Pills Of Wrestling #41: Scaffold Match
Pills Of Wrestling #41: Scaffold Match

Pills Of Wrestling #41: Scaffold Match

Tra le tante stipulazioni mai concepite nel mondo del wrestling, lo Scaffold Match è sicuramente una delle più pericolose

Ultimo aggiornamento:

Pills Of Wrestling #41: Scaffold Match | Nella nuova puntata di Pills Of Wrestling andremo ad analizzare una delle stipulazioni più pericolose mai viste in un ring di wrestling. Siete pronti a scoprire lo Scaffold Match?

Nel corso degli anni, il mondo del wrestling ha dato vita alle stipulazioni più bizzarre, assurde e pericolose che si possano immaginare. Una di queste ha fatto spesso parlare di sé per l’alta pericolosità a cui gli atleti vanno in contro.

Oggi parleremo proprio di una delle stipulazioni che, proprio a causa della loro pericolosità, non hanno mai messo piede in WWE. Di quale stiamo parlando? Dello Scaffold Match.

Regole e stipulazione

Caratteristica di questa stipulazione alquanto insolita è l’impalcatura spesso montata sopra il ring o nella zona dello stage. In questa impalcatura viene spesso posizionata una passerella fatta di metallo, o a volte in legno. L’elemento che dona forte pericolosità a questo incontro è proprio l’altezza a cui è posta la passerella dato che il rischio di caduta per gli atleti coinvolti è sempre molto elevato.

L’incontro si svolge all’interno della struttura e può concludersi solo in due modi a seconda di quale viene scelta: gettare l’avversario giù dalla passerella o prendere una bandierina posta dalla parte della passerella dell’avversario, variante quest’ultima che ricorda il Flag Match dato che la bandiera va poi riportata nella propria “base” prima che l’avversario faccia lo stesso.

Nella ECW la caduta era ancor più pericolosa dato che al di sotto della passerella venivano posizionati oggetti quali di tavoli di legno impilati uno sopra all’altro. A volte veniva posizionato anche del filo spinato dando così vita a quello che veniva definito come Circus Death Match.

Altra variante che è diventata molto famosa nel corso degli anni è l’Elevation X match, usato in TNA, dove la passerella è composta in due blocchi che si incrociano formando una X.

Tra pericoli e controversie

Tale stipulazione è sicuramente ricordata per il match tra New Jack e Vic Grimes ad ECW Living Dangerously 2000. L’incontro vide le due leggende hardcore dar vita ad uno spot talmente pericoloso da mettere a rischio la carriera di entrambi. Tale spot prevedeva che i due atleti cadessero dalla passerella su una pila di tavoli posti al di sotto di loro.

Purtroppo, le cose non andarono come previsto ed entrambi mancarono il bersaglio cadendo all’esterno del ring sul cemento. Oltre al danno pure la triste ironia della sfortuna. Grimes, infatti, cadde sulla testa di New Jack causando dei danni cerebrali che gli fecero perdere la vista dall’occhio destro.

Non contenti, due anni più tardi entrambi si affrontarono nuovamente, questa volta ad XPW Freefall, evento della Xtreme Pro Wrestling. Come nel loro match tenutosi in ECW, era previsto uno spot molto pericoloso che non andò a buon fine.

New Jack lanciò Grimes dalla passerella mancando completamente i tavoli rompendosi l’anca. Col passare del tempo, New Jack ha dichiarato di aver mancanti il bersaglio appositamente con la speranza di infortunare o uccidere Grimes.

Una stipulazione in declino

Difficile stabilire se le parole di New Jack fossero veritiere o meno. Quello che sappiamo, però è che tale stipulazione ha progressivamente perso di frequenza. Nonostante le 23 volte in cui lo Scaffold Match è andato in scena, l’ultima sua apparizione risale al 2008 nel PPV TNA Destination X in cui Rhyno ha sconfitto James Storm.

Da allora non si hanno più notizie di questo match è chissà se dopo più di 12 anni di assenza tornerà mai ad essere utilizzato.

Seguici su Facebook Seguici su Google News

Altre storie
RAW Ups&Downs
RAW Ups&Downs | 29-06-2020 | E’ tornata la noia