COME ABBIAMO VISTO NELLA SERATA DI IERI BIG CASS È STATO LICENZIATO DALLA WWE. LA FEDERAZIONE NEL COMUNICATO NON HA PERÒ SPECIFICATO I MOTIVI DEL LICENZIAMENTO.

Stando a quanto riporta il Pro Wrestling Sheet non è stata uno specifico episodio a decretare il licenziamento, bensì un insieme di fattori. A quanto pare Big Cass era andato contro le direttive di Vince McMahon un mese fa. Durante il segmento con la persona piccola vestita da Daniel Bryan gli era stato ordinato di colpirlo con un big boot e poi fermarsi. Cass però voleva anche continuare il suo attacco e ha proposto l’idea a Vince stesso che però la rifiutò. Come abbiamo visto nel segmento live, Big Cass ha ignorato questo ordine e ha fatto ciò che voleva, infastidendo molti dirigenti nel backstage.

Sports Illustrated riporta anche che Cass aveva dei problemi con l’alcool, che alteravano il suo comportamento in pubblico. Viene riportato anche un “incidente” accaduto sul bus che trasportava varie superstar WWE. La serratura del bagno era rotta ma l’ormai ex WWE non ne era a conoscenza e, una volta entrato, è rimasto chiuso dentro. Dopo essere rimasto dentro per un po’, Cass si è molto arrabbiato credendo che fosse tutto uno scherzo e ha abbattuto la porta con un calcio, costringendo gli altri passeggeri ad utilizzare il bagno senza porta. A qaunto pare questo non sarebbe nemmeno un episodio isolato, e ciò ha portato la WWE ad arrivare alla decisione di licenziare Big Cass.