Fan del wrestling ma soprattutto di The Shield of Wrestling, come sempre dopo aver vissuto insieme la puntata, andiamo ad analizzarla con gli Ups&Downs dell’ultima edizione di Monday Night Raw. Buona lettura!

UPS:

•STRASCHICHI DI SURVIVOR SERIES – Ups&Downs

La puntata si apre in maniera molto ben movimentata. Dopo che Stephanie McMahon ha messo le mani sulla decisione del match che avrebbe aperto RAW, il resto è tutto da gustare. Strowman,Balor ed Elias fronteggiano Corbin, Lashley e McIntyre in un match ad eliminazione. L’azione è tanta e mai noiosa. Il finale del match serve per portare avanti la storyline che vede invischiati Baron e Braun ma a questo punto anche Drew. Insomma un’apertura movimentata e ponderata. Una rarità di questi tempi.

•ALTRO CHE LUNATICO! – Ups&Downs

Finalmente dopo dei piccoli passi, la storia tra Dean Ambrose e Seth Rollins sta prendendo una caratterizzazione sempre più decisa. Sicuramente una scelta non scontata quella di rendere Ambrose l’architetto del piano malefico per provocare Rollins e quest’ultimo preso dagli istinti che cade nella trappola. Decisamente un’inversione dei ruoli che può risultare sorprendente.

DOWNS:

Probabilmente la categoria di coppia di RAW vincerà anche un piccolo premio come, elemento finito più volte tra i downs di TSOW. Si va avanti con le storie e i personaggi ma resta tanta, tanta confusione in questa categoria. A confermare la cosa abbiamo visto la sconfitta senza senso subita dai Revival contro I Lucha House Party. Poi ci chiediamo perché nei PPV se impieghi più di due Tag Team vediamo botch in sequenza…

•Considerazioni neutrali – Ups&Downs

•La WWE ha fuso bene realtà e storyline nel caso di Nia Jax, che ora sta sfruttando a suo vantaggio quello che è stato un errore grossolano. Probabilmente a fare le spese di una samoana mandata ancora alla ribalta, questa volta con Tamina, saranno atlete come Sasha Banks, Bayley ed Ember Moon, scivolate, si spera momentaneamente, nel limbo dei mediocri