in ,

MONDAY NIGHT RAW REPORT – (05-11—2018) SCOTTISH PSYCOPATH

Monday Night Raw

Carissimi lettori di The Shield of Wrestling, alla tastiera c’è il vostro Phoenix pronto a raccontarvi quanto succederà durante l’odierna puntata di Monday Night Raw, eccezionalmente pre-registrata a causa della sua sede, Manchester. Buona lettura!

•Lo show si apre con un primo piano che ritrae gran parte del roster di Raw, che si trova sullo stage. Il piano sequenza procede con l’entrata di Baron Corbin, mentre la WWE stessa ci mostra la vittoria di Brock Lesnar in quel di Crown Jewel. Il general manager prende parola e ci fa notare che a bordo ring c’è una squadra addetta alla sua personale sicurezza. Corbin sposta il focus su Survivor Series, facendo un piccolo recap dei match in programma. Il Lone Wolf annuncia che ci sarà il tradizionale 5 v. 5 per quanto riguarda gli uomini e le donne. Aggiunge, inoltre, che la situazione incresciosa di Shane McMahon verrà risolta settimana prossima da Stephanie McMahon. Baron dice che lui sarà il capitano del team alle SS, e ora annuncia i primi tre membri del team: Drew McIntyre, Dolph Ziggler e Braun Strowman. Baron si rende conto che il Monster Among Man è effettivamente arrabbiato con lui, ma la lezione impartita a Crown Jewel servirà in futuro: deve rispettare le autorità.

Alexa Bliss fa la sua entrata in arena; sarà proprio lei la “capa” del team femminile che rappresenterà Raw alle Series.

La 5 volte campionessa dice che d’ora in poi guarderà da molto vicino le gesta della categoria femminile: addirittura sancisce un rematch fra Riott Squad e Bayley, Sasha Banks e Natalya. Alexa sta per dare inizio all’incontro, ma viene interrotta da Kurt Angle, che lancia una sfida a Baron Corbin. Difatti l’eroe olimpico propone un match e, chiunque dei due dovesse vincere, sarà il capitano del team preannunciato. È ufficiale! Alexa riprende parola per dare inizio al match annunciato poc’anzi, ma ora è Braun Strowman ad interrompere. Il gigante mette KO la sicurezza e buona parte del roster di Raw, per poi inseguire Baron.

Sasha Banks, Natalya e Bayley dicono a Charly Caruso che Nattie indosserà gli occhiali speciali di suo padre per fronteggiare la Riott Squad.

•SIX-WOMAN TAG TEAM MATCH: THE RIOTT SQUAD V. SASHA BANKS, NATALYA & BAYLEY

Nattie applica da subito la Sharpshooter su Ruby, la quale esce dalla presa grazie alle intromissioni delle amiche. Sasha Banks si prende il cambio, dopo il break pubblicitario, e mette in mostra tutta la sua dinamicità ai danni di Liv Morgan, che viene rinchiusa nella Bank’ Statement. Ruby rompe la presa e si prende il cambio, ma subisce un sonoro pestaggio in combo dalla Banks e Bayley. Entra in gioco Sarah che rimette in carreggiata il proprio team. La canadese si prende il cambio, sta per sottomettere Liv, ma Ruby la distrae rompendo gli occhiali di suo padre.

VINCITRICI: NO CONTEST

Braun Strowman continua la ricerca di Baron Corbin.

•SINGLE MATCH: JINDER MAHAL (W/Sunil Singh) V. APOLLO CREWS

Il match gode di uno scarso minutaggio, difatti Apollo archivia la questione dopo una combo Gorilla Press Slam – Standing Moonsault!

VINCITORE: APOLLO CREWS

•Seth Rollins, ornato dai Raw Tag Team Championship e dall’Intercontinental Championship, si trova al centro del ring. L’architetto del male dopo un lungo giro di parole dice che effettivamente Dean Ambrose non ha le palle di presentarsi. Baron Corbin manda un messaggio dal mega schermo, dicendo che Seth difenderà i titoli proprio adesso. E sia…

•HANDICAP MATCH VALEVOLE PER I RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP: SETH ROLLINS (c) V. THE AUTHORS OF PAIN (W/Drake Maverick)

Akam e Rezar torchiano senza sosta il povero Seth, il quale fa breccia nella difesa avversaria e mette a segno svariate manovre. Riesce persino a neutralizzare le interferenze di Drake, mettendo a segno una splendida Frog Splash ai danni di Rezar: 1…2…NO! La superiorità numerica la fa da padrona, e Rollins è costretto a restare giù dopo l’ennesima combo degli AoP.

VINCITORI E NUOVI CAMPIONI: THE AUTHORS OF PAIN

Dean Ambrose fa finalmente la sua comparsa, accenna ad un fantomatico motivo per il quale ha tradito l’ex amico, ma poi lo fredda con una Dirty Deeds.

Baron si barrica in un magazzino mentre viene intervistato da Charly Caruso. Braun riesce a trovarlo e mette KO altri membri della sicurezza.

Dolph Ziggler si trova al centro del ring ed esordisce dicendo che Shane McMahon non è il migliore al mondo; il migliore lo stiamo guardando proprio adesso. DZ propone alcune congetture relative all’accaduto, ma viene interrotto da Elias e dalla sua chitarra. Il musicista dedica una canzone allo Show Off, che non apprezza e anzi, chiama Elias sul ring.

•SINGLE MATCH: ELIAS V. DOLPH ZIGGLER

I due bilancino molto bene la prima fase del match. Elias scombussola la parità e va a vuoto con un Diving Elbow Drop. Torniamo dalla pausa pubblicitaria con Dolph in netto vantaggio. Elias reagisce nei modi più svariati, ma si becca la Zig Zag: 1…2…Elias trova le corde! Sfrutta il momento e va a segno con la Drift Away!

VINCITORE: ELIAS

Ronda Rousey – con un’acconciatura finalmente decente – si trova al centro del ring. L’ex UFC prende subito parola e incentra il discorso su Becky Lynch, elogiandone le gesta. La Lynch ha il suo rispetto, ma non dovrebbe provocarla. La campionessa di Raw si lascia andare ad un lungo pavoneggiamento, dicendo che è una ‘killer’ naturale. Becky sarà pure “The Man”, dice Ronda, ma lei è la stronza più cattiva del pianeta. Nia Jax raggiunge il ring e dice che dopo Survivor Series avrà a che fare con lei. 

•SINGLE MATCH: NIA JAX V. EMBER MOON

Nia ha il completo controllo della contesa, letteralmente. La questione viene archiviata tramite un Samoan Drop.

VINCITRICE: NIA JAX

Incredibilmente, nel post match, Nia e Tamina formano una coalizione e massacrano Ember.

•Baron Corbin scappa dall’arena inseguito da Braun. Drew McIntyre lo sostituirà nel match con Kurt Angle.

•SINGLE MATCH: FINN BÀLOR V. BOBBY LASHLEY (W/Lio Rush)

L’atleta di colore mantiene un controllo ferreo. Finn usufruisce di alcuni spazi per connettere svariate manovre, ma la potenza di Bobby è di un altro pianeta. Dominator e tutti a casa!

VINCITORE: BOBBY LASHLEY (W/Lio Rush)

Drew McIntyre interrompe i festeggiamenti e va faccia a faccia con Bobby. Lio dissuade il suo amico ed evita lo scontro. McIntyre aiuta Finn a rialzarsi e poi connette la Claymore.

Possiamo dare inizo al main event!

•MAIN EVENT: KURT ANGLE V. DREW MCINTYRE

L’eroe olimpico parte in quarta ma viene immediatamente sedato dallo scozzese. Kurt connette una Angle Slam, ciononostante non riesce a capitalizzare. L’incontro procede a rilento, Drew mette a segno la Claymore, ma non termina il match. Drew insulta verbalmente è fisicamente Kurt, che risponde con una Angle Lock! McIntyre ne esce con fatica e zoppica, però riesce comunque a connettere, a gran sorpresa, un Angle Slam. L’ex ICW non ha finito, applica la Ankle Lock e si aggiudica la contesa.

VINCITORE E CAPITANO DEL TEAM RAW: DREW MCINTYRE

Su queste importanti immagini io vi saluto e vi do appuntamento ad oggi pomeriggio, con i puntuali Ups&Downs di Monday Night Raw. Alla prossima!

What do you think?

Written by Ciro Gallotti

Seguace della disciplina dal lontano 2007, si occupa degli show settimanali WWE con annesse analogie; oltre ad essere colui che gestisce "Burning Hammer", "Pills of Wrestling" e "PerfecTen". Sentimentalista cronico nei confronti di determinati wrestler. Fighting Spirit Guy, Cinefilo, Puroresu Lover e anche appassionato di lettura generale. Ama approfondire ogni singola sfaccettatura che offre questo sport-spettacolo, abbattendo le barriere della superficialità e cercando di migliorarsi giorno per giorno affinché il progetto al quale state prestando attenzione possa raggiungere una vetta sempre più alta.

Comments

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

SURVIVOR SERIES: CHI POTREBBERO ESSERE I CAPITANI DEI TEAM?

Raw

RISULTATI MONDAY NIGHT RAW (05-11-2018)