IMPACT! Report 05 05 2020
IMPACT! Report 05 05 2020

IMPACT! Report 05-05-2020

Prima puntata post-Rebellion

Ultimo aggiornamento:

IMPACT! Report 05-05-2020. Popolo di The Shield of Wrestling, benvenuti al report di IMPACT! Alla tastiera, Giacomo “Geck” Della Vecchia

Vediamo un breve riassunto di Rebellion: dopo la sconfitta patita da parte di Kylie Rae, Kiera Hogan si è presa una pausa, piuttosto polemicamente; vediamo anche quanto successo nel Main Event della Night 2 con il match tra Michael Elgin, Hernandez e Moose, con la vittoria dell’ex NFL che portava con se il TNA World Heavyweight Championship; rivediamo anche la vittoria di Willie Mack su Ace Austin che gli è valsa la vittoria dell’X-Division Championship e Ken Shamrock che batte Sami Callihan in un Un-Sanctioned Match.

La sigla viene interrotta dall’ingresso di Sami Callihan. L’hacker dice che, nonostante la sconfitta contro Ken Shamrock, è ancora in piedi…ci vuole molto di più per metterlo KO. Non si considera sconfitto: l’arbitro ha fermato il match, pensando che lui avesse bisogno di aiuto; ma dice di non aver bisogno di nessun aiuto, ecco perchè ha attaccato gli oVe (Jake Crist, Dave Crist & Madman Fulton). Il trio si è intromesso nei suoi affari e lui non glielo ha perdonato. Chiama in Arena Ken Shamrock per confrontarsi e The World’s Most Dangerous Man si complimenta con l’avversario: molti hanno ceduto alla Ankle Lock, The Big Show e The Rock su tutti, ma non lui; possono risolverla in due modi: uscendo fuori e finendo quello che hanno iniziato oppure stringersi reciprocamente la mano in segno di rispetto e andare avanti per l’Impact World Championship. Vengono interrotti da Michael Elgin che ribadisce di essere l’unico in quel ring ad essere seriamente intenzionato a vincere il Titolo, in quanto migliore. I tre hanno un confronto piuttosto acceso, Elgin attacca prima Callihan ma Shamrock lo manda al tappeto con un Judo Throw. Mentre l’ex World Champion sta per colpire con la Cactus Special, il canadese esce dal ring e si ritira.

Chris Bey dice che, in conseguenza della vittoria di settimana scorsa, eserciterà la Title Shot all’X-Division Championship stasera. Willie Mack parla del match di stasera e dichiara che non importa come Bey imposterà il match, lui lo batterà.

TAG TEAM MATCH: OVE (JAKE CRIST & MADMAN FULTON) (w/DAVE CRIST) VS XXXL (ACEY ROMERO & LARRY D)

Dopo una prima fase di studio, Madman Fulton butta a terra Larry D con una Shoulder Tackle. Riprende il controllo il biondo che dà il cambio a Romero ma entra Jake Crist che subisce un Bodyslam; cambi regolari da parte dei giganti ma l’ex X-Division Champion si libera con una Jawbreaker ma un Back Body Drop ristabilisce la situazione. Azione combinata da parte dei giganti ma Jake esce dal ring, Romero lo raggiunge ma viene spinto sui gradoni da Fulton e l’inerzia del match cambia radicalmente; viene isolato il gigante che subisce una Rolling Senton da parte dell’ex SaNiTY che continua con un Headbutt. Si riprende Acey Baby con uno Spinebuster sull’avversario, cambio per i rispettivi partner e Larry colpisce con un Suplex seguito da uno Splash al centro del ring, butta fuori l’avversario e lo raggiunge con un Suicide Dive, di nuovo dentro dove gli ex alleati di Sami Callihan colpiscono il nuovo arrivato con una Doomsday Neckbreaker ma Romero entra e salva il match. Dopo aver messo KO Fulton con una poderosa Pounce, Larry si libera di Dave Crist e poi chiude il match dopo un KO Punch su Jake.

VINCITORI: XXXL (LARRY D & ACEY ROMERO)

Ed eccoci ad un’altra puntata di Locker Room Talk, presentato come al solito da Madison Rayne e Johnny Swinger. L’ospite di questa sera è Havok; la presentatrice incalza l’ospite con alcune domande riguardanti la sconfitta di settimana scorsa contro Rosemary, la mastodontica atleta avverte la Rayne di non tirare troppo la corda se non vuol finire male. Viene poi chiesto se conosce Neveah che è apparsa in Arena durante il suo match, la Locker Room Leader la conosce ma vuol sapere se lei si è fatta un’idea sul perchè fosse lì. Havok non ne ha idea, ma ecco arrivare Kimber Lee che sfida apertamente la Kaisu Queen.

Vediamo un reportage di Cody Deaner in quarantena. A lui sta bene vivere isolato ma è difficile lavarsi bene le mani quando non hai acqua nel camper, pertanto va a rubare dell’acqua al suo “vicino”; sta bene da solo, ma lo vediamo parlare con alcune action-figure; certo è dura senza soldi, pertanto si trova a vendere un po’ di merchandising mentre il proprietario del terreno cerca di scacciarlo.

SINGLES MATCH: JOHNNY SWINGER VS SUICIDE

Swinger parte molto aggressivo, prova ad usare mosse scorrette su schiena e faccia dell’avversario ma con il costume integrale è difficile fare del male. Il protagonista del primo videogioco della TNA è in controllo dell’ex ECW che però lo fa cadere dalla terza corda, continua a colpirlo con alcuni pugni e cerca di approfittarne con una Falling Headbutt che però va a vuoto. Dopo un Back Suplex, Swingman prova a chiudere con la Swinger Neckbreaker ma finisce a terra dopo una serie di colpi e Suicide chiude il match dopo una Swanton Bomb.

VINCITORE: SUICIDE

Ace Austin critica Chris Bey per voler esercitare la sua Title Shot stasera. A differenza sua, il nuovo arrivato non ha battuto nessuno e non merita un match, cosa che lui ha di diritto in quanto ex Campione. Pertanto il match di stasera è ufficialmente un Triple Threat Match.

Josh Matthews intervista Moose dopo la vittoria di settimana scorsa. L’ex NFL dice che settimana scorsa si è presentato con il TNA World Heavyweight Championship perchè negli ultimi mesi ha battuto grandi campioni delle federazione dei fratelli Jarrett come Rhyno, Rob Van Dam e Petey Williams, guadagnandosi il titolo. Il commentatore dice che quel titolo è stato usato solo per lo speciale evento andato in onda qualche settimana fa, ma Moose non è d’accordo in quanto la Campionessa Tessa Blanchard non è fisicamente presente e ciò rende lui l’unico detentore di un World Championship. Parlando proprio della Campionessa, Matthews ci introduce ad un torneo organizzato da Impact per determinare il nuovo #1 Contender al suo titolo: Moose vs Trey Miguel, Sami Callihan vs Michael Elgin, Ken Shamrock vs Rhyno e Madman Fulton vs Hernandez. Lo stesso Moose annuncia di tirarsi fuori dal torneo in quanto considera l’Impact World Championship un titolo di seconda categoria e l’ex commentatore della WWE cerca di far capire che Moose non ha mai vinto quel titolo; per tutta risposta, Moose se ne va polemizzando.

SINGLES MATCH: JOSEPH P. RYAN VS COUSIN JAKE

Rematch di Rebellion tra i due con Ryan che si rifiuta di combattere, forte della sua recente vittoria. Dopo alcune schermaglie verbali, Jake colpisce con una serie di colpi l’avversario prima che l’avversario provi una timida reazione subito sedata. Ryan si prende una pausa uscendo dal ring, il membro dei Deaners prova a riportarlo sul ring ma l’avversario usa le corde per danneggiargli il braccio sinistro ma viene comunque colpito più volte da alcuni Clothesline. Jake continua a colpire con una Chokebomb, lo scontro si sposta fuori dal ring dove il membro dei Cancel Culture stampa l’avversario sul paletto di sostegno del ring, di nuovo dentro dove colpisce con una Russian Legsweep ed un Bodyslam. Reazione di Cousin Jake con un Michinoku Driver, continua con alcuni Lariat ma il match continua; Ryan si riprende con un Superkick ma Jake sopravvive, si riprende con un Suplex e prova a caricare l’ex spogliarellista che però mette di mezzo l’arbitro facendolo distrarre, Eye Poke sull’avversario e Ryan chiude poi il match dopo un Roll-Up tenendo i pantaloni dell’avversario.

VINCITORE: JOSEPH P. RYAN

Vediamo un breve video di Kiera Hogan che si racconta. Dopo 5 anni in questo business si considera una delle migliori dicendo anche di aver seguito i migliori che l’hanno spronata a migliorarsi.

Dalla Don Kolov Arena (dove andò in onda il Throwback Throwdown del Giorno Del Ringraziamento) in Canada, vediamo in una vuota Arena l’arrivo degli Impact Tag Team Champions The North (Ethan Page & Josh Alexander). Dopo aver bullizzato dei pupazzi che dovevano rappresentare i fan, Page prende il microfono e dice che, al contrario dei loro colleghi, non sono qui in vacanza ma vogliono mettere in palio i Titoli contro il miglior Team del Canada. Fa poi al partner alcune domande: cosa volesse fare più di ogni altra cosa, combattere; cosa vuol infliggere agli avversari, dolore; chiede qual’è il match che sogna da più tempo, un match contro Kurt Angle. Al sentire il nome dell’ex Oro Olimpico ad Atlanta nel 1996 , All Ego lo riporta all’ordine e introduce gli avversari: The Creeps. I due, assolutamente inadatti a qualsiasi tipo di attività fisica, vengono largamente disintegrati dai Campioni, con Page che finge anche la fatica di averli battuti mentre Alexander continua a chiedersi se non sia effettivamente uno scherzo.

Rosemary è nel solito bar e si sta interrogando riguardo la sua vittoria di settimana scorsa. Riguardo ai piani futuri, non ne ha idea e consulta le carte. La Demon Assassin, non venendo a capo di nulla, riceve l’illuminazione dal padre che le fa vedere alcune carte.

Rohit Raju parla del Torneo per determinare il #1 Contender al World Heavyweight Championship. Dato che Moose si è tirato fuori, l’indiano chiede di entrare in quanto il primo della Desi Hit Squad a debuttare ed è l’ultimo ad essere rimasto. Dopo 3 anni ad Impact, chiede di avere questa opportunità e pertanto settimana prossima salirà sul ring per affrontare Trey Miguel nel primo turno; inoltre, Hernandez andrà contro Madman Fulton e vedremo Havok affrontare la nuova arrivata Kimber Lee e, nel Main Event, Moose andrà contro Suicide.

TRIPLE TREATH MATCH VALIDO PER L’X-DIVISION CHAMPIONSHIP: CHRIS BEY VS ACE AUSTIN VS WILLIE MACK (c)

Prima dell’inizio del match, Austin prende dall’arbitro la cintura e prova a colpire il neo-campione che si scansa all’ultimo secondo e manda entrambi gli avversari a terra. Dopo aver colpito Bey con un’Hurricanrana, colpisce entrambi con una Double Clothesline continuando con un Double Samoan Drop ed uno Standing Moonsault. I due contendenti sono all’esterno del ring, sembrano trovare un accordo ma The One True Ace lancia il nuovo avversario contro il paletto e rientra sul ring, dove subisce alcuni colpi prima di chiudere il Campione in una Arm Lock. Bey tira fuori dal ring l’ex X-Division Champion, rientra sul ring e prova a colpire ma subisce un European Uppercut; reagisce di nuovo Bey con una Pop-Up Hurricanrana, si prepara di nuovo a volare ma Austin si riprende, lo trascina fuori. I due non si accorgono di Willie Mack che colpisce con una Tope Con Hilo travolgendoli; di nuovo dentro dove Chocolate Thunder chiude Austin all’angolo con alcune Chop ma subisce un Missile Dropkick da parte di Bey che si concentra poi su Austin. L’ex X-Division Champion connette uno Snap Suplex, risponde Bey con un Back Kick ed un Side Suplex; Mack prova a rientrare ma subisce un Forearm Smash, ne approfitta Austin per uno School Boy Pin ma non riesce a chiudere, colpisce il campione con un Dropkick e continua la sua azione su Bey con un Diving Legdrop ma il match continua. I due vanno a terra simultaneamente dopo due Roundhouse Kick, rientra Mack sul ring ed i tre vanno uno contro l’altro; Austin prova a mettere il turbo ma il Campione si riprende, colpisce con alcuni Corner Splash, continua con una Cannonball sull’atleta che ha battuto due settimane fa per il titolo ed un Exploder Suplex sull’altro contendente. L’ex Lucha Underground però perde tempo, Austin lo raggiunge sulla terza corda e prova a colpirlo con una Codebreaker ma il campione resiste, arriva Bey che lo afferra e lo scaraventa a terra con un German Suplex a mezz’aria; i due rimasti in piedi di affrontano, Mack colpisce con la Stunner ma l’ex Campione si fionda sulla terza corda e lo scaraventa sull’altro avversario con una Hurricanrana, connette la The Fold ma di nuovo Bey interviene ed evita il peggio. I due si scambiano colpi, altra mossa finale di Austin su Bey ma stavolta interviene Mack; frustrato, il giovane atleta prende il neo-Campione e lo porta sulla terza corda, quest’ultimo però resiste e, con The Ultimate Finesser fuori, schiena The One True Ace dopo la Six Star Frog Splash per la vittoria, mantenendo il titolo.

VINCITORE ED ANCORA X-DIVISION CHAMPION: WILLIE MACK



Seguici su Google News

Altre storie
Risultati RAW 25-05-2020
Risultati RAW 25-05-2020