Hard To Kill Risultati
Hard To Kill Risultati

IMPACT! Wrestling Hard To Kill Report

IMPACT! Wrestling Hard To Kill Report | Benvenuti, popolo di The Shield of Wrestling. Alla tastiera Giacomo “Geck” Della Vecchia per raccontarvi cosa è accaduto nel primo PPV del 2020 di IMPACT! Wrestling

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Vediamo subito una parte del reportage andato in onda Martedì scorso sulla rivalità tra Sami Callihan e Tessa Blanchard. Ad un tratto, Callihan interrompe il video ribadendo quanto detto giorni fa: stasera vincerà di nuovo e distruggerà il cranio della sfidante.

SINGLES MATCH: KEN SHAMROCK VS MADMAN FULTON (w/ JAKE & DAVE CRIST)

Shamrock parte forte con un Roundhouse Kick, il mastodontico avversario risponde con un Double-Leg Takedown e prova una Cross Arm Breaker. Da terra, il veterano blocca Fulton con una Knee Lock ma lo stesso riesce a liberarsi, si lancia poi contro Fulton con un Suicide Dive, viene bloccato ma riesce comunque a colpire con una Release German Suplex. Entrambi sono fuori dal ring, interviene prima Jake Crist che viene messo KO da un pugno, è poi il turno di Dave Crist che viene messo KO anche lui. Fulton approfitta della distrazione per colpire con una Powerslam ma si distrae a sua volta quando l’arbitro espelle i fratelli Crist per intromissione. Il gigante si focalizza sul braccio destro dell’avversario e lo colpisce con una Chokeslam, Shamrock riesce a bloccare in una Kimura Lock, Fulton si libera ma subisce un infortunio alla spalla sinistra. Shamrock si rifiuta di combattere ma Fulton non vuole mollare, connette una Powerbomb usando un solo braccio ma Shamrock lo blocca in un Armlock facendolo cedere.

VINCITORE: KEN SHAMROCK

Abbiamo una news: in seguito all’evento evento trasmesso su Impact + questo venerdì, Rich Swann si è infortunato; pertanto il match valido per gli IMPACT! Tag Team Championship è fortemente a rischio.

SINGLES MATCH VALIDO PER L’X-DIVISION CHAMPIONSHIP: TREY MIGUEL VS ACE AUSTIN (c)

Lo sfidante parte forte con una Spear seguita da dei Mounted Punches sulla testa, da uno Spinebuster e da una Neckbreaker. Continua Trey con uno Knee Strike seguito da un Feint Kick per finire con un Moonsault fuori dal ring. Il campione riprende il controllo con un Tiger Dive seguito da un Suplex fuori dal ring e lancia Trey sulle balaustre, lo colpisce con delle Chop di fronte alla sua mamma e lo rispedisce sul ring. Trey prova un Pelè Kick che però va a vuoto e subisce un Superkick, continua il campione con due Back Suplex Slam, lo sfidante evita il terzo provando a colpire con un Double Stomp che però non va a segno, subendo una Chop Block. Combinazione Wheel Kick e Bangarama da parte di Austin ma Trey resiste, lo blocca in una Single Leg Boston Krab ma Trey si libera e colpisce con un Dropkick seguito da una Clothesline, colpisce con un Reverse Suplex Cutter e blocca poi l’avversario in una Headlock. Austin si libera e colpisce con un Flying Forearm, Trey reagisce con una Flatliner e contrasta Austin con un Disaster Kick, posiziona l’avversario sulla terza corda per prepararsi ad un Superplex, Trey sfugge dalla morsa e colpisce con una combinazione Cheeky Nandos e 619 che lo fa uscire dal ring. Il campione si riprende, sfodera una One Leg Hurricanrana che posiziona Trey al centro del ring, Fold improvvisa e vittoria di Ace Austin.

VINCITORE ED ANCORA IMPACT! X-DIVISION CHAMPION: ACE AUSTIN

Nel post-match, Ace Austin continua a corteggiare la mamma di Trey. Il ragazzo, che era rientrato nel backstage, attacca Austin e la rissa viene sedata dagli arbitri e dai Reno Scum (Adam Thornstowe & Luster The Legend).
Nel backstage viene intervistata ODB. Il suo 2019 è stato un anno duro ma ha una bella notizia: a partire dalla primavera il suo food truck sarà di nuovo in strada. Il suo 2020, però, partirà ancora meglio dato il fatto che stasera diventerà per la 5° volta Knockouts Champion.

TRIPLE TREATH MATCH VALIDO PER IL KNOCKOUTS CHAMPIONSHIP: JORDYNNE GRACE VS ODB VS TAYA VALKYRIE (w/JOHN E. BRAVO) (c)

Subito ODB e Taya a muso duro, la veterana si scatena contro la Campionessa con un Corner Splash seguito da un Bulldog, da un Knee Strike che la fa uscire dal ring dove la colpisce con una Fallaway Slam. Di nuovo sul ring dove ODB si scatena contro Grace con uno Shoulder Tackle, colpendo di nuovo Taya e mandando entrambe al tappeto. Grace colpisce Taya con una Powerslam mentre ODB colpisce con una Tope Con Hilo. La veterana colpisce la Grace con un Fallaway Slam fuori dal ring, rientra e si scaglia contro Taya che la mette al tappeto con un Flapjack, controllando l’avversaria e colpendola con un Meteora Attack. Dopo averla chiusa in una STF, la Grace rientra sul ring ed interviene, scambio di colpi tra Taya e Grace con la texana che solleva la canadese, ODB si trova sul paletto e colpisce con un Bulldog facendo cadere entrambe le avversarie. Jordynne Grace si rialza e comincia a colpire Taya con una Powerslam seguito da una Spinebuster, continua poi con una German Suplex ma ODB interviene di nuovo e blocca la Knockouts Champion in una Ankle Lock mentre la Grace blocca la veterana in una Sleeper Hold. Taya riesce a liberarsi e colpisce la Grace con un Pop-Up Knee Strike, va per lo schienamento ma ODB evita la fine del match. ODB e Grace si scambiano colpi, Grace colpisce con una Senton Bomb ma Taya interviene evitando il peggio; ODB intercetta Taya e la colpisce con la DA BAM, Grace evita la sconfitta e prova a sua volta lo schienamento che però non arriva a compimento, colpisce ODB con la Grace Driver ma Bravo distrae la texana e la trattiene, permettendo a Taya di chiudere il match.

VINCITRICE ED ANCORA IMPACT! KNOCOUTS CHAMPION: TAYA VALKYRIE

Nel backtage viene intervistato Rob Van Dam in compagnia della fidanzata Katie Forbes. La Forbes strappa letteralmente il microfono dall’intervistatrice e chiede al fidanzato cosa farà dopo la vittoria contro Brian Cage. RVD dice che si darà da fare anche dopo e, lì vicino, passa Daga; l’ex ECW chiede al giovane messicano se vuole un autografo, Daga non capisce cosa voglia Rob Van Dam e si allontana.

SINGLES MATCH: ROB VAN DAM (w/ KATIE FORBES) VS BRIAN CAGE

Prima dell’inizio del match, la ragazza di Katie Forbes trattiene Cage a bordo ring e aiuta Van Dam a colpire con uno Spinning Leg Drop sulla balaustra. RVD si concentra sulla spalla colpendola usando i paletti di sostegno, continua con un Flying Knee Strike ma Cage reagisce con un Knee Strike ed un Dropkick. Katie Forbes lancia una sedia sul ring, Cage la intercetta e la solleva proprio mentre RVD lo colpisce con un Back Kick proprio usando la sedia. Cage è a terra, Forbes piazza la sedia vicino alla faccia di Cage e permette a RVD di colpire con la Vanterminator, va per lo schienamento ma l’arbitro lo blocca subito: il match non è mai cominciato. In quel momento arriva Daga che vuol salvare Cage, RVD lo attacca e l’arbitro fa suonare la campana: il match diventa quindi ROB VAN DAM VS DAGA. L’ex ECW parte con uno Spinning Heel Kick all’angolo, prova una Monkey Flip ma subisce con Dropkick di Daga che continua poi con una combinazione Low Kick + Mid Kick + Superkick + Dropkick che fa uscire dal ring RVD. L’esperienza ripaga RVD che prova la vittoria con un Bodyscissors, Daga esce dallo schienamento e colpisce con una Gutbuster seguita da una Suplex; tutto pronto per la mossa finale del messicano che però viene distratto da Katie Forbes e permette ad RVD di connettere uno Spinning Heel Kick seguito da una Spinning Legdrop. Dopo la 5 Star Frog Splash, RVD chiude il match.

VINCITORE: ROB VAN DAM (w/KATIE FORBES)

Nel post-match, Rob Van Dam, Katie Forbes e la ragazza di quest’ultima festeggiano al centro del ring.
L’intervistatrice si trova fuori dalla porta dello spogliatoio degli oVe e vorrebbe intervistare Sami Callihan ma si sentono delle urla dallo spogliatotio. Esce Jake Crist che nega l’intervista a Callihan, dicendo che quest’ultimo sta bene.

SINGLES MATCH CON IL CALL YOUR SHOT TROPHY IN PALIO: MICHAEL ELGIN VS EDDIE EDWARDS

Scambio di colpi tra i due, Edwards colpisce con un Atomic Drop ed un Suicide Dive. Entrambi fuori dal ring dove si scambiano Chop, Elgin colpisce con un Forearm e toglie il materasso di protezione dal bordo ring colpendo poi l’avversario con un Superkick. Edwards colpisce poi con un Big Boot ma subisce un Flying Forearm, il canadese continua con una Neckbreaker facendo impattare la schiena di Edwards sul duro cemento. Di nuovo dentro il ring con una Reverse Jawbreaker su Edwards, continua con una Fisherman Neckbreaker e di nuovo Elgin controlla il match. Il canadese blocca l’avversario in una Headlock, Edwards si libera e colpisce con un Headbutt ma subisce poi un Enzuigiri Kick; prova poi un Suplex che viene poi rovesciato ed entrambi escono dal ring. Elgin parte all’attacco ma subisce una Belly-To-Belly Suplex, Edwards continua con una Tope Con Hilo, un Enzuigiri Kick ed una Backpack Stunner ma non basta. Elgin prova una German Suplex che però non va a segno, Edwards risponde con una Blue Thunder Bomb ma di nuovo Elgin non crolla. Entrambi sono esausti, Elgin colpisce con una Spinebuster seguito da alcune Corner Clotheslines, Edwards risponde con una Rolling German Suplex ma subisce un Elbow Smash sulla nuca. I due si esibiscono in una prova di forza e resistenza con una serie di Clotheslines, Edwards manda KO l’avversario con un Lariat e colpisce poi con una Tiger Bomb, ma di nuovo non è abbastanza. Il bostoniano prova la Boston Knee Party, Elgin lo blocca per un istante ma subisce un’Hurricanrana seguita da un Pump Kick, risposta con un Superkick da parte di Elgin. Entrambi, sempre più esausti, si portano sulla terza corda, Super German Supex di Elgin alla quale segue un poderoso Lariat, blocca l’avversario e lo colpisce con la Splash Mambo, ma di nuovo Edwards resiste. Edwards blocca poi l’avverario in una Leglock, Elgin si libera e blocca a sua volta l’avversario in una Crossface ma anche Edwards si libera, Elgin si prepara per la Buckle Bomb che va a segno ma la successiva Elgin Bomb viene rovesciata in un Sunset Flip che, incredibilmente, chiude il match.

VINCITORE E ANCORA DETENTORE DEL CALL YOUR SHOT TROPHY : EDDIE EDWARDS

Nel backstage, Rhino è carico per il match contro Moose. Dimostrerà al suo avversario che la Gore è superiore.

NO DISQUALIFICATION MATCH: MOOSE VS RHINO

Dopo un primo scambio di colpi, Moose sfodera immediatamente la No Jackhammer Needed ma Rhino scivola fuori dal ring. Moose lo raggiunge, prende una sedia e la usa contro l’avversario ed entrambi si spostano sulla rampa, Moose prova un Suplex ma subisce un Backbody Drop. Stavolta è Rhino ad usare la sedia ma l’avversario lo lancia contro il paletto di sostegno, fermando subito l’offensiva. Moose prende un tavolo, trasporta Rhino sull’apron-ring pronto per lanciarlo contro il tavolo ma The Man Beast si libera dalla morsa ed è lui stesso a schiantare Moose sul tavolo con una Powerbomb. Rhino prende da sotto il ring alcune sedie e due coperchi dei bidoni dell’immondizia, rientra sul ring ma Moose si riprende, lo colpisce con un coperchio e poi, imitando “Macho Man” Randy Savage (di cui stasera “prende” l’attire), lo colpisce con un Flying Elbowdrop, ma non basta a far capitolare Rhino. Dopo aver messo un coperchio sopra Rhino, si prepara di nuovo per la mossa fatta poco prima ma l’ex ECW si rialza, blocca l’offensiva e lo colpisce con un Superplex facendolo cadere sopra le sedie al centro del ring. Rhino è in completo controllo, prende un tavolo e lo piazza all’angolo, Moose si riprende e colpisce con un Big Boot ed un Running Dropkick, Rhino reagisce e lo manda KO con una Clothesline; tutto pronto per la Gore sul tavolo ma, al momento dell’impatto, Moose tira a se l’arbitro che quindi ha la peggio. Arriva un secondo arbitro per il conteggio ma ormai Moose si è ripreso, colpisce con un Low Blow l’avversario e chiude poi il match con la No Jackhammer Needed.

VINCITORE: MOOSE

Nel backstage, vediamo Rich Swann parlare con il medico che non vuole dargli l’ok per poter lottare stasera. L’ex Cruiserweight Champion vuole comunque uscire in Arena per supportare Willie Mack, ma l’arbitro di nuovo nega il consenso; è lo stesso Mack a dire al suo partner di stare tranquillo e di pensare a se stesso mentre lui andrà fuori e penserà al Team.

HANDICAP MATCH VALIDO PER L’IMPACT! TAG TEAM CHAMPIONSHIP: WILLIE MACK VS THE NORTH (ETHAN PAGE & JOSH ALEXANDER) (c)

I Campioni scherniscono lo sfidante dandosi cambi regolari e poi partono all’attacco in coppia colpendo Mack che riesce a rovesciare l’azione con un Double Lariat, si concentra poi su Alexander che subisce uno Swinging Bodyslam, un Knee Drop ed un Enzuigiri Kick. Page riesce a distrarre l’avversario e ciò favorisce il compagno che colpisce con un Forearm sulla nuca, cambio per Page che colpisce con uno Shoulder Tackle. Cambio di nuovo per Alexander che connette una Suplex dopo che il compagno era riuscito a rovesciare l’azione avversaria, continua poi con un’Headlock ma Mack si libera e colpisce Page, continuando poi con una DDT ed una Clothesline su Alexander. Mack è un fiume in piena e colpisce entrambi gli avversari, classica combinazione Samoan Drop ma il successivo Standing Moonsault non va a segno grazie all’intervento di Page, di nuovo i The North provano una mossa di coppia ma Mack è più rapido e butta fuori dal ring Page, continua su Alexander con un Pump Kick seguito da una Northern Light Suplex ma ancora non basta. Alexander reagisce con una Death Valley Driver all’angolo, dà il cambio a Page ed entrambi colpiscono con un’Elevated Powerbomb seguita da una Double Neutralizer, ma Mack resiste. Disperati, mettono Mack sulla terza corda pronti per un Double Superplex ma Mack reagisce con un Headbutt su Page, lo stesso si adagia sulle spalle di Alexander e di nuovo Mack sfrutta l’innaturale torre per un Super Canadian Destroyer che fa uscire dal ring Page. Dopo la 6 Star Frog Splash, però, il conteggio si interrompe in quanto Page tira letteralmente via l’arbitro e chiede che lui ed Alexander vengano squalificati, l’arbitro non concede questo privilegio, Page rientra sul ring e subisce una Stunner. Anche Alexander sta per subire la stessa mossa ma, dopo una serie combinata di colpi, aiuta Page a connettere la loro mossa finale ed ottiene la vittoria.

VINCITORI ED ANCORA IMPACT! TAG TEAM CHAMPION: THE NORTH (ETHAN PAGE & JOSH ALEXANDER)

Viene annunciato il prossimo Pay-Per-View della federazione: IMPACT! Rebellion, ad Aprile a New York.
Riguardiamo il video della rivalità tra Tessa Blanchard e Sami Callihan. Stasera, in un modo o nell’altro, si scriverà la storia del wrestling.

SINGLES MATCH VALIDO PER L’IMPACT WORLD CHAMPIONSHIP: TESSA BLANCHARD VS SAMI CALLIHAN (c)

Tra i due è subito guerra con il Cactus Special di Callihan alla quale Tessa risponde con la Magnum. Si continua con un Tilt-A-Whirl Headscissor di Tessa alla quale segue un Dropkick ed una serie di Suicide Dives; dopo 2 voli, Tessa viene bloccata ma riesce comunque a colpire con un’Hurricanrana ed una Sommersault Senton. Ma lì dove non c’è il ring è Callihan a riprendere il controllo lanciandola contro le balaustre e facendole impattare il ginocchio destro; continua poi la demolizione dell’arto usando il paletto, una volta rientrato sul ring chiude l’avversaria in un’Indian Deathlock. Tessa resiste, i due si scambiano dei Forearm Smashes ma Callihan inferisce sul ginocchio con una Shin Breaker. Tessa è dolorante, prova una reazione ma al Campione basta un solo colpo per riprendere il controllo. Fuori dal ring Callihan si prepara per una Powerbomb sul tavolo, reazione della sfidante con un Superkick, prova poi una Senton ma Callihan la blocca e la lancia contro il tavolo. L’arbitro comincia il conteggio, arrivata al 9 Tessa rientra e Callihan le infila i pollici negli occhi nel tentativo di farle perdere l’equilibrio, la ragazza risponde con la solita scorrettezza e continua poi con un Big Boot ed una seconda Magnum, ma entrambi finiscono fuori dal ring. Di nuovo conteggio dell’arbitro e di nuovo Tessa rientra al 9, Callihan è visibilmente frustrato ed i due si scambiano rispettivamente Forearm Smashes e Chops. Tessa, visibilmente dolorante, schianta al tappeto il Campione con un Samoan Drop alla quale segue il terzo Magnum del match, ma Callihan non molla. Tessa comincia a mostrare i primi segni di frustrazione, parte all’attacco ma Callihan evita e la colpisce con una Shoulder Breaker, ma di nuovo il match non è finito. I due si scambiano colpi, Callihan connette una German Suplex ma Tessa si rialza subito e colpisce con un Cutter. The Draw decide di farla finita e colpisce con una Sit-Out Powerbomb, lo schienamento non ha successo e pertanto chiude Tessa in una Crowebar prima ed una STF dopo, sempre mettendo pressione sulla gamba dolorante. La ragazza, però, tocca le corde e si libera, Callihan prende i Titolo con l’intenzione di colpirla ma l’arbitro glielo toglie di mano e, distraendosi, non si accorge che lo stesso leader degli oVe prende dalla tasca un tirapugni. Tessa, sempre approfittando della distrazione dell’arbitro, colpisce con un Low Blow ed una Magnum dopo, ma ancora Callihan non demorde e la ragazza lo chiude in una Crossface. Il Campione si rialza, colpisce con una Cactus Special ma niente da fare, altro tentativo di Piledriver che viene però ribaltato in un Jacknife Pin che viene neutralizzato; ennesima mossa disperata di Callihan con un Pump Kick, Tessa colpisce con 2 Canadian Destroyer e poi, nel finale, connette la Buzzsaw DDT che chiude definitivamente il match. Tessa Blanchard è la prima donna a vincere un Titolo riservato agli uomini.

VINCITRICE E NUOVO IMPACT! WORLD CHAMPION: TESSA BLANCHARD

Lo show si conclude con Tessa Blanchard in lacrime che festeggia con il pubblico.

Per rimanere informati sul mondo del wrestling, continuate a seguirci sul nostro sito e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordTwitter e Twitch.

Se volete far parte della nostra community, entrate nel gruppo Telegram.

Altre storie
NXT Report 19-02-2020
NXT Report 19-02-2020