IWOTW Focus: Lucky Kid
IWOTW Focus: Lucky Kid

IWOTW Focus: Lucky Kid

IWOTW cambia formato momentaneamente, divenendo un momento per parlare di alcuni lottatori indipendenti

IWOTW Focus: Lucky Kid. IWOTW cambia formato momentaneamente, divenendo un momento per parlare di alcuni lottatori indipendenti

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Metehan Kocabasoglu, lottatore tedesco di origini turche, muove i suoi primi passi proprio in Germania, uno dei paesi più attivi e vivaci per il pro wrestling in tutta Europa. La German Wrestling Federation (GWF) ne segue i primi passi e continuerà ad essere una costante per tutta la sua carriera, portandolo ad associarsi a numerosi altri lottatori che poi molto daranno al wrestling europeo (tra i quali Tarkan Aslan, sul quale torneremo dopo).

Lo stile di Lucky Kid (nome che adotterà da subito, insieme ad un altro) è squisitamente europeo, in tutta la sua tecnica e spietatezza. Dopo il debutto nel 2009 e la vittoria dell’Amateur Berlin Championship a cavallo tra 2011 e 2012, si dedica principalmente alla categoria di coppia. Adottando talvolta lo pseudonimo di Hakan Aslan, forma insieme all’amico il tag team Die Jungen Löwen (Young Lions, ovvero “giovani leoni”, che va ad intendere sia la giovane età dei due che l’associazione all’animale).

Il talento del ragazzo però si manifesta più del suo comunque abile compagno e se ne accorgono anche in Giappone (tra i quali un certo TAKA Michinoku, per capirci) ed in Gran Bretagna, dove da subito la DEFIANT gli da alcuni spazi. Oltre la GWF e la YAWARA che gli danno dei titoli, anche la grandissima wXw decide di lanciarlo definitivamente in singolo senza rompere il legame con Aslan. È già passato un anno dalla sua vittoria del 16 Gold Carat su WALTER e la vittoria all’anniversario contro Kassius Ohno, ma la consacrazione è mancata. Lucky Kid sarà ancora un nome caldo?

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
Top 5 Campionesse Femminili di SmackDown
Top 5 Campionesse Femminili di SmackDown