Randy Orton ricorda un controverso segmento con Rey Mysterio

Randy Orton ricorda un controverso segmento con Rey Mysterio

"Eddie è all'inferno, adesso" non fu una frase facile da pronunciare...

Randy Orton è stato un ospite speciale di “The Kurt Angle Show”, dove ha parlato di alcuni importanti argomenti, tra cui il controverso segmento con Rey Mysterio di “Eddie è all’inferno, adesso”.

Nel corso della chiacchierata con la Leggenda della WWE, l’ex WWE Champion ha risposto alla seguente domanda: “Come hai reagito alla scoperta di dover fare quel segmento e di dover subire tanto heat per Eddie Guerrero con Rey Mysterio? Ti sei sentito strano o eri a tuo agio?“. Il riferimento è al famoso segmento nel quale Randy Orton disse a Rey Mysterio che “Eddie Guerrero, adesso, è all’inferno“.

Randy Orton: “Ero al 100% a disagio…”

“Ero al 100% a disagio. Rey mi rassicurò del fatto che era un qualcosa che Eddie avrebbe voluto. Tuttavia, io e Rey andammo a Vickie e Vickie ci diede la sua benedizione. Disse la stessa cosa: “Eddie avrebbe voluto aiutarvi con questo problema. Se avesse potuto usare la sua morte in qualche modo per aiutare il business, avrebbe voluto che noi lo facessimo, soprattutto con Rey coinvolto”.

Perciò, anche se era un’orribile tragedia e avevamo tutti perso un amico, fu un qualcosa che mi aiutò per la mia carriera. Se un “bad guy” ne parla, genera heat. Funzionò ed aiutò l’angle tra me e Rey. Ma, riguardando indietro, sarà sempre un qualcosa tra le tante cose che ho fatto nella mia carriera che mi fece stare a disagio. Penso che possiamo essere tutti d’accordo per questo. Ma questa soprattutto è una cosa che metto al primo posto.

Stiamo cercando nuovi elementi per il nostro staff! Ci sono diverse posizioni disponibili: se sei interessato, CLICCA QUI.

Abbiamo aperto il nostro canale Telegram! Rimani sempre aggiornato CLICCA QUI.

Seguici su Google News

Altre storie
Kevin Nash da un consiglio a Braun Strowman
Kevin Nash da un consiglio a Braun Strowman
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: