Kevin Owens racconta di come Dusty Rhodes ha ispirato la sua gimmick in WWE
Kevin Owens racconta di come Dusty Rhodes ha ispirato la sua gimmick in WWE

Kevin Owens: Dusty Rhodes ha influenzato la sua gimmick in WWE

The American Dream Dusty Rhodes è stato una delle più grandi ispirazioni per Kevin Owens

Kevin Owens: Dusty Rhodes ha influenzato la sua gimmick in WWE: l’ex Universal Champion ha parlato, a WWE The Bump, della forte influenza che ha avuto da The American Dream Dusty Rhodes nella costruzione del suo character in WWE.

Ciò che caratterizza la grande riuscita di una gimmick è la naturalezza con il quale un performer indossa determinate vesti. Spesso queste vesti sembrano calzare a pennello sull’interprete, ma basta un niente per rendere quel vestito ingombrante, stantio, inopportuno.

Questo è molte volte il risultato del fatidico turn Heel/Face e viceversa. Kevin Owens è stato un ottimo Heel e ancor più è un grande Babyface. Fin dal suo debutto ad NXT ad arrivare all’approdo nel main roster ancora da campione dello show giallo, passando attraverso la grande vittoria contro John Cena e la conquista del Titolo Universale.

Kevin Owens riesce sempre a mantenere la sua unicità che sia un heel o un face, nel corso di WWE The Bump, ha rivelato quale è stata una delle sue grandi influenze che ne hanno portato alla maturazione della propria caratterizzazione in WWE. Quel nome, è L’American Dream Dusty Rhodes.

L’incontro con Dusty Rhodes

Il racconto in esclusiva a WWE The Bump, vede un Kevin Owens appena arrivato ad NXT e incontrare Dusty Rhodes. Durante il loro meeting, K.O parlò molto della sua famiglia tanto da convincere Dusty Rhodes che qualsiasi progetto avesse in serbo la WWE per il canadese, dovesse assolutamente coinvolgere la sua famiglia, come forte spinta motivazionale.

“Ricordo quando ho incontrato Dusty Rhodes per la prima volta appena sono arrivato a NXT. Mi fece sedere davanti ad una telecamera e mi chiese di parlare. Ho finito per parlare della mia famiglia per nove minuti su dieci, e una volta spento la telecamera ha detto, ‘beh, qualunque cosa faremo con te, dovremo rendere la tua famiglia parte integrante di essa.

Poi ha aggiunto:

Sai, io non sono un lottatore che ha figli. Sono un padre e un marito, che lottano. Credo sia qui la differenza e per fortuna, tutti nel roster sono allo stesso modo, quindi è bello avere esempi anche nello spogliatoio.

 

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

Seguici su FacebookSeguici su Google News

 

 

Altre storie
Lio Rush annuncia il suo ritiro dal wrestling
Lio Rush annuncia il suo ritiro dal wrestling
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: