RAW Report 10-02-2020
RAW Report 10-02-2020

RAW Report 10-02-2020

RAW Report 10-02-2020: Il prossimo PPV presente nella Road to WrestleMania è Super ShowDown, deviazione in Arabia ormai ben nota grazie alla partnership tra la WWE ed il governo saudita. Oggi assisteremo ad una delle ultime tappe prima del prossimo evento e ci gusteremo il rematch titolato tra Becky Lynch ed Asuka. A raccontarvi gli eventi in diretta c’è come di consueto il Direttore Yuri”Thearchitect”Martinelli

Ora è possibile acquistare la prima rivista dedicata al wrestling italiano. CLICCA QUI!

La puntata la apre il Monday Night Messiah, Seth Rollins insieme ai suoi adepti. Rollins esordisce subito verso il pubblico con comprensione; dicendo di capire che per loro è difficile prendere decisioni difficili ma c’è qui lui per questo. L’ex Universal Champion non perdona a Kevin Owens e gli AoP di essergli costato il match valevole per affrontare Brock Lesnar. Il campione di coppia cerca di essere ironico e provocatorio come sempre ma si evince una profonda rabbia provata verso KO e soci.
Proprio Owens si presenta sullo stage ed insieme ad Ivar ed Erick, tornati più in forma che mai, parte all’attacco. Seth Rollins osserva la scena dal centro del ring fin quando dietro di lui si palesa Samoa Joe, che applica la Coquina Clutch. Seth se la passa male ma viene salvato dagli AoP. A dominare però sono KO, I Viking Riders e Joe, i quali mettono in fuga il team nemico ed esultano per lo scontro vinto.
Quasi a cacciare dal ring i presenti, interviene The GOAT, Becky Lynch agguerrita e pronta per difendere il titolo contro Asuka.

RAW WOMEN’S CHAMPIONSHIP MATCH: BECKY LYNCH(C) VS ASUKA(W./KAIRI SANE)

Asuka soffre leggermente nella parte iniziale ma si porta in vantaggio grazie ad una distrazione di Kairi Sane. Dopo un Hip Toss la giapponese mette il match sul binario giusto per lei ed inizia a sfiancare l’irlandese con dei colpi ben assestati. Becky Lynch sembra avere un moto d’orgoglio e dopo aver mandato la nemica fuori dal ring si lancia sul bersaglio ma la Sane spinge via la compare e viene colpita al suo posto. La fu Kana continua a dominare anche grazie ad una Double Knee Facebreaker. La contesa si sposta sull’apron ed è qua che Becky Lynch riesce ad invertire il trend con una Dis-Arm-Her tra le corde ed un DDT sull’apron. Dopo lo spot però vediamo Asuka eseguire un Superplex devastante e addirittura un’Armbar. Nel finale assistiamo ad una sequenza di roll up, che si conclude con una Man Handle Slam devastante della campionessa. 1..2…3 Titolo difeso!

VINCITRICE ED ANCORA CAMPIONESSA: BECKY LYNCH

Nel post match si avventa sulla campionessa, Shayna Baszler, che dopo aver steso la Lynch, si sfila il paradenti e la morde brutalmente causandole un sanguinamento copioso.
La campionessa di RAW viene soccorsa ma le urla sono strazianti e non lasciano presagire nulla di buono.

Dopo la pubblicità vediamo sul ring Mojo Rawley insieme al suo nuovo amico, Riddick Moss. Di fronte ai due si presentano gli Street Profits per un 2 vs 2. Mojo Rawley non ha nemmeno l’onore di saggiare le corde del ring dato che gli ex NXT Tag Team Champions annichiliscono Riddick Moss in men che non si dica.
Mojo cerca di capire cosa sia successo all’amico ma quest’ultimo lo beffa con un roll up e gli soffia la cintura.

Nel backstage intanto Becky Lunch si ribella e mette alle strette i medici, rubando un’ambulanza per cercare Shayna Baszler
Intanto sul ring MVP è pronto per il suo Vip Lounge. Ospite dell’episodio, Drew McIntyre! Tante belle parole da parte dell’ex United States Champion, il quale va dritto al sodo e propone a McIntyre di affiancarlo nella via verso WrestleMania come business manager. Secondo MVP lo scozzese non ha abbastanza attributi per sconfiggere Brock Lesnar ma McIntyre gli fa capire cosa ne pensa con un Glasgow Kiss ed un Claymore Kick, che chiudono il siparietto. Mr. Royal Rumble è stato chiaro, lui non ha bisogno di un Paul Heyman.

Angel Garza è sul ring insieme a Zelina Vega e dopo aver visto un recap di ciò che è accaduto sette giorni fa, l’ex campione dei pesi leggeri si vanta di quanto sia bravo come seduttore. Sul ring intanto c’è anche Cedric Alexander ma il match non parte perchè si presenta anche Humberto Carrillo, il quale abbatte suo cugino e lo devasta di colpi. Solo la sicurezza salva la situazione.
Il match finalmente comincia ma è quasi come se fosse una contesa a senso unico. Alexander non trova mai il bandolo della matassa e subisce veramente troppi colpi in poco tempo. La Wind Clipper di Garza è solo il timbro finale su una contesa troppo facile da vincere.
Charley Caruso intanto è con Rhea Ripley, nuovamente a RAW per regolare i conti co Charlotte Flair. L’NXT Champion viene raggiunta da Sarah Logan che cerca di marcare il territorio ma senza troppo successo. La Ripley è troppo sicura di se er essere intimorita.
Sarah Schrieber intervista Bobby Lashley a proposito della sconfitta subita sette giorni fa nel match vinto da Ricochet contro l’ex TNA e Seth Rollins. Interviene Lana che attribuisce tutta la colpa alla sfortuna. Si aggiunge anche Lashley a cercare scuse facendo passare Ricochet quasi per una persona sleale.
Sarah Logan ha ancora il dente avvelenato e sale sul ring per affrontare Rhea Ripley. La campionessa di NXT esce allo scoperto e fronteggia la sfidante. Intanto giunge anche Charlotte Flair per assistere al match, che dura veramente molto, molto poco.
La Ripley lancia nuovamente la sfida alla Flair ma non c’è ancora una risposta. La Regina non vuole esporsi e suggerisce all’australiana di preoccuparsi della difesa titolata di Portland prima di sfidare qualcuno

Lo show prosegue ed ormai sappiamo quanto sia facile passare dalle parole ai fatti in WWE; infatti raggiungono il ring Bobby Lashley e Ricochet per un match

SINGLES MATCH: BOBBY LASHLEY(W./LANA) VS RICOCHET

Bobby Lashley subisce l’esplosività di Ricochet fin da subito ma nonostante ciò in breve tempo inverte il trend del match e domina la scena grazie alla propria potenza. Il One and Only però non ha ottenuto la possibilità di affrontare Brock Lesnar per caso e lo dimostra con un counter su un Superplex, che apre la strada alla brevettata 630° Senton. A nulla è servita a presenza di Lana, questo Ricochet è troppo determinato.

VINCITORE: RICOCHET

Come precedentemente annunciato dalla regia, Randy Orton raggiunge il ring per dare le tanto agognate spiegazioni a proposito dell’attacco ordito a danni di Edge. Ad interrompere la vipera però giunge Matt Hardy in maniera totalmente inaspettata. L’ex campione di coppia dice subito che tutti sanno della sua storia di odio con Edge ma un tempo loro due insieme a Jeff Hardy e Christian viaggiavano uniti e si divertivano per raggiungere i loro obiettivo, lottare in WWE. Hardy ammette di aver odiato la Rated – R Superstar con tutto se stesso ma rivela che dopo il triste ritiro, tutto l’odio è svanito. Hardy due settimane fa si è emozionato durante il discorso di ritorno del wrestler canadese e non gli va proprio giù che Orton abbia rovinato il momento. The Viper a questo punto tenta un’RKO  a brucia pelo ma Hardy la evita e combatte. Orton però è un cacciatore e sa sempre quando colpire la propria preda; il secondo tentativo di RKO va a segno! Non contento, l’ex leader della Legacy esegue un Conchairto anche su Matt Hardy.

Sarah Schrieber chiede a Ruby Riott perchè ha aggredito Liv Morgan sette giorni fa. L’ex NXT, in maniera molto criptica risponde che voleva solo rimettere la ragazza al suo posto. Secondo Ruby, la sua ex amica non è ciò che vuol far credere ma semplicemente una persona nata per seguire qualcun’altro.
Oggi tocca ad Akira Tozawa finire in pasto ad Aleister Black. Dopo circa tre minuti di contesa il wrestler olandese timbra anche il giapponese con la Black Mass ed archivia la pratica.
L’ambulanza guidata da Becky Lynch torna davanti all’arena. La campionessa di RAW scende dalla vettura e prosegue la ricerca di Shayna Baszler.
L’irlandese raggiunge il ring e manda un messaggio chiaro alla regina di picche dicendole che le darà la caccia ovunque ed avrà la sua vendetta.

And now it’s time for the maaaaaaaaaaaaaaain eveeeeeeeeeeeent!

EIGHT MEN TAG TEAM MATCH: KEVIN OWENS, SAMOA JOE & VIKING RIDERS(IVAR & ERICK) VS SETH ROLLINS, BUDDY MURPHY & AOP(AKAM & REZAR)

Seth Rollins vorrebbe tenere uno dei suoi soliti discorsi prima di lottare ma non c’è tempo, la ressa parte subito. Il team del Monday Night Messiah sembra riuscire a mantenere molto di più il controllo del match ed a farne le spese è sempre Kevin Owens, il quale viene isolato all’angolo avversario. Solo grazie ad un guizzo, il canadese riesce a salvarsi e a connettere un DDT su Buddy Murphy. Doppio tag! Entrano Samoa Joe e Seth Rollins. Atomic Drop dell’ex TNA e poi triplo Suicide Dive insieme ad Erick ed Ivar. L’azione torna sul ring ed assistiamo ad una pazza e caotica girandola di Trademark Moves, che fa finire quasi tutti fuori dal ring. KO travolge nemici ed amici con una Senton dal turnbuckle verso l’esterno del quadrato. Sul ring invece Samoa Joe fronteggia Rollins e Murphy. L’australiano finisce vittima della Coquina Clutch ma poco dopo la mossa viene interrotta da un Curb Stomp clamoroso! Murphy gira il corpo di Joe ed esegue il pin vincente!

VINCITORI: SETH ROLLINS. BUDDY MURPHY & AOP

La puntata termina con Seth Rollins ed i suoi adepti che per l’ennesima volta si prendono gioco di Kevin Owens e soci.

Per rimanere informati sul mondo del wrestling, continuate a seguirci sul nostro sito e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordTwitter e Twitch.

Se volete far parte della nostra community, entrate nel gruppo Telegram.

Altre storie
IMPACT! Report 24-03-2020