Fan del wrestling ma soprattutto di The Shield Of Wrestling, in vostra compagnia c’è il direttore, Yuri”Thearchitect”Martinelli pronto a vivere con voi l’ultima tappa di RAW, prima del PPV Royal Rumble.

•”Long Live The Dream” leggiamo sui nostri schermi. La puntata comincia con un tributo in memoria di Martin Luther King.

Dopo i rintocchi della campanella, squarcia l’arena la theme song di Brock Lesnar, che insieme a Paul Heyman si dirige sul ring. La presentazione la conosciamo tutti a memoria. Sul ring c’è l’avvoccato della bestia, Brock Lesnar. Heyman passa subito alle cose serie, ricordando che la settimana scorsa, Finn Balor ha schienato John Cena. Non ci sono trucchi, Balor ha preso la situazione in mano e sfruttato il momento. Paul rincara la dose dicendo che John Cena, “il secondo wrestler migliore al mondo” ha dichiarato di credere in Finn Balor, così come ha fatto il pubblico. Il manager dello Universal Champion ci ricorda anche che Finn Balor affronterà Brock Lesnar questa domenica a Royal Rumble. Lesnar che inizialmente doveva combattere contro Braun Strowman ed invece affronterà Finn Balor, colui in cui tutti credono.

Paul Heyman dopo aver elogiato il demone passa a parlare di quanto pericoloso sia affrontare il suo assistito ma al termine del discorso entra tra il tripudio generale, Vince McMahon.

Il Chairman paragona la storia di Balor e Lesnar a quella di Daide e Golia. Vince dice al pubblico che se loro credono che Finn possa vincere questa domenica, allora credono alle favole.

Ad entrare però non è un personaggio di fantasia ma The monster among man, Braun Strowman. Vince gli domanda cosa ci faccia sul ring ma Braun va dritto al punto e dice a Brock che la scorsa settimana è stato molto fortunato ed assicura che se domenica dovesse vincere, lui lo attenderà sull’altra sponda per ribaltarlo come un’altra limousine di Mr. McMahon.

Sono usciti tutti allo scoperto e così fa anche l’ultimo protagonista della vicenda, Finn Balor. Il demone dice che è sempre il solito Monday Night RAW con Braun che fa cose. Balor non capisce perchè Mr.McMahon non crede in lui dato che lui ci crede, così come ci crede il Balor Club. Braun non sa se Finn può sconfiggere il campione ma sicuramente preferisce lui a Lesnar. Balor ringrazia per il supporto ma chiede al gigante di stare fuori dai suoi affari dato che lui farà qualcosa che Strowman non ha ancora fatto, sconfiggere Lesnar.

Brock si stanca e se ne va ma Vince per innalzare il livello di intrattenimento sancisce un match tra Finn Balor e Braun Strowman. Dunque Lesnar ed il suo avvocato si accomodano al tavolo di commento

SINGLE MATCH : BRAUN STROWMAN VS FINN BALOR

Finn Balor soffre per i primi tre minuti circa, subendo gli attacchi di Braun Strowman sia dentro che fuori dal ring. Il demone rifiata solo grazie ad una Slingblade effettuata all’esterno del quadato. La reazione di Balor c’è e si fa sentire. Sul più bello però Strowman fa volare l’avversario fuori dal ring, addirittura contro Brock Lesnar che scaraventa via con un Belly to belly suplex il suo sfidante. La squalifica però non scatta. Brock e Braun si guardano dritti negli occhi ma a questo punto torna alla carica Finn che attacca Lesnar alle spalle e poi lo stende con un tope con hilo. Non contento, l’ex leader del Bullet Club connette anche il Coupe de grace su Braun! A chiudere la storia, come speso accade in questi contesti è sempre Brock Lesnar che rinviene e stende Finn Balor con una poderosa F-5. Curiosamente ora scatta la squalifica.

NO CONTEST

Dopo aver momentaneamente chiuso il capitolo del titolo Universale, si passa a quello Intercontinentale. Escono allo scoperto Lio Rush ed il campione, “All mighty” Bobby Lashley. Lio afferma che il suo compare è meglio di Seth Rollins e Dean Ambrose…anzi è meglio di chiunque altro. Rush poi assicura anche che Lashley non farà open challenge per far divertire il pubblico, a lui interessano i soldi.

A questo punto assistiamo “all’incoronazione” di Bobby Lashley ma dal nulla sbuca Apollo Crews. L’ex NXT dice ai due sul ring che il pubblico vuole vedere Lashley lottare. Il confronto si sposta dalle parole alla prestanza del proprio fisico grazie alle provocazioni di Apollo ed inizia una contesa su chi abbia il corpo più scolpito. Apollo irride molto bene Bobby che dopo poco attacca Crews, finendo però beffato e scagliato fuori dal ring insieme all’inseparabile Lio Rush.

Dopo la pausa pubblicitaria, scopriamo che è stato sancito un match tra i due atleti di colore.

SINGLE MATCH : BOBBY LASHLEY(W./LIO RUSH) VS APOLLO CREWS

La contesa non è lunghissima e viene anche “rovinata” da un probabile infortunio occorso ad Apollo Crews, durante l’esecuzione di una Gorilla press slam. Apollo dice di poter continuare e ripete la manovra, questa volta portandola a termine. Rush interviene nella contesa ma viene sollevato anche lui. Lashley si riprende velocemente e coglie l’avversario di sorpresa stendendolo con una spear!

VINCITORE : BOBBY LASHLEY

I vincitori si dirigono nel backstage esce allo scoperto Seth Rollins che sfila verso il ring, concentrato solo sul suo match contro Drew McIntyre.

Prima di combattere, Rollins fa una disamina sulla sua situazione, facendo notare che ha avuto dei titoli contemporaneamente ed ha avuto due fratelli al suo fianco mentre ora non ha più queste cose. Seth allora afferma che bisogna concentrarsi su ciò che ha, ovvero coloro che lo amano e lui assicura che andrà avanti finche loro saranno la e lui avrà un microfono in mano ed il fuoco negli occhi. Inoltre assicura anche che trionferà nel Royal Rumble match, giungendo così nel main event di Wrestlemania.

Suonano le cornamuse e si fa avanti Drew McIntyre. Lo scozzese è convinto che ad ottenere la vittoria, questa domenica, sarà lui.

SINGLE MATCH : SETH ROLLINS VS DREW MCINTYRE

La contesa è veramente molto dura. Seth Rollins prova a lottare con la solita generosità ed agilità mentre Drew McIntyre cerca solo di infliggere quanto più dolore possibile al suo avversario.

Durante il match, Michael Cole ci comunica che dopo il main event della scorsa puntata di RAW, John Cena ha riportato un infortunio alla caviglia e potrebbe non prendere parte alla Royal Rumble.

Sul ring intanto Drew colpisce Rollins con un calcio all’addome e poi lo catapulta a terra, fuori dal quadrato. Dopo la pausa pubblicitaria, Rollins sembra essersi completamente ripreso e connette addirittura una spettacolare Falcon Arrow! Seth chiama il Curb Stomp ma il suo avversario schiva la mossa. Nonostante la reazione Drew continua ad essere in difficoltà ma da prova di grandissima prestanza fisica, evitando i colpi dell’avversario mentre è a testa in giu, contro il turnbuckle. Seth e Drew si colpiscono senza esitazioni ma a sfiorare due volte il colpo grosso è lo scozzese, prima con una Celtic Cross dal paletto e poi con una powerbomb. I due sono alla pari ma a spuntarla è Seth, solo grazie ad un roll up di rapina!

VINCITORE : SETH ROLLINS

Vince McMahon viene assalito, nel backstage,dalle richieste dei Revival e di Curt Hawkins che vorrebbero rispettivamente un altro match titolato con un arbitro speciale ed un “riscaldamento” in vista della Royal Rumble. Il Chairman unisce le due cause e sancisce il rematch titolato per i Revival con Curt Hawkins, arbitro speciale.

Dai meandri di chissà dove, Dean Ambrose promette a Bobby Lashley e Seth Rollins che li eliminerà dal Royal Rumble match. L’ex campione intercontinentale è anche convinto che otterrà la vittoria riscattando un 2018 decisamente sfortunato.

SIX MAN TAG TEAM MATCH : LUCHA HOUSE PARTY(LINCE DORADO, KALISTO & GRAN METALIK) VS JINDER MAHAL SUNIL SINGH & SAMIR SINGH

Contesa veramente molto breve che vede i Lucha House Party trionfare dopo appena cinque minuti di match, grazie a Gran Metalik.

VINCITORI : LUCHA HOUSE PARTY

Questa volta nemmeno l’arte della respirazione riesce a placare Jinder Mahal.

EC3 viene nuovamente presentato con un altro video, al termine del quale lo vediamo chiacchierare con Dana Brooke nel backstage.

“Ladies and Gentleman, Elias”. The Drifter è sul ring pronto per la sua performance ma come spesso accade, viene interrotto da Baron Corbin che vorrebbe impedire ad Elias di suonare. Il wrestler musicista ricorda a Baron che non è piu GM ed addirittura riesce a fargli spegnere il microfono. Baron subisce una serie di prese in giro che lo portano a farsi avanti minaccioso. Elias allontana il Lone Wolf brandendo la sua chitarra.

SINGLE MATCH : ELIAS VS BARON CORBIN

Elias subiace parecchio l’aggressività di Baron Corbin che fin da subito attacca senza sosta. Quando sembra che The Drifter possa riprendersi, The Lone Wolf sfrutta una distrazione del suo avversario per sorprenderlo e stenderlo con la End Of Days.

VINCITORE : BARON CORBIN

Comincia “A moment of Bliss”. Alexa Bliss si siede e ringrazia per l’accoglienza. Il tema di oggi sarà il Royal Rumble match femminile che garantirà un posto nel main event di Wrestlemania.(Dunque è sicuro che avremo un main event al femminile?).

Alexa presenta 21 delle 30 partecipanti alla rissa reale e poi introduce Nia Jax al suo Talk Show.

La situazione sfugge decisamente di mano dato che iniziano ad entrare molte delle atlete che vogliono il loro spazio in vista di domenica. Alexa è costretta a salire sulla sua poltrona per ottenere l’attenzione ma con poco successo dato che scatta una grande rissa.

L’ex campionessa femminile resta da sola e ne approfitta per dire che tornerà a lottare in occasione del Royal Rumble Match!

Nemmeno il tempo di godersi le reazioni del pubblico che la Bliss viene oscurata da Lacey Evans la quale afferma con convinzione che a vincere il match di domenica, non saranno delle wrestler superficiali come Alexa ma una donna di classe come Lacey Evans.

Dopo che Titus O’Neal ci ha ricordato che entrerà nel Royal Rumble match, assistiamo ad un incontro di coppia.

TAG TEAM MATCH : THE ASCENSION(KONNOR&VIKTOR) VS HEAVY MACHINERY(TUCKER KNIGHT&OTIS DOZOVIC)

Gli Heavy Machinery dominano in lungo ed in largo al loro debutto nel main roster. Dozovic e Knight chiudono in fretta la contesa…Ma non prima di averci mostrato la Caterpillar di Otis.

VINCITORI : HEAVY MACHINERY

I Revival si fanno avanti ed attendono i campioni di coppia sul ring, isnieme all’arbitro speciale, Curt Hawkins.

Chad Gable e Bobby Roode si fanno desiderare con la loro classica entrata ma finalmente si puà partire.

RAW TAG TEAM CHAMPIONSHIP MATCH : CHAD GABLE&BOBBY ROODE(C) VS THE REVIVAL(SCOTT DAWSON&DASH WILDER)

Chad Gable cerca di innervosire Dash Wilder ma senza troppo successo. Un fiscale Hawkins annulla un tag ai campioni di coppia e Wilder ne approfitta per far entrare Scott Dawson, il quale rovescia la situazione. Gli sfidanti vanno vicinissimi alla vittoria in tre occasioni, peccato che tutte quante siano irregolari. Alla fine a spuntarla sono i campioni grazie ad un roll up di Chad Gable.

VINCITORI ED ANCORA CAMPIONI : CHAD GABLE E BOBBY ROODE

Dawson e Wilder chiedono spiegazioni e negano di aver cercato di vincere scorrettamente anche davanti l’evidenza. Curt cerca di fare il suo lavoro al meglio e per questo viene brutalmente attacato. A salvare Hawkins intervene un vecchio amico. Direttamente dal passato, Zack Ryder fa il suo ingresso per allontanare i Revival.

And now it’s main event tiiiiime!

TAG TEAM MATCH : RONDA ROUSEY&NATALYA VS SASHA BANKS&BAYLEY

Sasha Banks prima di lottare ci tiene a replicare alle provocazioni lanciate da Ronda Rousey prima del match, dicendo che l’ex UFC fighter non le deve insegnare proprio nulla.

Le partner di Ronda e Sasha faticano a tenere a bada le rispettive alleate. Dopo qualche secondo finalmente parte la contesa. The Boss attacca subito scorrettamente Ronda che non era la donna legale. Il match s’inasprisce ancora di più e dopo qualche minuto Ronda entra sul quadrato senza aver ricevuto il tag e abbatte Bayley e Sasha Banks.

Dopo la pausa pubblicitaria, l’intensità dell’azione sale. Le donne legali doventano Ronda Rousey e Bayley. La Hugger rischia veramente grosso, subendo tantissimi colpi. Finalmente l’ex NXT riesce a schivare un attacco e a portare la campionessa al proprio angolo.

La fase finale è una lotta senza quartiere con ingressi nel ring illegali e colpi durissimi. A spuntarla è il team di Sasha e Bayley che trionfa grazie alla Bank’statement di Sasha su Natalya.

VINCITRICI : SASHA BANKS&BAYLEY

L’episodio si chiude con un altro duro faccia a faccia tra le due avversarie di Royal Rumble.

Io vi saluto e vi do appuntamento a domani, ore 16.00 per gli Ups&Downs della puntata di Monday Night RAW!