John Cena non era favorevole all'arrivo di Aj Styles in WWE
John Cena non era favorevole all'arrivo di Aj Styles in WWE

John Cena non era favorevole all’arrivo di AJ Styles in WWE

John Cena era insoddisfatto nel momento della firma di AJ Styles.

John Cena non era favorevole all’arrivo di Aj Styles in WWE. Il leader della Cenation non era a favore della firma del Phenomenal One con la compagnia di Stamford come riportato da Arn Anderson nel suo podcast.

Quando alla Royal Rumble 2016 AJ Styles fece il suo debutto per la federazione dei McMahon il palazzetto che ospitava il PPV esplose in un boato assordante con tutti i fan presenti estasiati alla vista dell’ex leader del Bullet Club. Le gesta del Phenomenal in WWE ormai sono cosa ben nota, ma non tutti al tempo del suo debutto sembrarono contenti della firma.

Le dichiarazioni di Anderson

Uno che non riteneva fondamentale la firma di AJ Styles era proprio John Cena come è stato detto da Arn Anderson durante un recente episodio del suo podcast ARN Podcast. L’Hall of Famer WWE ha affermato che il sedici volte campione del mondo era contrario alla firma di superstar provenienti dalla TNA come Bobby Roode, James Storm e lo stesso Aj Styles, perché la federazione con base a Stamford aveva già NXT per costruire le stelle del domani e non aveva bisogno di mettere sotto contratto veterani provenienti da altre promotion.

“No, non sono rimasto sorpreso quando hanno messo sotto contratto AJ Styles. Sono stato piacevolmente sorpreso e ho spinto perché ciò accadesse. Era un momento in cui la TNA stava andando bene. La guardavo seduto con Cena un pomeriggio e ho detto “Sarebbe veramente un buon rinforzo per la compagnia se riuscissimo a mettere sotto contratto Bobby Roode, Aj Styles e The Cowboy James Storm. Se prendiamo quei tre ragazzi avresti nuovi avversari” John mi guardò e disse “Abbiamo NXT, creiamo le nostre stelle.””

Mentalità McMahon

Arn Anderson ha aggiunto che secondo lui, John Cena stava semplicemente riportando l’idea che Vince McMahon aveva in testa.

“Sono sicuro che stava parlando con la mentalità di Vince mentre mi diceva quelle cose, ma sapevo cosa potevano fare quei ragazzi in quel momento in un match contro John. Se dai loro 6-9 mesi per abituarsi, questi ragazzi avevano già la loro esperienza, erano pronti. Avresti potuto buttarli nella mischia il primo giorno ed avresti avuto wrestler già pronti. Sono stati tutti nel mio radar prima che la federazioni li mettesse sotto contratto.”

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
Nikki Cross adesso è una super eroina
Nikki Cross adesso è una supereroina
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: