfitta per un Low Blow. Di nuovo l’atleta di colore passa all’attacco, Pump Kick seguito da un tentativo di Moonsault che va completamente a vuoto, subito Ankle Lock di Shamrock ma Moose ribalta l’azione, il 55enne lottatore sbatte la testa contro il tondino all’angolo e Moose chiude il match con la No Jackhammer Needed.

VINCITORE: MOOSE

Viene annunciato il prossimo Pay-per-view, che si chiamerà Hard To Kill ed andrà in onda nel mese di Gennaio.

NO DISQUALIFICATION MATCH VALIDO PER L’IMPACT! WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP: SAMI CALLIHAN VS BRIAN CAGE (c)

Callihan parte subito con un Pump Kick, Cage risponde con le cattive e il leader della oVe gli sputa in faccia. Da qui in poi il match prenderà una piega brutale, con Cage che morde la fronte dello sfidante e poi utilizza degli artigli di metallo per aprirgli la ferita. Cage è un animale scatenato, colpisce Callihan con un Suicide Dive seguito da un Tope Con Hilo, due Back Suplex su un tavolo che si spezza e poi va a prendere una balaustra di metallo che posiziona tra i gradoni e due sedie, in bilico. Sta per colpire Callihan quando lo stesso utilizza una non ortodossa Groin Claw e poi un Piledriver sulla balaustra. Di ritorno sul ring, i due si scambiano duri colpi, calci e pugni, fin quando Callihan non riesce a prevalere dopo un Death Valley Driver ed uno Spike Piledriver; Cage risponde con una F5, riporta la balaustra dentro il ring, sta per lanciarci sopra Callihan che però rovescia con un Low Blow ed una Powerbomb sulla balaustra stessa. Adesso è il momento di Callihan che porta sul ring delle puntine da disegno, le posiziona e utilizza la Cactus Special sulle stesse; incredibilmente, Cage solleva subito la spalla e, infuriato, connette la Drill Claw e chiude il match, mantenendo il Titolo.

VINCITORE ED ANCORA IMPACT! WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPION: BRIAN CAGE

A fine match, Melissa Santos raggiunge il marito sul ring. I due festeggiano la vittoria di Cage con un bacio, sancendo la fine dell’incubo Callihan e facendo calare il sipario su questo evento.