Benvenuti cari lettori di The Shield Of Wrestling

Oggi vi parlerò della gestione di Alexa Bliss, una wrestler che ad NXT si è messa in luce principalmente come manager heel del duo Blake & Murphy per poi ricevere la chiamata nel Main Roster.

THE BEGINNING

Il 19 luglio del 2016, Alexa Bliss è stata draftata a Smackdown Live, la nativa dell’Ohio ha subito scalato le gerarchie della divisione femminile dello show blu pur non mostrando dei miglioramenti sul ring, dopo aver partecipato al match 5vs5 femminile Raw vs Smackdown alle Survivor Series si è messa a caccia del titolo detenuto a quel tempo da Becky Lynch, tutto avvenne a TLC in un Table Match che vide poi trionfare la Bliss.

THE FALL AND THE RISE

Riuscì a mantenere il titolo per 70 giorni per poi abdicare nei confronti di Naomi ad Elimination Chamber, quest’ultima però a causa di un infortunio venne costretta a rendere la cintura vacante e pochi giorni dopo aver perso la suddetta cintura, la Bliss conquistò il suo secondo titolo femminile a Smackdown battendo ancora Becky Lynch.

IS THIS THE END?

Il secondo regno di Alexa termina a WrestleMania 33 in un six-pack challenge match in favore ancora una volta di Naomi e perde anche il rematch nella puntata successiva al Grandaddy Of Them All.

ANOTHER CHAPTER

Grazie allo Shake-Up, Alexa viene draftata a Monday Night Raw e nel brand rosso riesce subito a vincere un match per decretare la sfidante numero uno al titolo detenuto a quel tempo da Bayley, il 30 Aprile a Payback la ragazza di Columbus vince il suo terzo titolo femminile in un anno pur non migliorando per niente le sue qualità in ring ma basandosi semplicemente sul personaggio da heel e sulle sue discrete qualità al microfono.

THE STREAK

Alexa manterrà il titolo per 112giorni salvo poi perderlo contro Sasha Banks a Summerslam 2018, dopo che quest’ultima aveva vinto un match per decretare il ruolo di prima sfidante sconfiggendo Nia Jax, titolo che la Bliss si riprenderà solo 9 giorni dopo nel main event della puntata di Raw facendo capire di avere un booking a favore davvero particolare.

“BORING! BORING! BORING!

Il secondo regno della Bliss è abbastanza noioso e caratterizzato soprattutto da promo che risultano ripetitivi il più delle volte, si arriva poi alla faida con la sua migliore amica(?), Nia Jax, la quale sentendosi tradita e sfruttata da Alexa decide di vendicarsi e l’occasione si presenta nell’evento più importante dell’anno, WrestleMania 34.

THE FALL? ABSOLUTELY NOPE!

Proprio a WrestleMania 34, Nia riesce a conquistare il titolo battendo Alexa e ponendo fine ad un regno durato in tutto bene 223 giorni, purtroppo però la WWE decide che non è ancora abbastanza, la Bliss riesce a risalire nuovamente le gerarchie della divisione femminile e addirittura vince la valigetta del Money In The Bank nell’omonimo PPV, incassando addirittura la sera stessa interferendo nel match valido per la cintura tra Nia e Ronda Rousey, il match prima finisce in squalifica in favore di Ronda, poi avviene l’incasso ai danni di Nia e così facendo arriva il terzo titolo femminile nello show rosso.

WHAT’S NEXT?

Alexa adesso dovrà difendere la propria cintura contro Nia ad Extreme Rules in un Extreme Rules Match ma nel frattempo ha iniziato una faida con Ronda Rousey, provocandola più volte con l’unica arma che la rende leggermente rilevante ( il microfono ), con il solo risultato di essere schiantata attraverso il tavolo con una Powerbomb.

WE NEED – AND DESERVE – A BETTER CHAMPION

Sembra che la dirigenza abbia un debole per Alexa Bliss, anche se quest’ultima non ha nessuno talento particolare e quindi ha deciso di pusharla fino a questo punto, sperando solo che possa essere messa da parte per un bel po’ dando spazio ad altre meritevoli ma soprattutto per evitare una situazione monotona.